Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

PRG disossato

San Benedetto del Tronto | Dettagliate e specifiche osservazioni dell'arch. Piattoni sul nuovo Piano Regolatore

di Carmine Rozzi

Una cosa è certa. Dal convegno tenutosi all’hotel Calabresi il verdetto di tecnici e professionisti del settore non lascia dubbi. Questo PRG non va. Ma, si chiede la maggior parte dell’opinione pubblica, che cosa esattamente non va ? Per saperne di più, nei dettagli specifici, citando luoghi ed aree, ci siamo rivolti ad uno dei più stimati ed “ascoltati” professionisti "apolitici" del settore.

L’architetto Nicola Piattoni, titolare dello studio omonimo e, tra l’altro,  presidente dell’Organismo di Partecipazione (ovvero tiene i contatti  tra le associazioni, di qualunque tipo e l’amministrazione) nonché membro permanente della commissione edilizia del Comune di San Benedetto. Ideatore di importanti infrastrutture alberghiere tra cui il Roxy , il Michelangelo, l’Ambassador.

“Gli elaborati progettuali del PRG presentano evidenti errori di lettura del tessuto edilizio esistente e di quello in corso di trasformazione. Esempi ; nella ampia zona  artigianale cresciuta in ambiti lottizzati sulla direttiva per Acquaviva, non si comprende il criterio che trasforma, senza la dovuta omogeneità, solo una parte dei lotti artigianali in lotti di completamento e senza peraltro reperire gli standard di cui alla Legge 1444/68, necessari a tale trasformazione.” Ed ancora  “ Nelle ex zone di completamento, la modifica dell’indice di fabbricabilità fondiaria (da 2 mc/mq a 0,6 mc/mq) e del lotto minimo edificabile (di 1200 mq.) toglierà ai piccoli proprietari di aree ancora libere la possibilità di costruire sui molti lotti residui che non raggiungono la superficie minima prescritta”.

E per le opere del cosiddetto “standard pubblico”?
“Le aree di standard pubblico (verde, parcheggi, ecc.) previste nel precedente PRG  e mai espropriate dall’amministrazione comunale per carenza di risorse finanziarie, il cui vincolo è notoriamente decaduto, vengono in gran parte parimenti riproposte nella loro precedente consistenza e destinazione d’uso.”

Perequazione: ovvero?
“La cosiddetta “perequazione” quale strumento di pianificazione economico/urbanistica del territorio, si propone di regolare il rapporto di convenienza tra amministrazione pubblica e privata e di reperire le risorse economiche necessarie all’acquisizione degli standard pubblici. Principio  condivisibile.”

Eppure….?
“Eppure i criteri perequativi proposti dal progettista del PRG all’art.7 delle NTA, avrebbero avuto bisogno dei una fase di collaudo prima di essere definitivamente proposti al consiglio comunale. In particolare lascia perplesso ; il "contributo di riqualificazione urbana" che si aggiunge agli oneri di cui alla Legge 10/77 (legge Bucalossi) e che inciderà da solo per € 190/mq (€1900 ogni mq di nuova residenza). Questo non contribuisce a calmierare il mercato immobiliare in continua ebollizione."

Almeno per gli alberghi la cosa sembra fattibile….
“E’ un controsenso. E mi spiego. Gli alberghi esistenti potrebbero, ai sensi dell’art.33 delle NTA del nuovo PRG, incrementare la loro SUL (superficie utile lorda) di un 30%. Quelli collocati in seconda fila sul lungomare del 60%. E quelli in terza fila del 60%. Però gli incrementi sono condizionati dalla norma stessa, ad un valore dell’indice di edificabilità territoriale ( 0,80 e 1,00 mq/mq) che quasi tutti i nostri alberghi hanno già superato al momento della loro costruzione)."

Si è accennato a nuovi insediamenti per la “zona collinare”…
“ Per la “zona collinare” l’indice di fabbricabilità è  dello 0,045 ! Su vaste zone di campagna. La perplessità e riferita alla necessità di dotare di servizi queste unità sparse in un territorio vasto come rete stradale e urbanizzazioni pubbliche (fogne,luce, ecc.) Spese dell’erario per una zona (quella collinare) la cui salvaguardia è un elemento peculiare del PRG.Poi vi è la zona terziaria di Porto d’Ascoli. Non si comprende il criterio di trasformazione. Specie sulle direttive Via Piave e via San Giovanni.Vengono individuate aree destinate all’uso "commerciale/direzionale" da quelle destinare all’uso <industriale/artigianale>, distribuite tra loro a  "macchia di leopardo" senza comprendere il criterio di individuazione di queste zonizzazioni e senza il criterio di omogeneità richiesto dal DM 1444/68.”

Un punto da voi tecnici molto sottolineato era quello sulla viabilità, perché ?
“Perché il Piano non propone una sostanziale revisione della viabilità primaria del territorio comunale, né nuove soluzioni per la fluidificazione del traffico urbano nelle zone più congestionate del centro. E’ preoccupante l’aggravio di carico veicolare che potrebbe derivare dalla deviazione del lungomare, all’altezza dell’hotel Las Vegas , anche sulla direttiva stradale di via Voltattorni, che già oggi mal sopporta il doppio senso circolatorio particolarmente pericoloso per l’esigua larghezza della sede stradale e per le immissioni laterali con scarsa visuale sui lati. E vorrei concludere facendo notare che la riproposizione di un arredo urbano sul letto del torrente Albula con fontane, fioriere, panchine, alberelli, per quanto accattivante, denuncia una scarsa conoscenza dei fenomeni alluvionali che caratterizzano, da secoli, questo corso d’acqua.”

28/02/2005





        
  



5+1=

Altri articoli di...

Politica

10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
Il Sindaco Piunti sulla qualità della vita nella Provincia di Ascoli (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
17/12/2019
"L'Ospedale di 1 livello esiste già ma non è stato considerato nei contenuti" (segue)
08/12/2019
VIA LIBERA AL PIANO PER LA DIFESA DELLA COSTA (segue)
04/12/2019
La Giunta vara misure a sostegno dei senza fissa dimora (segue)
04/12/2019
Riorganizzazione degli organici medici dei pronto soccorsi nelle Marche (segue)

San Benedetto

04/10/2020
Maxi Lopez e Nocciolini regalano la prima vittoria stagionale alla Samb! (segue)
04/10/2020
Maxi Lopez e Nocciolini regalano la prima vittoria stagionale alla Samb! (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)