Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Samb: con la Triestina finisce 0-0

San Benedetto del Tronto | Giocano meglio i rossoblu che avrebbero meritato di più. Domenica trasferta in terra veneta contro il Vecomp Verona.

di Guido Favelli

SAMBENEDETTESE-TRIESTINA:0-0 

SAMB (3-5-2): Pegorin; Zaffagnini, Biondi (3' Celjak), Di Pasquale; Rapisarda, Rocchi, Gelonese, Signori (26's.t. Ilari), Cecchini; Calderini (41's.t. Di Massimo), Stanco. A disposizione: Sala, Miceli, Islamaj, De Paoli, Gemignani. Allenatore:Roselli.

TRIESTINA (4-2-3-1): Valentini; Formiconi (26's.t. Libutti), Codromaz (35's.t. Malomo), Lambrughi, Sabatino; Coletti, Steffè (35's.t. Bolis); Petrella (29's.t. Baritti), Bracaletti (29's.t. Hidalgo), Beccaro; Procaccio. A disposizione: Boccanera, Pizzul, Gubellini, Pedrazzini, Lubian, Marzola. Allenatore: Pavanel.

ARBITRO: Carella di Bari (Micaroni-Di Giacinto)

Finisce 0-0 la gara  giocatasi nel pomeriggio di oggi allo stadio Riviera delle Palme tra la Samb e la Triestina. Il match ha soddisfatto senz'altro le aspettative degli uomini di mister Roselli, che hanno giocato in modo più efficace ed incisivo per tutta la gara pur senza riuscire a creare tantissime occasioni da rete in relazione alla mole di gioco creata. Pochissima cosa la Triestina vista oggi, certamente bloccata dall'ottima strategia tattica messa in atto da Rapisarda e compagni. Si contano davvero sulle dita di una mano, le occasioni da rete per gli ospiti, pericolosi solo con qualche conclusione dalla distanza (il tentativo di Bracaletti del primo tempo) e su azione da palla inattiva (Codromaz, di testa su corner, sempre nella prima frazione di gioco). E' stata la Samb, dunque, la squadra decisamente più meritevole tra le due, però, purtroppo, porta a casa solo un punto (come con il match con il Pordenone!!!). I padroni di casa pressano gli avversari in ogni zona del rettangolo verde inibendo ogni costruzione di manovra e, al contempo, si dimostrano molto bravi anche nel cercare spazi nella metacampo alabardata. Le occasioni degne di nota per i rossoblu sono state il tentativo di Calderini (migliore in campo) nel primo tempo e di Stanco nel secondo che da posizione ravvicinatissima manca la porta su preciso cross dalla sinistra di Cecchini. La Samb si conferma in crescita ed ora compagine capace di giocarsela con tutte e quindi anche con le squadre d'alta classifica. Arriva per gli uomini del patron Fedeli il secondo risultato utile consecutivo dopo la vittoria con la Feralpi. I rossoblù, ora a quota 12 in classifica, affronteranno la Virtus Verona.

25/11/2018





        
  



1+3=

Altri articoli di...

San Benedetto

16/12/2018
Corsi gratuiti di formazione ed aggiornamento in Europrogettazione coi voucher FSE Regione Marche (segue)
13/12/2018
La Di Felice Edizioni è alla rassegna Editoria Abruzzese (segue)
13/12/2018
Natale con l'Autore. Elena Polidori presenta il libro "Amatrice non c'è più. Ma c'è ancora" (segue)
13/12/2018
Presentazione del libro di Fabrizio Di Marzio La politica e il contratto" (segue)
12/12/2018
Convegno " Il doping tra illusione e realtà" (segue)
12/12/2018
Novembre "mese dell'infanzia e dell'adolescenza" 2018 (segue)
12/12/2018
L'IPSSCSS ‘Nicola Ciccarelli' di Cupra Marittima consegna i diplomi agli studenti del corso OSS (segue)
11/12/2018
Con le ali ai piedi al primo incontro della nuova edizione di In Art (segue)

Sport

09/12/2018
Samb:la vittoria della sofferenza! (segue)
02/12/2018
PORTO RECANATI - GROTTAMMARE 1 - 3 (segue)
02/12/2018
Samb: prima gioia in trasferta! Sbancata, in rimonta, Verona grazie ad una doppietta di Rapisarda. (segue)
26/11/2018
Cinque buoni motivi per partecipare alla Granfondo San Benedetto del Tronto (segue)
25/11/2018
Samb: con la Triestina finisce 0-0 (segue)
25/11/2018
GROTTAMMARE - FORSEMPRONESE 1 - 2 (segue)
21/11/2018
Fedeli scrive di nuovo ai tifosi:" Basta con le multe. Con quei soldi un progetto benefico". (segue)
21/11/2018
Samb-Triestina: arbitrerà Luigi Carrella di Bari. (segue)

Le strade musicali dell'Ebraismo nel compendio cinematografico di David Krakauer

David Krakauer "The Big Picture"

Paolo De Bernardin

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji


Io e Caino