Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Vinitaly 2003, un premio alla "Fattoria Mancini"

| Luigi Veronelli domani allo Stand della Regione Marche.L'azienda pesarese ha vinto il "Cangrande" riservato ai benemeriti della viticoltura nazionale.

Alemanno, Mancini e Silenzi

Le Marche sono state premiate a Verona, al termine della cerimonia di inaugurazione della 37a edizione del Vinitaly, uno dei più prestigiosi Saloni mondiali dedicati al vino e ai distillati.

L'Azienda "Fattoria Mancini" di Pesaro ha vinto il premio "Cangrande" riservato ai benemeriti della viticoltura nazionale. Azienda storica marchigiana, la"Mancini" opera dal 1861 e si è distinta nella selezione dei vitigni. Nei suoi 30 ettari a vigneto, produce selezionati vini doc, come il Focara e il Roncaglia. L'attuale è la quinta generazione che si succede alla guida dell'impresa agricola, strettamente collegata al territorio del Parco del San Bartolo.
Il premio è stato consegnato dal ministro per le Politiche Agricole e Forestali, Gianni Alemanno, e dall'assessore regionale all'Agricoltura, Giulio Silenzi, al titolare dell'azienda, Ettore Mancini.

Apprezzamenti sono venuti anche dal critico enologo, Luigi Veronelli, che domani parteciperà alla conferenza stampa (ore 11,30), presso lo stand istituzionale delle Marche (Padiglione 16), che ospita i 62 viticoltori venuti a Verona con la Regione.
"Il premio alla Fattoria Mancini - ha commentato Silenzi - è un riconoscimento a tutto il settore vitivinicolo marchigiano, ai traguardi raggiunti in questi anni di duro lavoro. L'esperienza secolare dell'azienda pesarese testimonia come la qualità sia la stella polare delle produzioni agricole. Solo puntando sulle eccellenze, sulle tipicità è possibile far crescere, culturalmente ed economicamente, l'agricoltura, settore vitale dell'economia regionale. Rafforzare la qualità significa garantire un futuro all'agricoltura, specie a quella marchigiana, profondamente radicata al territorio e ai suoi mutamenti sociali. E il vino è la punta di diamante dell'economia agricola, un volano in grado di sostenere lo sviluppo locale di tutta una comunità. Investire oggi nell'arte, nell'enogastronomia e nel settore vinicolo, come sottolineato al Vinitaly, significa investire nelle eccellenze della nostra nazione e delle singole regioni che, come le Marche, possono rispondere alle sfide della globalizzazione con la tipicità delle proprie produzioni".

Alla cerimonia di inaugurazione del Vinitaly e di consegna del premio "Cangrande" erano presenti numerose autorità nazionali e regionali. Tra cui, oltre al ministro Alemanno, il presidente della Confcommercio Sergio Billè. Le Marche erano rappresentate dall'assessore Silenzi.

Nelle foto
1. ministro Alemanno e l'assessore Silenzi premiano Ettore Manicini
2. Veronelli si complimenta con Mancini e Silenzi

11/04/2003





        
  



1+5=
Silenzi, Veronelli e Mancini

Altri articoli di...

Ascoli Piceno

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
15/11/2022
800.000 euro per le scuole (segue)
14/11/2022
Tre milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione (segue)
31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
26/10/2022
Il recupero della memoria collettiva (segue)
26/10/2022
Giostra della Quintana di Ascoli Piceno (segue)
26/10/2022
Tribuna presso lo Stadio “Cino e Lillo del Duca” (segue)

Fermo

05/04/2007
I prodotti di Fermo al Cibus 2007 (segue)
30/03/2007
Le nuove aperture per la Banca Picena (segue)
09/03/2007
Erbe spontanee patrimonio da salvaguardare: se ne parla in un seminario di Asteria (segue)
22/02/2007
Monterinaldo, senso unico alternato sulla SP 174 Cuma (segue)
22/02/2007
Due sedute consiliari a Fermo e ad Ascoli per approvare il Bilancio (segue)
12/02/2007
Carmen Consoli il 15 febbraio al Teatro dell’Aquila di Fermo (segue)
08/01/2007
16a edizione della gara sociale del PORTO 85 (segue)
18/12/2006
Cna, doppia struttura e raddoppio degli associati (segue)

Cronaca e Attualità

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
15/11/2022
800.000 euro per le scuole (segue)
14/11/2022
Terremoto: subito prevenzione civile e transizione digitale (segue)
14/11/2022
Tre milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione (segue)
14/11/2022
Il presidente di Bros Manifatture riceve il premio alla carriera "Hall of Fame/Founders Award" (segue)
31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
27/10/2022
A Cartoceto, nelle ‘fosse dell’abbondanza’ per il rituale d’autunno della sfossatura (segue)
27/10/2022
Il Comune pulisce i fossi Rio Petronilla e via Galilei (segue)

Economia e Lavoro

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
02/11/2022
Glocal 2022: dove i giovani diventano protagonisti del giornalismo (segue)
02/11/2022
Sisma 2016: approvati 15 mila contributi per 4.8 miliardi (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
27/10/2022
A Cartoceto, nelle ‘fosse dell’abbondanza’ per il rituale d’autunno della sfossatura (segue)
26/10/2022
Tribuna presso lo Stadio “Cino e Lillo del Duca” (segue)
24/10/2022
Premi di studio della Banca del Piceno a 59 giovani (segue)
24/10/2022
Clinica Villa dei Pini: arriva l’innovativa Risonanza magnetica (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji