Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

San Benedetto Tennis Cup: avanti Giannessi e Gaio

San Benedetto del Tronto | Esordio vincente per le teste di serie numero tre e quattro. Niente da fare invece per Quinzi (ritiro) e Zeppieri.

di Lorenzo Picardi

Alessandro Giannessi

Giornata con meno quella di mercoledì alla San Benedetto Tennis Cup, ma con molte partite ricche di spettacolo e dall'esito non così scontato.

Sembrava dover essere una partita in controllo quella di Federico Gaio, papabile finalista della parte bassa del tabellone, ma il faentino si è complicato la vita nel suo match contro il brasiliano Sakamoto in cui era in controllo e nel quale ha quasi sempre comandato il gioco grazie ad accelerazioni e variazioni di grande qualità. Tuttavia, se già nel primo set Gaio era stato costretto al tie-break (vinto 7-3), nel secondo l'italiano dilapidava addirittura un vantaggio di un break e lasciava il parziale al sudamericano con il punteggio di 6-4. Fortunatamente nel terzo set Gaio ha alzato il livello di attenzione ed ha fatto valere la sua cilindrata superiore, aggiudicandosi la partita decisiva senza fronzoli per 6-1. Protagonista di un harakiri simile è stato Andrea Arnaboldi nel suo incontro con Riccardo Bonadio. Il tennista mancino, infatti, dopo aver condotto senza affanni il match per un set e mezzo, cedeva il break di vantaggio nel secondo parziale ed era costretto al terzo set, nel quale però stavolta riusciva a mantenere il vantaggio acquisito in apertura. Il risultato finale recita 6-3 4-6 6-4 per Arnaboldi, ma sarebbe potuto essere molto più severo nei confronti del volenteroso Bonadio.

Niente da fare purtroppo per Giulio Zeppieri, che lascerà San Benedetto con più di un rimpianto dopo la sua sconfitta contro il francese Muller. Pesano, in particolare, le due palle break non sfruttate sul 3-3 che probabilmente avrebbero girato l'inerzia del match a suo favore. Purtroppo l'italiano cedeva poi il primo set al tie-break, commettendo qualche ingenuità (normalissima per un diciassettenne) che si sarebbe poi rivelata fatale. Nel secondo parziale, purtroppo, non c'è stata partita, dal momento che Zeppieri sembrava essere rimasto mentalmente alle occasioni ed agli errori del primo set. Muller, senza alcun patema, chiudeva l'incontro 7-6 (5) 6-2. Sempre nel pomeriggio, brillante vittoria di Marcora sul tenace argentino Collarini con il punteggio di 6-4 6-4.

Neanche quest'anno Gianluigi Quinzi ha avuto fortuna in un torneo praticamente casalingo, essendo il ragazzo di Porto San Giorgio. Il marchigiano è stato infatti costretto al ritiro contro l'argentino Olivo per un problema fisico, l'ennesimo di questo sfortunato periodo nel quale, oltre l'integrità fisica, sembra mancare anche la fiducia. Per quanto visto prima che Quinzi abbandonasse sul punteggio di 3-6 0-1, sempre al netto dell'infortunio che l'affliggeva, l'ex campione di Wimbledon junior sembra non aver risolto ancora i suoi problemi al dritto, poco incisivo e spesso corto.

In serata Giannessi ha invece sconfitto l'australiano O'Connell 7-6 (4) 6-3. Nonostante lo spezzino sia apparso sin da subito di un livello superiore, soprattutto nello scambio da fondo, il suo avversario ha avuto il merito di rimanere in partita, trovando soluzioni brillanti che, soprattutto nel primo set, hanno creato qualche grattacapo all'italiano. Nonostante ciò, alla fine ha prevalso il giocatore più forte e più solido.

Merita, infine, una menzione, l'eliminazione del campione in carica Galan Riveros per mano dell'esperto brasiliano Dutra Da Silva in un incontro piacevole ed estremamente lottato. Prima di portare a casa il match (conclusosi 6-2 3-6 6-3), Dutra Da Silva si è visto annullare anche due match point, uno dei quali a seguito di uno scambio spettacolare (qui trovate il video). Il colombiano perderà punti importanti, soprattutto ora che stava recuperando la condizione, ma mantenendo questo livello di gioco non avrà problemi a recuperare posizioni in classifica.

Lasciamo qui il programma di oggi. Consigliamo di seguire, in particolare, gli incontri degli italiani, fra i quali spiccano quelli di Gaio contro Hernandez-Fernandez (Centrale, ore 13:30), di Giannessi contro Guinard (Centrale, non prima delle 19.30) e di Forti contro Olivo (Centrale, non prima delle 21:15).

18/07/2019





        
  



4+1=

Altri articoli di...

San Benedetto

17/10/2019
Samb-Virtus Verona: arbitrerà Mario Saia Di Palermo. (segue)
17/10/2019
Padova-Samb: al via la prevendita dei tagliandi. (segue)
15/10/2019
Lettera inviata questa mattina da UGL ai vertici aziendali AV5 e Regionale Marche (segue)
15/10/2019
Fermato un pregiudicato di 44 anni residente a Martinsicuro (segue)
14/10/2019
Samb:sbancato il Manuzzi! (segue)
13/10/2019
GROTTAMMARE - ATLETICO ALMA 0 - 0 (segue)
12/10/2019
Consegnati i riconoscimenti del Gran Pavese Rossoblu (segue)
12/10/2019
Orgoglio civico:"Prossime Regionali nelle Marche: sanità non come mucca da mungere" (segue)

Sport

17/10/2019
Samb-Virtus Verona: arbitrerà Mario Saia Di Palermo. (segue)
17/10/2019
Padova-Samb: al via la prevendita dei tagliandi. (segue)
14/10/2019
Samb:sbancato il Manuzzi! (segue)
13/10/2019
GROTTAMMARE - ATLETICO ALMA 0 - 0 (segue)
09/10/2019
Cesena-Samb: arbitrerà Andrea Colombo di Como (segue)
09/10/2019
Cesena-Samb: al via la prevendita dei tagliandi (segue)
06/10/2019
GROTTAMMARE - URBANIA 2 - 2 (segue)
06/10/2019
Cernigoi show!!! Il Piacenza crolla al Riviera. (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji