Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Hors Lits è approdato anche a Colonnella

San Benedetto del Tronto | Si è svolta, il 28 e il 29 dicembre, la prima edizione del festival Hors Lits Colonnella, che, dopo le numerose edizioni di Offida e quella di Ripatransone, è approdato anche a Colonnella.

di Elvira Apone

un momento della prima edizione di Hors Lits Colonnella

Nato in Francia più di dieci anni fa e giunto a Offida pochi anni dopo grazie alla compagnia “Di Filippo Marionette” di Remo Di Filippo e Rhoda Lopez, questo originale festival itinerante, formato da diverse tappe in cui gli artisti si esibiscono in abitazioni private, ha ormai raggiunto un notevole successo sia grazie alla presenza di un pubblico sempre più numeroso, sia grazie alla sua continua diffusione che, dopo le prime quattro località italiane che lo ospitano, tra cui Offida e Ripatransone, è approdato anche a Colonnella. Le due serate di Colonnella, organizzate dal collettivo Tre Lumi insieme all’associazione Colonnella Liberamente e in collaborazione con il comune di Colonnella, hanno visto la realizzazione di quattro spettacoli in quattro diverse abitazioni private, in cui la calda atmosfera di condivisione tra gli artisti che si sono esibiti, il pubblico partecipe e attento e gli ospiti di casa ha contribuito a rendere indimenticabile ogni momento della serata.

Ciascuna performance, originale e affascinante nella sua peculiarità, ha raccontato una storia, una storia in cui lo scorrere del tempo che si porta via, pian piano, un pezzetto della nostra esistenza, lascia però dietro di sé, come in una valigia aperta, ricordi, emozioni, sensazioni mai sopite, ma sempre intense e vivide, come la vita che alberga nei cuori di tutti. Così ci ha mostrato Elisa Di Cristofaro, attraverso il suo teatro di sperimentazione, in cui si fondono mimica, danza e manipolazione degli oggetti e in cui è il silenzio, che si cela dietro la maschera che indossa, a raccontare una storia carica di memorie e rimpianti, in cui il tempo non ha, però, cancellato le tracce di un amore che non morirà mai, ma che, al contrario, conduce verso una dimensione più universale. È proprio il tempo, infatti, il testimone di ogni amore, è proprio il tempo che abbiamo dedicato ad amare e a essere amati il più grande atto d’amore.

Anche gli straordinari personaggi costruiti dalle abili mani di Remo Di Filippo e di Rhoda Lopez e da loro animati con sapienza, maestria ed eleganza, destando nel pubblico ora ilarità ora commozione, hanno ricordato a tutti che la vita è movimento, è un percorso continuo, a volte accidentato, a volte più lieve, ma pur sempre un tragitto che parte dal cuore di ognuno per giungere verso una meta spesso sconosciuta, come accade al ciclista, talvolta costretto a scalare alte montagne, o alla vecchietta che, a cavallo di una scopa o sopra un’altalena immaginaria, cavalca il tempo che è trascorso senza smettere di sognare.

Autore, regista e attore di cinema e teatro, Gianluca Marinangeli ha trascinato il pubblico di Hors Lits in un turbine di emozioni che, con tutte le loro sfumature, sono divenute le protagoniste di un appassionante e appassionato racconto tragico-comico di una vita narrata, tra lacrime e sorrisi, in prima persona. Una vita vissuta con consapevolezza e lievità, una vita che mette ciascuno davanti, come di fronte a uno specchio, alle proprie verità.

Densa di poesia e tenerezza è stata la performance di Ermelinda Coccia, una sand artist che racconta anche lei storie coinvolgenti e toccanti attraverso i suoi splendidi disegni fatti con la sabbia e proiettati, in un crescendo che dal disegno arriva all’animazione, su uno schermo che cattura gli sguardi di un pubblico con cui riesce a creare una magnetica empatia. Un altro meraviglioso viaggio nel tempo e nello spazio, in cui si sono mescolate e fuse note dolenti e luci di speranza.

Una serata ricca di emozioni, in cui talento e passione hanno saputo imprimere nelle menti e negli animi di tutti i presenti quella traccia indelebile che soltanto la magia dell’arte riesce a lasciare.

30/12/2018





        
  



2+1=

Altri articoli di...

San Benedetto

19/09/2019
Fermana-Samb: al via la prevendita dei 700 tagliandi messi a disposizione. (segue)
18/09/2019
Samb-Modena in programma mercoledì 25 Settembre alle ore 18.30: al via la prevendita dei tagliandi (segue)
18/09/2019
Fermana-Samb:arbitrerà Luigi Carella di Bari (segue)
17/09/2019
SASSOFERRRATO GENGA - GROTTAMMARE 0 - 0 (segue)
16/09/2019
Primo giorno di scuola all'Asilo Merlini (segue)
16/09/2019
Progetto Ecoriviera del Rotary Club di San Benedetto (segue)
16/09/2019
PROGETTO CREW, analizzati rischi e opportunità di un contratto di area umida per la Sentina (segue)
16/09/2019
Tutto pronto per la quarta edizione del Premio internazionale La Palma d'oro. (segue)

Cultura e Spettacolo

16/09/2019
Primo giorno di scuola all'Asilo Merlini (segue)
16/09/2019
Progetto Ecoriviera del Rotary Club di San Benedetto (segue)
16/09/2019
PROGETTO CREW, analizzati rischi e opportunità di un contratto di area umida per la Sentina (segue)
16/09/2019
Tutto pronto per la quarta edizione del Premio internazionale La Palma d'oro. (segue)
15/09/2019
Le due chiese di Santa Maria della Neve (segue)
10/09/2019
Convegno ADP-UNIVPM - 11/14 settembre 2019 (segue)
08/09/2019
Tanti sguardi, un unico orizzonte: San Benedetto del Tronto (segue)
31/08/2019
ANTONIO FUSCO presenterà il libro "Alla fine del viaggio" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji