Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Negozi aperti il 25 aprile, i commercianti del centro si schierano con l'assessore Lorenzetti

| SAN BENEDETTO - A favore delle deroghe anche una petizione partita questa mattina.

di Paola Pennacchietti

Colpo di scena nella guerra sulle aperture festive dei negozi decise dall'assessore Marco Lorenzetti per il 13 e il 25 aprile. I commercianti del centro si sono schierati a fianco dell'assessore nel rivendicare orari più elastici per contrastare la concorrenza del vicino Abruzzo.

 

Due gli interventi in favore degli orari più liberi: quello dell'associazione Via XX Settembre-Centro Storico e dei negozianti di via Gramsci, viale Secondo Moretti, via Calatafimi e via Ugo Bassi. Chiaramente, la presa di posizione non riguarda tutta la categoria compatta, ma è in corso una petizione alla quale hanno aderito già diversi negozianti.

 

Chiara la posizione dell'associaizione Via XX Settembre. "Pur dichiarandoci d'accordo in linea generale con la Confesercenti e con il consigliere Rosini per il rispetto delle normative regionale in merito alla regolamentazione del commercio - scrivono i negozianti - ci riteniamo favorevoli all'apertura dei negozi nelle giornate del 13 e 25 aprile per i due seguenti motivi: uno è l'aspetto promozionale, essendo San Benedetto città turistica che il 25 aprile riceverà turisti di ogni regione, i quali inizieranno a organizzare le vacanze estive. Sarebbe quindi opportuno offrire l'immagine di città viva, attiva, ospitale, tenendo anche aperti i negozi.

Il secondo motivo è del tutto commerciale: in un momento in cui i centri commerciali imperversano, ed essendo San Benedetto confinante con l'Abruzzo dove l'apertura è prevista, non vorremmo essere commercianti sfavoriti".

 

Sullo stesso tono l'intervento degli altri commercianti del centro (di fatto sulla stessa linea di Via XX Settembre) che hanno aderito alla petizione iniziata questa mattina. "Circa le polemiche legate a questa decisione - affermano i diretti interessati che hanno già quasi toccato quota 20 (non pochi per il centro pedonale) - si esprimono apprezzamenti per la scelta coraggiosa, in quanto avvantaggia il commercio e l'indotto di tutta la città. Anzi, si auspica che in autunno si possano aggiungere ulteriori deroghe. Circa l'illegittimità presunta dell'apertura del 25 aprile, vorremmo ricordare che lo stesso provvedimento è stato attuato dall'Abruzzo da tre anni".

 

Colpo di scena, quindi, sulla querelle delle deroghe che aveva suscitato la reazione indignata delle associazioni di categoria, dei sindacati e perfino della Lega Nord. I commercianti del centro si dichiarano d'accordo con l'assessore Lorenzetti e con una politica degli orari più elastica.

 

Diversamente la pensa l'Ugl: "Sulla decisione delle aperture domenicali, e particolarmente del 25 aprile, dei negozi di San Benedetto, l'Ugl manifesta il proprio disaccordo. A prescindere dal mancato rispetto delle leggi vigenti, che regolano la vita del commercio, e dal fatto di non essere stati informati come sigla sindacale sulla già annunciata iniziativa, fermamente crediamo che rima d assumere certe posizioni metodologicamente occorra prima coinvolgere gli organi di rappresentanza del settore Pertanto invitiamo l'assessore al Commercio a rivedere le decisioni avanzate".

11/04/2003





        
  



2+4=

Altri articoli di...

San Benedetto

12/10/2022
Studenti omaggiano il Milite Ignoto (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)

Cronaca e Attualità

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
15/11/2022
800.000 euro per le scuole (segue)
14/11/2022
Terremoto: subito prevenzione civile e transizione digitale (segue)
14/11/2022
Tre milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione (segue)
14/11/2022
Il presidente di Bros Manifatture riceve il premio alla carriera "Hall of Fame/Founders Award" (segue)
31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
27/10/2022
A Cartoceto, nelle ‘fosse dell’abbondanza’ per il rituale d’autunno della sfossatura (segue)
27/10/2022
Il Comune pulisce i fossi Rio Petronilla e via Galilei (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji