Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Riflessioni del Sindaco di Sant'Omero delegato al Turismo dall'Unione dei Comuni della Val Vibrata

Sant'Omero | Per Pompizi bisogna rilanciare il territorio della Vibrata, piccolo e compatto

di Stefania Mezzina

Alberto Pompizi

"Riusciremo anche noi a rilanciare il nostro territorio, piccolo e compatto, e da sempre pronto a lottare e innovare?"

E' la domanda che si pone Alberto Pompizi, Sindaco di Sant'Omero e Sindaco delegato al turismo dall'Unione dei Comuni della Val Vibrata.

"In questa logica stiamo lavorando da tempo...ed ormai i frutti debbono arrivare....altrimenti vuol dire che o non abbiamo saputo lavorare o non siamo abbastanza considerati nel panorama regionale,- riflette Pompizi, spiegando - dalla nostra abbiamo l'organizzazione turistica spontanea, che sviluppa oltre il 50% del turismo provinciale e regionale".

Quindi Alberto Pompizi ricorda il percorso nato nel 1999, precisamente il 23 maggio. "In Val Vibrata, la regione Abruzzo con la Provincia di Teramo avviavano uno studio con l'oggetto: "Intervento progettuale Sul Torrente Vibrata per l'individuazione di un percorso turistico-culturale, committente "Lions Club Val Vibrata.

La parte storica curata dal Professor Pasquale Rasicci, quella geologica dal Geologo Mario Massucci mentre la parte agronomica dai dottori agronomi Diego Leva e Angelo Silvestri, Progettisti Architetti Francesco Tempestini e Serafino Guaiani, Ingegner Lorenzo Ciutti.

Il tutto - prosegue Pompizi - realizzato con il contributo dell'allora Banca Popolare dell'Adriatico. Il progetto toccava tutti e dodici i comuni della Val Vibrata....e diversi periodi storici...dall'età neolitica di Ripoli alle antichità romane a seguito dell'invasione romanica in Abruzzo.

Con la descrizione dei numerosi monasteri presenti (monasteri benedettini, Montesanto, Sant'Omero, Gabbiano e la Badia di Corropoli ed altri su tutto il territorio).

Con il più antico frantoio d'Abruzzo di Sant'Omero ed i mulini idraulici sparsi in molti comuni della Val Vibrata (Pantoli, Papetti, Ricci, Ferri, i Flajani....ecc...) Con le pinciaie della Val Vibrata e le numerose grotte dei "Saraceni" (grotta o cisterna Ricci, grotta Cerulli Irelli, Grotta Cingola, ecc...) a tutto oggi inesplorate.

Uno studio che aveva anticipato i tempi e che avrebbe dovuto dare ampio respiro e rilancio socio-turistico alla Val Vibrata, - afferma il primo cittadino di Sant'Omero - erano questi i primi anni dell'inizio della crisi del terziario e quindi con tale progetto si cercava di dare una risposta immediata alla caduta dell'occupazione e del lavoro conto-terzi".

Ed ecco che Pompizi arriva dove voleva arrivare e affonda il colpo: "il progetto fu presentato, - afferma - ma poi mai finanziato dalla classe politica di allora ....con la politica degli struzzi si è arrivati ad........con ben 20 mila disoccupati con le industrie tutte chiuse e con gli artigiani in forte difficoltà.

Oggi diventa essenziale recuperare il tempo perduto favorendo ulteriori studi e potenziando quelli già svolti e validi come quello a suo tempo realizzato. D'altronde altri territori, come la Costa dei Trabocchi ed altri, hanno abbondantemente attinto ai fondi FAS per oltre 20 milioni....facendo ripartire l'economia della zona del chietino".

La conclusione ? "Riusciremo anche noi a rilanciare il nostro territorio, piccolo e compatto, e da sempre pronto a lottare e innovare???"

28/01/2014





        
  



1+4=

Altri articoli di...

Politica

10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
Il Sindaco Piunti sulla qualità della vita nella Provincia di Ascoli (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
17/12/2019
"L'Ospedale di 1 livello esiste già ma non è stato considerato nei contenuti" (segue)
08/12/2019
VIA LIBERA AL PIANO PER LA DIFESA DELLA COSTA (segue)
04/12/2019
La Giunta vara misure a sostegno dei senza fissa dimora (segue)
04/12/2019
Riorganizzazione degli organici medici dei pronto soccorsi nelle Marche (segue)

Teramo e provincia

17/06/2020
“Cin Cin”: a tavola con i vini naturali (segue)
14/01/2020
L’opera di Enrico Maria Marcelli edita dall’Arsenio Edizioni ha vinto il Premio Quasimodo (segue)
29/12/2019
A Martinsicuro “Natale con le tradizioni” (segue)
19/11/2019
Doppio appuntamento per “Sentimentál” di Roberto Michilli (segue)
13/11/2019
Roberto Michilli presenta il 16 novembre a Campli “Sentimentál” (segue)
24/10/2019
Parte sabato 26 ottobre a Giulianova la rassegna “La pintìca dei libri” (segue)
26/07/2019
Il 28 luglio la premiazione dei vincitori del Premio Letterario “Città di Martinsicuro” (segue)
22/07/2019
Il 25 luglio a Tortoreto Lido fiabe e racconti della Val Vibrata (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji