Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Tutto pronto per Fermana-Padova

Grottammare | Sfida di vertice, dopo la vittoria di Sora i canarini tornano a lottare per le zone nobili della classifica

di Paolo Gaudenzi

Sulla carta ci sono tutti gli ingredienti affinchè si possa assistere ad uno spettacolo degno di chiamarsi calcio: motivazioni di classifica, blasone dell'avversario, condizioni atmosferiche (per ora) favorevoli visto il ritorno del sole. Il Padova di mister Renzo Ulivieri, evito quindi ogni sorta di presentazione per il tecnico dai noti trascorsi in serie A, può contare su una rosa dove spiccano diversi nomi: il centrocampista ex-Roma e Piacenza Statuto, l'esterno destro ex-Pescara e Siena Rossi, l'ex-Palermo ed Ancona, ariete d'attacco Cristian La Gtrotteria, senza dimenticare il fluidificante di fascia sinistra ex-Fiorentina Tarozzi.

Facile quindi intuire il perchè dei 17 punti in graduatoruia nonchè le ambizioni di questo team veneto dal recente e nobile passato.

Nel ritiro della Fermana l'atmosfera è distesa vista la buona forma dei propri atleti eccezion fatta per Onesti e Del Moro. L'ottima prestazione di domenica scorsa ha dato ossigeneo e tranquillità alla classifica canarina facendo ritornare i presupposti necessari affinchè non ci siano zavorre psicologiche ed affanni derivanti dall'imperativo dettato dalle necessità del risultato. Il presidente si augura di non assistere ad un nuovo caso Rimini. Per chiarirci, l'incontro casalingo con i romagnoli presentava le stesse caratteristiche di classifica del match di domani e, per sfortuna della Fermana, sappiamo e ricordiamo bene tutti l'esito finale. Come detto dallo stesso patron nel relativo dopo partita: "Era una sfida di alta classifica e sugli spalti ad appoggiarci c'erano solo poco più di 1000 spettatori".

Ci si auspica quindi un massiccio afflusso al Bruno Recchioni affinchè il buon (ed impreventivabile) momento della baby-gang canarina sia spinto nell'auspicio del proseguio.

Vista la squalifica di Micallo ipotizziamo l'11 di Cari disposto, salvo modifiche, con il classico 4-2-3-1.
Chiodini, Miglietta, Cotroneo, Mengoni, Di Bari, Ceccobelli, Testa, Pirro, Kalambay (Vitali), Smerilli, Bucchi.

 

20/11/2004





        
  



3+2=

Altri articoli di...

Sport

04/10/2020
Maxi Lopez e Nocciolini regalano la prima vittoria stagionale alla Samb! (segue)
04/10/2020
Maxi Lopez e Nocciolini regalano la prima vittoria stagionale alla Samb! (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
05/01/2020
GROTTAMMARE - SASSOFERRATO G. 1 - 0 (segue)
05/01/2020
Un Porto D'Ascoli super vince e convince contro il Marina con 4 reti (segue)
04/01/2020
Un buon Centobuchi cede ai colpi precisi della Civitanovese. (segue)

Fermo

05/04/2007
I prodotti di Fermo al Cibus 2007 (segue)
30/03/2007
Le nuove aperture per la Banca Picena (segue)
09/03/2007
Erbe spontanee patrimonio da salvaguardare: se ne parla in un seminario di Asteria (segue)
22/02/2007
Monterinaldo, senso unico alternato sulla SP 174 Cuma (segue)
22/02/2007
Due sedute consiliari a Fermo e ad Ascoli per approvare il Bilancio (segue)
12/02/2007
Carmen Consoli il 15 febbraio al Teatro dell’Aquila di Fermo (segue)
08/01/2007
16a edizione della gara sociale del PORTO 85 (segue)
18/12/2006
Cna, doppia struttura e raddoppio degli associati (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji