Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Bellagamba: “il nuovo PRG raggiunge lo standard di 27 mq di verde e servizi per abitante”

San Benedetto del Tronto | Parla il progettista del piano regolatore: “la collina non verrà edificata. Chiediamo che il consiglio adotti non un blocco, ma una cautela sulle licenze edilizie”

di Giovanni Desideri

Il nuovo Piano Regolatore della città di San Benedetto rispetterà gli standard di 27 metri quadrati di verde e servizi per abitante indicati dalla legge regionale, che vogliono dire un raddoppio del verde e dei servizi attualmente esistenti? E la collina continuerà ad essere edificata, per esempio nel tratto a Porto d’Ascoli attualmente coltivato ad olivi?

Domande alle quali risponde il progettista del Piano, il prof. Piergiorgio Bellagamba: “abbiamo realizzato un progetto che riesce a dare alla città 27 metri quadri di verde e servizi, attraverso lo strumento della perequazione urbanistica. Questo vuol dire che gli interventi di trasformazione di alcune parti della città sono tali che i soggetti che intervengono cedono una certa quantità di aree pubbliche, che viene indicata nel Piano in maniera precisa. Questa cessione avviene gratuitamente, senza esproprio, e quindi l’amministrazione verrà a disporre di un patrimonio.”

“Quanto al paesaggio agrario della collina sambenedettese – prosegue Bellagamba – si tratta di una grande risorsa della città, che non può essere sprecata. Non si può continuare a mangiucchiare questa collina per interventi purchessia. Noi siamo per la riqualificazione anche della collina, oltre che del resto della città. Quella zona ad olivi a Porto d’Ascoli è una delle visioni della collina che il Piano prescrive di mantenere. È una zona che può essere percepita da chi sta intorno, e che realizza concretamente quel rapporto tra il mare e la collina che caratterizza San Benedetto. Quella e tante altre parti di collina non verranno edificate. Il mio è un contributo di chi sta amando molto questa città.”

La collina sambenedettese è sicura? “Abbiamo tenuto presenti tutte le indicazioni geologiche – risponde Bellagamba – e non abbiamo tralignato da esse. Il Piano si muove in una condizione di totale sicurezza.”

Quando verrà presentato il nuovo PRG all’ufficio protocollo del Comune di San Benedetto? “Il Piano è praticamente perfezionato, lo stiamo stampando e riportando su supporto informatico. Abbiamo lasciato solo alcuni dettagli da fissare durante qualche incontro che si potrebbe ancora fare. Il Comune ci ha chiesto di rinviare di qualche settimana la consegna, quindi diciamo che lo consegneremo non oltre gennaio, completo di tutto i documenti, ma come base di una discussione unitaria.”

“Da questo punto di vista – sottolinea Bellagamba – il consiglio comunale, le commissioni e gli organi dell’amministrazione potranno ancora fare tutte le discussioni e suggerire tutte le modifiche che riterranno di dover fare, per migliorare l’elaborato: sempre, s’intende, nel rispetto dei criteri fissati dal consiglio stesso. E ribaditi con l’approvazione del Piano Idea. Com’è noto una delle priorità è la riqualificazione della città: ogni parte, ogni quartiere abbia la disponibilità di spazi pubblici, verdi, sportivi, di edilizia residenziale pubblica per venire incontro alle necessità delle categorie più disagiate. Il Piano offre all’amministrazione tutte queste occasioni. Gli elaborati tengono conto di tutto questo. La discussione con le categorie fin qui è un po’ mancata, ma si può recuperare.”

“Infine – conclude il progettista – c’è la necessità che il consiglio comunale adotti un provvedimento, che costituisca una cautela rispetto alle decisioni future. Non assolutamente un “blocco”, ma solo un modo di pensare più meditato. In questi mesi infatti non possiamo giocarci decisioni che poi non consentano di impostare il nuovo Piano della città. Non si tratta quindi di un blocco, ma di una cautela per non pregiudicare le scelte progettuali. E la cautela viene realizzata attraverso la necessità di passare attraverso l’attuazione del Piano.”

28/12/2004





        
  



4+3=

Altri articoli di...

San Benedetto

04/10/2020
Maxi Lopez e Nocciolini regalano la prima vittoria stagionale alla Samb! (segue)
04/10/2020
Maxi Lopez e Nocciolini regalano la prima vittoria stagionale alla Samb! (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)

Politica

10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
Il Sindaco Piunti sulla qualità della vita nella Provincia di Ascoli (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
17/12/2019
"L'Ospedale di 1 livello esiste già ma non è stato considerato nei contenuti" (segue)
08/12/2019
VIA LIBERA AL PIANO PER LA DIFESA DELLA COSTA (segue)
04/12/2019
La Giunta vara misure a sostegno dei senza fissa dimora (segue)
04/12/2019
Riorganizzazione degli organici medici dei pronto soccorsi nelle Marche (segue)