Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Si torna a scuola. Nuovo Dirigente per l'ITC Capriotti.

San Benedetto del Tronto | Intervista con il nuovo dirigente scolastico, la prof.ssa Marcella Allevi.

di Andrea Castelli


Anche all’ITC Capriotti c’è stato un cambio al vertice.

Ad occupare la poltrona di dirigente scolastico di Giuseppe D’Onofrio, passato al Liceo Classico, ora è la prof.ssa Marcella Allevi, fino allo scorso anno preside dell’ ITG di Grottammare.

Siamo andati a trovarla per chiederle le sue prime impressioni sulla sua nuova avventura nell’istituto.

Buongiorno. Le chiedo in primis di darmi qualche cifra sulle iscrizioni che ha trovato qui appena arrivata.
Buongiorno a lei.
Dunque, le posso dire che sono state formate sette prime, per un totale di 178 nuovi alunni che siederanno per la prima volta nei banchi di questa scuola.
Sono divise in questo modo, 5 al programma IGEA e due al Linguistico.
Numero che va a formare il totale di più o meno 800 iscritti a questa scuola.

Visto che le ha accennate, quali sono le offerte formative dell’ITC?
Noi abbiamo l’ IGEA, che è il classico corso di ragioneria, il MERCURIO, ovvero specifico per informatica e programmatori, e poi il Linguistico, che da solo prende 230 alunni.
E oltre a questi fondamentali abbiamo il progetto SIRIO, molto importante.

Il progetto SIRIO…
Sì. Si tratta di un corso serale per ragionieri.
Non è altro che un IGEA con monte ore ridotto per permettere anche a chi lavora di acquisire un diploma importante come quello di ragioneria.
Sono 25 ore settimanali con le lezioni che si svolgono tutti i giorni dalle 18 alle 23, tranne il sabato che è libero, oltre ovviamente alla domenica.
E’ un progetto che era già stato attuato con successo per tre o quattro anni, ed è ripreso lo scorso anno.
Ora abbiamo una seconda con 18 studenti. Purtroppo non si è riformata la prima.
E’ un progetto molto importante ed è ancora più importante dare risalto ad un qualcosa che permette di prendere un diploma pagando solo le tasse di iscrizione alla scuola pubblica, dunque quasi irrisorie.
E’ un periodo in cui si ha poca voglia di studiare e ci si rivolge di conseguenza alle più disparate scuole private pagando per lo stesso risultato fior di quattrini, quando noi offriamo questa notevole opportunità di seguire le lezioni, studiare e conseguire un serio risultato, pur lavorando o con altri impegni.

Lei si è insediata il primo di settembre. Come ha trovato questa scuola?
Posso dire di aver trovato un istituto efficiente, in cui mi sto ambientando bene e di cui so già di potermi ritenere ampiamente soddisfatta.
Naturalmente ho avuto poco tempo per immettermi nei meccanismi più profondi dell’edificio, e devo iniziare a capire a pieno quali sono le esigenze di una scuola per me nuova.
Ho insegnato qui, ma fino all’87, dunque trovo tutto cambiato, anche i docenti che conoscevo non sono più qui, tranne che pochi elementi.
Ho bisogno di conoscere le nuove leve.
L’unico problema sono i tempi stretti.
Sono d’accordo con gli avvicendamenti dei dirigenti scolastici, anche perché con la nuova figura di dirigente, si deve evitare il rischio di appiattirsi, di piombare nella routine, dunque sono favorevole a questi cambi e al periodo di non più di sette anni nella stessa scuola.
Semplicemente ritengo poco opportuna la norma di insediamento a settembre. Le lezioni non cominciano più ad ottobre come una volta, caso in cui in un mese si sarebbe avuto tutto il tempo di ambientarsi.
Secondo me i tempi di insediamento dovrebbero venire anticipati.

Giusto. Ma arrivando qui ha riscontrato problemi di sorta?
Fondamentalmente non ce ne sono.
L’unico disagio è quello della convivenza con lo scientifico, al quale abbiamo dovuto concedere varire aule, per la precisione sette, più due laboratori e una sala adibita a sala professori.
Per far ciò siamo stati costretti a restringerci e a ridurre i laboratori, come quello di geografia, che sono astai poi accorpati ad altri ai piani superiori.
Ovviamente  il disagio è nostro non più di quanto lo sia per il Liceo Scientifico.
Per ora l’accordo è di due anni, poiché ci dovrebbe essere l’intenzione di costruire un’altra ala nella sede centrale del Rosetti.
Ovviamente tutto dipenderà dall’amministrazione provinciale.
Speriamo per noi e per loro che i tempi siano brevi.

A questo punto lasciamo la prof.ssa Allevi sbrigare i suoi mille impegni, e la salutiamo augurando anche a lei i migliori auspici per l’anno scolastico che si prepara ad affrontare in questo nuovo istituto.

08/09/2005





        
  



2+1=

Altri articoli di...

Cultura e Spettacolo

27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
15/01/2020
Le Marche terra di teatri (segue)
14/01/2020
L’opera di Enrico Maria Marcelli edita dall’Arsenio Edizioni ha vinto il Premio Quasimodo (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)
10/01/2020
Simone Incicco nuovo tesoriere nazionale della Federazione Italiana Settimanali Cattolici. (segue)
06/01/2020
Liceo Rosetti: lettura e apertura al mondo della cultura Un viaggio controcorrente (segue)
06/01/2020
ISTITUITO IL LICEO MUSICALE E TANTI INDIRIZZI STIMOLANO LA CRESCITA CULTURALE E UMANA DEI GIOVANI (segue)

San Benedetto

04/10/2020
Maxi Lopez e Nocciolini regalano la prima vittoria stagionale alla Samb! (segue)
04/10/2020
Maxi Lopez e Nocciolini regalano la prima vittoria stagionale alla Samb! (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)

Si torna a SCUOLA (2005-2006)

22/10/2005
Gianfranco Fini domani al Teatro delle Muse (segue)
13/09/2005
L’esercito dei duecentomila da giovedì sui banchi di scuola (segue)
12/09/2005
Il Ritorno a Scuola: Meno le famiglie in attesa di un posto (segue)
10/09/2005
Il saluto del sindaco Piero Celani ai ragazzi per l’anno scolastico 2005/2006 (segue)
09/09/2005
Il 12 settembre riaprono le scuole marchigiane (segue)
09/09/2005
Da lunedì tutti a scuola! (segue)
09/09/2005
Non subiscono variazioni i prezzi dei servizi scolastici (segue)
08/09/2005
Si torna a scuola. Nuovo Dirigente per l'ITC Capriotti. (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji