Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli

Monteprandone | Sabato 5 novembre la cerimonia di intitolazione per onorare la memoria del parroco di Monteprandone per oltre 50 anni

di Redazione

In occasione del 70esimo anniversario dalla morte di Don Giuseppe Caselli, il Comune di Monteprandone rende omaggio al parroco con l'apposizione di una targa commemorativa presso il Belvedere nel Borgo Storico che è stato a lui recentemente intitolato con una deliberazione della Giunta comunale.

Don Giuseppe Caselli (24 aprile 1877 - 1° novembre 1952), sambenedettese d'origine, fu preposto-parroco di Monteprandone per oltre 50 anni nei periodi più difficili e controversi della storia, dal "non expedit" di Pio IX, quando giovane sacerdote giunse a Monteprandone, fino agli anni della rinascita economica post bellica.
ù
Sacerdote di gran fede, uomo schietto e leale, protagonista indiscusso della vita paesana sia per la sua viva e lungimirante intelligenza, sia per il suo carattere fermo e intransigente. Attivo sul piano sociale, con determinazione contrastò il fenomeno dell'usura istituendo nel 1903 la Cassa Rurale di prestiti San Giacomo della Marca.

Appassionato studioso è autore di due opere sulla storia locale: "Memorie storiche di Monteprandone" in otto volumi e "Storia su San Giacomo della Marca" in due volumi, opere basilari per chi voglia scrivere di Monteprandone e della vita del Santo.
La cerimonia di intitolazione si terrà sabato 5 novembre, a partire dalle ore 11:30, nel Borgo Storico, quando l'Amministrazione comunale scoprirà una targa, alla presenza delle autorità civili, religiose e militari.

Dopo la benedizione da parte di Don Vincent Ifeme, parroco della Chiesa di San Nicolò di Bari e il saluto del Sindaco Sergio Loggi, ci sarà il ricordo di Don Giuseppe Caselli da parte di Giuseppe Merlini, archivista storico del Comune di San Benedetto del Tronto.
La cittadinanza è invitata a partecipare.

31/10/2022





        
  



4+2=

Altri articoli di...

Ascoli Piceno

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
15/11/2022
800.000 euro per le scuole (segue)
14/11/2022
Tre milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione (segue)
31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
26/10/2022
Il recupero della memoria collettiva (segue)
26/10/2022
Giostra della Quintana di Ascoli Piceno (segue)
26/10/2022
Tribuna presso lo Stadio “Cino e Lillo del Duca” (segue)

Cultura e Spettacolo

31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
27/10/2022
TEDxFermo sorprende a FermHamente (segue)
27/10/2022
53 anni di Macerata Jazz (segue)
26/10/2022
Il recupero della memoria collettiva (segue)
26/10/2022
Giostra della Quintana di Ascoli Piceno (segue)
23/10/2022
A RisorgiMarche il Premio "Cultura in Verde" (segue)
22/10/2022
Porto San Giorgio torna a gareggiare al Palio dei Comuni (segue)
20/10/2022
La Nuova Barberia Carloni apre un tris di spettacoli (segue)

Cronaca e Attualità

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
15/11/2022
800.000 euro per le scuole (segue)
14/11/2022
Terremoto: subito prevenzione civile e transizione digitale (segue)
14/11/2022
Tre milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione (segue)
14/11/2022
Il presidente di Bros Manifatture riceve il premio alla carriera "Hall of Fame/Founders Award" (segue)
31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
27/10/2022
A Cartoceto, nelle ‘fosse dell’abbondanza’ per il rituale d’autunno della sfossatura (segue)
27/10/2022
Il Comune pulisce i fossi Rio Petronilla e via Galilei (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji