Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

La Samb si rialza e vince a Ravenna.

San Benedetto del Tronto | Inizia nel migliore dei modi l'avventura di mister Capuano sulla panchina rossoblu. A segno Tomi e Bacinovic. Domenica al Riviera arriverà il Bassano.

di Guido Favelli

Ravenna 1 - Sambenedettese 2

RAVENNA (3-5-2): Venturi; Venturini, Lelj, Capitanio (19' st Ierardi); E. Ballardini, Severini (1' st Cenci), Selleri, Piccoli (13' st Samb), Magrini; Maistrello (13' st De Sena), Broso (42' st Portoghese). A disp.: Gallinetta, Ronchi, A. Ballardini, Sabba. All. Antonioli.
SAMBENEDETTESE (3-5-2): Aridità; Conson, Miceli, Patti; Rapisarda, Gelonese (45' st Damonte), Bacinovic, Tomi; Valente (20' st Troianiello), Di Massimo (36' st Sorrentino), Esposito (36' st Vallocchia). A disp: Pegorin, Mattia, Bove, Di Pasquale, Demofonti, Candellori, Di Cecco, Trillò. All. Capuano.
Arbitro: Ayroldi di Molfetta.
Reti: 14' Tomi, 18' Broso (rig.); 4' st Bacinovic.
Note - Serata umida con una leggera foschia. Spettatori paganti 1.028, abbonati 762; incasso totale 9.277 euro.
Ammoniti: Bacinovic, Di Massimo, Selleri, Miceli, Gelonese.
Angoli 5-2 per la Samb.
Rec.: 1' e 4'.

La Samb torna alla vittoria grazie ad una prestazione di grande spessore. La formazione rossoblu esce definitivamente dalla crisi? Sembrerebbe proprio di si viste anche le le modifiche tattiche apportate dal nuovo tecnico Capuano che ha provveduto ad accantonare il 4-3-3 per passare al 3-4-3. Si nota subito una difesa più ermetica, il centrocampo è orchestrato da un rinato Bacinovic con gli esterni di sostanza ed un tridente impostato sull'estro e la fantasia. Al Benelli si è vista, dunque,un'altra Samb che ha voluto e cercato la vittoria fin dal primo di minuto di gioco. Dopo le prime schermaglie iniziali, la Samb passa in vantaggio al 14' pt con Tomi che di testa mette nel sacco la sfera su un preciso cross di Valente. Quattro minuti più tardi arriva il pareggio dei padroni di casa. Di Massimo, in piena area di rigore mette giù, Mastriello e l'arbitro concede la massima punizione. Broso dal dischetto non sbaglia e batte Aridità che pure aveva intuito il tiro.
Finisce in parità la prima frazione di gioco. Al 4'st della ripresa gli uomini di Capuano tornano in vantaggio. La rete viene siglaya da Armin Bacinovic con la collaborazione di Mastriello. Punizione del capitano rossoblù, palla che viene sfiorata dal centravanti romagnolo e sfera in fondo al sacco. La Samb non si accontenta e tenta di chiudere definitivamente la gara creando varie occasioni da gol. La prima è per Esposito che sfiora l'incrocio dei pali (6' st), poi al 15' Tomi sfiora il palo che viene poi colpito da Di Massimo al 25' st in seguito ad una bella azione personale. Il numero sette rossoblù ci riprova due minuti dopo con la sfera che sfiora il montante. I padroni di casa? Nulla o quasi tranne che per un colpo di testa di De Sena,al 33' st,che sfiora il palo della porta difesa da Aridità. Il successo rinfranca il patron Fedeli, la squadra e tutto l'ambiente rossoblu. Nel dopopartita mister Mauro Antonioli ha commentato: «Sapevamo che sarebbe stata una prova importante per noi e che avremmo affrontato un avversario forte e quadrato sotto tutti i punti di vista, non ultimo quello delle individualità. Gli episodi negativi ci hanno penalizzato, ma devo riconoscere che la Samb ha avuto più possesso palla e ha prodotto più gioco di noi. Detto questo però, lo ripeto, abbiamo incassato due gol su calci piazzati». Anche mister Capuano ha commentato la sua prima vittoria da tecnico rossoblu: «Abbiamo battuto il Ravenna sotto tutti i versanti, dal palleggio alla sagacia, dal ritmo alla profondità, su questo non credo ci siano discussioni. Conoscevo il Ravenna, ho grande stima del suo allenatore e sapevo a cosa saremmo andati in contro. Ecco perché posso affermare che la prestazione della Samb è stata importante e di grande livello».

13/11/2017





        
  



1+5=

Altri articoli di...

San Benedetto

16/12/2018
Corsi gratuiti di formazione ed aggiornamento in Europrogettazione coi voucher FSE Regione Marche (segue)
13/12/2018
La Di Felice Edizioni è alla rassegna Editoria Abruzzese (segue)
13/12/2018
Natale con l'Autore. Elena Polidori presenta il libro "Amatrice non c'è più. Ma c'è ancora" (segue)
13/12/2018
Presentazione del libro di Fabrizio Di Marzio La politica e il contratto" (segue)
12/12/2018
Convegno " Il doping tra illusione e realtà" (segue)
12/12/2018
Novembre "mese dell'infanzia e dell'adolescenza" 2018 (segue)
12/12/2018
L'IPSSCSS ‘Nicola Ciccarelli' di Cupra Marittima consegna i diplomi agli studenti del corso OSS (segue)
11/12/2018
Con le ali ai piedi al primo incontro della nuova edizione di In Art (segue)

Sport

09/12/2018
Samb:la vittoria della sofferenza! (segue)
02/12/2018
PORTO RECANATI - GROTTAMMARE 1 - 3 (segue)
02/12/2018
Samb: prima gioia in trasferta! Sbancata, in rimonta, Verona grazie ad una doppietta di Rapisarda. (segue)
26/11/2018
Cinque buoni motivi per partecipare alla Granfondo San Benedetto del Tronto (segue)
25/11/2018
Samb: con la Triestina finisce 0-0 (segue)
25/11/2018
GROTTAMMARE - FORSEMPRONESE 1 - 2 (segue)
21/11/2018
Fedeli scrive di nuovo ai tifosi:" Basta con le multe. Con quei soldi un progetto benefico". (segue)
21/11/2018
Samb-Triestina: arbitrerà Luigi Carrella di Bari. (segue)

Le strade musicali dell'Ebraismo nel compendio cinematografico di David Krakauer

David Krakauer "The Big Picture"

Paolo De Bernardin

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji


Io e Caino