Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Al via il progetto sulla sicurezza urbana e sulla legalità

Monteprandone | Il Comune di Monteprandone investe fondi del Ministero dell’Interno pari a 12.770 euro per la prevenzione e il contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi dei plessi dell’Istituto scolastico cittadino

di Redazione

E' partito da qualche giorno "Scuole sicure", progetto sulla sicurezza urbana e sulla legalità per la prevenzione e il contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti in prossimità dei plessi dell'Istituto scolastico di Monteprandone.

Obiettivo generale del progetto è l'incremento dei controlli sul territorio da parte della Polizia Locale attraverso la presenza del personale del Comando della Polizia Locale, guidato dal Comandante Eugenio Vendrame, presso i plessi scolastici cittadini e una maggiore sensibilizzazione dei giovani contro l'uso delle droghe attraverso interventi educativi in classe.

Finanziato dal Ministero dell'Interno, approvato in sede di Riunione tecnica della Commissione Interforze presso la Prefettura di Ascoli, il progetto ha un valore complessivo di 20.560 euro di cui 12.770 euro finanziati tramite il "Fondo per la Sicurezza Urbana".

Tali fondi saranno utilizzati per la prosecuzione del rapporto a tempo determinato di una Agente di Polizia Locale per rafforzare il Comando e realizzare progetti di "educazione alla legalità" all'interno delle scuole e per dotare la Polizia Locale di un nuovo autoveicolo equipaggiato con adeguata strumentazione, da destinare a servizi di istituto presso le scuole.

"Grazie alle risorse destinate al nostro Comune - dichiara il Presidente del Consiglio comunale con delega alla sicurezza Antonio Riccio - la nostra Polizia Locale intensificherà l'attività di controllo, con operatori nei pressi delle scuole, prima e dopo le lezioni, e nei luoghi più frequentati dai nostri ragazzi, impiegando anche un nuovo ed equipaggiato mezzo che andrà a incrementare il parco auto comunale".

"Questo è un progetto ad alta valenza educativa - spiega il vicesindaco con delega all'Istruzione Daniela Morelli - con interventi informativi nelle scuole per illustrare ai nostri studenti i rischi connessi al consumo di droghe, purtroppo diffuse anche tra i giovanissimi. I primi contatti spesso avvengono proprio alle scuole medie, riteniamo quindi molto utile il dialogo diretto con i ragazzi".

"Tale iniziativa si affianca ad una serie di progettualità di promozione della legalità, già realizzate in passato in collaborazione con i Carabinieri di Monteprandone - conclude il sindaco Sergio Loggi - che, insieme alla Dirigente Scolastica dott.ssa Roberta Capriotti e al Comandante della locale stazione dei Carabinieri Gabriele Luciani abbiamo concordato qualche giorno fa di proseguire, a beneficio della comunità scolastica e di tutta la cittadinanza".

19/10/2022





        
  



1+5=

Altri articoli di...

Ascoli Piceno

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
15/11/2022
800.000 euro per le scuole (segue)
14/11/2022
Tre milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione (segue)
31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
26/10/2022
Il recupero della memoria collettiva (segue)
26/10/2022
Giostra della Quintana di Ascoli Piceno (segue)
26/10/2022
Tribuna presso lo Stadio “Cino e Lillo del Duca” (segue)

Politica

02/11/2022
Sisma 2016: approvati 15 mila contributi per 4.8 miliardi (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
27/10/2022
Il Comune pulisce i fossi Rio Petronilla e via Galilei (segue)
22/10/2022
Via libera alla variante al Piano Particolareggiato di Recupero del Centro Storico (segue)
22/10/2022
Porto San Giorgio torna a gareggiare al Palio dei Comuni (segue)
21/10/2022
Grandi e medi investimenti, chiesto il triplo delle agevolazioni disponibili (segue)
19/10/2022
Al via il progetto sulla sicurezza urbana e sulla legalità (segue)
13/10/2022
Festival dello sviluppo sostenibile (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji