Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Un diger selz per mandar giù questo pareggio

| TERNI - Considerazioni semiserie sulle gesta dolciamare dell'Ascoli Calcio

di Federica Poli

Oggi alle 15 si gioca Ternana – Ascoli allo Stadio Libero Liberati.

Che fare? Elementare, Watson! Ore 12 tutti pronti alla partenza per Terni.

Ovviamente, e in questi casi si parla di "ritardo strutturale", il rombo del motore lo sentiamo solo alle 12.30.

Una ritoccatina al trucco e via, verso l'infinito (beh, non esageriamo!)

Questa volta tra i compagni di viaggio due new entry. Speriamo portino bene!

In macchina una bella cantatina "nella vecchia fattoria ia,ia,o" per sdrammatizzare e instaurare un clima di complicità e entusiasmo cui sono solita accompagnare le mie trasferte e, poi tutto liscio, i nuovi risultano "abili e intonati".

Tra un coretto e l'altro, eccoci arrivati al "posto giusto". Dove? Ma è semplice: al baretto vicino lo Stadio dove sotto mentite spoglie (guai a parlare in ascolano) mandiamo avanti la nostra amica romana (utilissima alla causa) che compra una dozzina di tramezzini, sette bottiglie di Coca Cola e quindici Kinder Bueno. Quanti siamo? Cinque, ma molto affamati. Dopo aver svelato la provenienza, perché difficilmente un ternano appena uscito da casa dove ha concluso un pasto domenicale riesce a mangiare a tempo di record tutto questo cibo, tra uno schizzo di maionese e l'altro, arriviamo al campo… rotolando!

Vabbè veniamo alla gara.

Fischio d'inizio e l'Ascoli appare già in preda a spasmi e tarantolii vari, i nostri dopo appena cinque minuti con Indiavolato-Joao-Inacio-Batista-Pià (che è sempre una persona sola!) sfiorano la segnatura, ahia qua si mette male, per la Ternana però!

Infatti dopo appena due minuti ecco la rete di MastroCilieg…ehm scusate, Mastronunzio su imbeccata di Vicari che di prima lancia il compagno all'assalto! 0 a 1

Nel frattempo i due fratelli Inzagh… Vier…Filippin…ah no, Brevi Oscar e Ezio si guardano in cagnesco sotto gli occhi indulgenti e innamorati di mammà!

Un frizzantino speciale questo Ascoli versione ammodernata! Meglio del novello!

Al 40 però ci ricordiamo che Terni è da sempre stato un bel borgo o meglio un Borgobello! 1 a 1

Dormita alla grande di Gigi Martinelli che rimane dietro alla linea difensiva mantenendo in gioco il rossoverde Frick libero di tirare e sulla ribattuta del Super Micillo il 23 umbro infila di giustezza. A discolpa del difensore possiamo ipotizzare che abbia visto una solitaria margheritina e volesse riportarla alla moglie. Che romanticone! Perdonato!

Seconda frazione.

Ancora devo digerire la maionese dei tramezzini.

"Nessuno ha, per caso, un Diger selz?" Chiedo con nonchalance. Gli altri, soprattutto i tifosi rossoverdi mi guardano manco avessi chiesto un anello di diamanti!

Con lo stomaco pesantissimo guardo la mia partita un pò indispettita e mi godo questo Ascoli spumeggiante e, finalmente, pronto a giocarsi il tutto per tutto.

Intanto De Martis fa una giravolta su se stesso, per mostrarci quanto sia più bravo di Raffaele Paganini che gli anni suoi ce li ha già!

Entra Ferraro al posto di MastroGeppett….ehm, Mastronunzio e dopo pochi minuti eccolo colpire una traversa. Nel contempo Pippo Antonelli Agomeri si mangia gol su gol (attento che poi non li digerisci!)

Per le Fere fa il suo ingresso anche l'acclamatissimo Zampagna, ma nulla può innanzi una squadra formata da giocatori combattivi, grintosi e anche romantici (vedi Martinelli nell'episodio del gol).

La cura A.A. (Aldo Ammazzalorso) inizia a far vedere i suoi frutti.

La gara finisce e noi ripartiamo per le Marche soddisfatti della prestazione dei bianconeri.

Per i tifosi della Ternana di questa partita resta solo un bel peso sullo stomaco.

Avete visto che il Diger Selz può sempre servire?

16/11/2003





        
  



3+4=

Altri articoli di...

Ascoli Piceno

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
15/11/2022
800.000 euro per le scuole (segue)
14/11/2022
Tre milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione (segue)
31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
26/10/2022
Il recupero della memoria collettiva (segue)
26/10/2022
Giostra della Quintana di Ascoli Piceno (segue)
26/10/2022
Tribuna presso lo Stadio “Cino e Lillo del Duca” (segue)

Sport

27/10/2022
Completamente rinnovato il crossodromo comunale di “San Pacifico” (segue)
26/10/2022
Tribuna presso lo Stadio “Cino e Lillo del Duca” (segue)
26/10/2022
Correre in sicurezza tra Acquasanta Terme ed Ascoli Piceno (segue)
10/10/2022
8 e 9 ottobre si assegna lo scudetto (segue)
07/10/2022
Il Codacons chiede l’estradizione in Italia di Robinho condannato per violenza sessuale (segue)
07/10/2022
Settore giovanile, Serie A2 girone B (segue)
07/10/2022
Il 15° Rally delle Marche si terrà il 12 e 13 novembre a Cingoli (Macerata), la sua “sede” storica (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
ilq

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji