Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Battendo nettamente per 3 - 0 un modesto Celano, i rossoblu tornano alla vittoria.

San Benedetto del Tronto | Nonostante il terreno pesante, i rossoblu hanno avuto la meglio sul fanalino di coda Celano. Le reti segnate da Pepe, doppietta per lui, e da Alessandro. Con questa vittoria, i rivieraschi raggiungono il secondo posto in classifica

di Marco De Berardinis

SAMBENEDETTESE – CELANO :  3 - 0

SAMB (4-3-3): Fulop (’95), Botticini (’94), Lobosco (’96), Paulis (’95) (78’ Franco), Borghetti ©, Pepe, Alessandro, Carteri (57’ Menicozzo), Tozzi Borsoi, Napolano, Baldinini (82’ Oddi). A Disposizione: Cafagna, Fedi, Viti, Vallorani, D’Angelo, Padovani. All. Silvio Paolucci

CELANO (5-3-2): Amabile, Villa ©, Simeoni (’96), Suleman (’94), Castellani (’95) (46’ Retico), Tartaglione, Iaboni (’95), Djedje (’95) (57’ Ippoliti), Luzi, Calabrese (’95) (73’ Massaro), Piccirilli (’95). A disposizione : Cocuzzi, Di Sabastino, Scatena, Pellegrino. All. Pasquale Luiso

ARBITRO : Vitantonio Lillo di Brindisi. Assistenti:  Alessandro Pacifico e  Paolo Laudato entrambi di Taranto.

MARCATORI : 18’ e 56’ Pepe (S.), 27’ Alessandro (S.).

AMMONITI :  20’ Simeoni (C.), 28’ Paulis (S.), 41’ Iaboni (C.).

ANGOLI : 10 a 2.

NOTE : Giornata piovosa, terreno di gioco allentato, temperatura 6°C. Gara che si gioca a porte chiuse. Minuti recuperati: 1’ nel 1° T., 3’ nel 2° T.

S. Benedetto del Tronto – Dopo la non esaltante gara di Giulianova (1 – 1), e la susseguente amarezza del tecnico rivierasco, praticamente regalato un tempo all’avversario, i rossoblu sono chiamati a riscattarsi, affrontando quest’oggi per la terza gara di ritorno il Celano, squadra che all’andata fu battuta dai rossoblu per 3 - 1. I marsicani, attualmente occupano l’ultimo posto in classifica e sono reduci dalla sconfitta interna con il Chieti per 1 – 2, dunque sulla carta, non dovrebbe essere un banco di prova impegnativo l’incontro odierno, ma nel calcio si sa, non bisogna mai sottovalutare l’avversario, qualsiasi esso sia, soprattutto quando il terreno di gioco è allentato, come quello di oggi, che favorisce chi si difende. Dunque rivieraschi concentrati sull’obiettivo di giornata e cioè i tre punti, sperando in un passo falso delle prime tre della classe e cioè Maceratese, Fano e Civitanovese.  Venendo alla gara odierna, il tecnico rossoblu Paolucci, effettua dei cambi rispetto alla gara pareggiata a Giulianova, soprattutto in difesa, dove Botticini e Lobosco sostituiscono rispettivamente Viti e Vallorani, mentre Borghetti riprende il suo posto al centro della difesa dopo la squalifica, con Fedi che torna in panchina, torna titolare Fulop dopo quattro giornate di panchina. Dall’altra parte il tecnico Luiso, che ha una squadra imbottita di giovani, deve fare a meno degli squalificati Castaldo e Marfia e l’infortunato Buongiorno.

Ore 14:30, Si parte. Calcio d’inizio battuto dal Celano che indossa casacca e pantaloncini blu con banda verticale azzurra, mentre la Samb indossa una casacca bianca con bande orizzontali rosso e blu e pantaloncini bianchi. Rossoblu adriatici che attaccano da destra verso sinistra in questo primo tempo.

In un clima surreale per la mancanza di pubblico, è il Celano che sorprende tutti catapultandosi dalle parti di Fulop, ma la Samb non sta a guardare e risponde colpo su colpo, ne scaturisce una gara gradevole e dal buon ritmo, nonostante il terreno sia parecchio allentato.

8’: Grande invenzione di Napolano che da metà campo serve in area Tozzi Borsoi, ma l’attaccante romano non aggancia la sfera, che è così facile preda di Amabile.

13’: Cross dalla destra di Alessandro in area, Tozzi Borsoi non riesce ad intervenire per l’opposizione di Castellani, Carteri che non si aspettava la sfera, la ciabatta in malo modo che viene così bloccata senza problemi da Amabile.

Con il passare dei minuti la Samb guadagna metri sul rettangolo verde, chiudendo nella propria trequarti la squadra marsicana.

15’: Fugge sulla destra Baldinini, mette un bel pallone in mezzo, Carteri ben appostato al centro dell’area colpisce la sfera di testa che viene però deviata in angolo da Villa.

18’: GOOOL, la Samb passa in vantaggio con Pepe che, sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Napolano in area, in spaccata, riesce a mettere dentro la sfera, per il vantaggio degli adriatici, secondo goal consecutivo per il difensore ex Chieti.

20’: Ammonito Simeoni.

I rossoblu pigiano sull’acceleratore e cingono d’assedio la porta difesa da Amabile alla ricerca del raddoppio, Celano alle corde.

23’: Cross dalla sinistra di Napolano in area, ottimo lo stacco di testa di Tozzi Borsoi, ma la sfera sorvola di poco la traversa.

26’: Gran tiro dal limite dell’area di Napolano, si distende in tuffo e para a terra Amabile.

27’: GOOOL, la Samb raddoppia con Alessando che sfrutta un errore difensivo di Castellani che cercava di servire di testa il proprio portiere, il pallonetto del numero sette rivierasco, beffa Amabile con la sfera che termina in rete per il raddoppio rossoblu, dunque Samb 2  Celano 0.

28’: Ammonito Paulis.

Nonostante i due goal di Vantaggio, Samb sempre nella metà campo ospite, in affanno i marsicani.

41’: Ammonito Iaboni.

42’: Un cross dalla sinistra di Simeoni, è facile preda di Fulop.

Dopo un minuto di recupero, finisce la prima frazione di gioco, con i rossoblu che la chiudono meritatamente in vantaggio per 2 reti a 0, nulla da dire sull’approccio alla gara dato dai ragazzi di mister Paolucci, che dopo aver subito nei minuti iniziali, i velleitari attacchi del Celano, quasi mai impegnato Fulop, hanno pigiato sull’acceleratore e nel giro di pochi minuti hanno segnato due reti, poi possesso palla per i restanti minuti del primo tempo, controllato agevolmente fino al duplice fischio dell’arbitro.

Si riparte per il secondo tempo con un cambio per gli ospiti, con i rossoblu che attaccano, in questo caso, da sinistra verso destra.

46’ : Esce Castellani per far posto a Retico.

La gara riprende con il medesimo canovaccio del primo tempo, Samb in avanti alla ricerca della terza segnatura e Celano sulla difensiva che agisce di rimessa.

49’: Baldinini fugge sulla sinistra, si presenta in area lasciando partire un tiro che Amabile devia in angolo.

51’: Dopo un assolo, è ancora Baldinini che si presenta tutto solo davanti ad Amabile, che questa volta con un po’ di fortuna riesce a sventare la minaccia.

56’: GOOOL, la Samb cala il tris ancora con Pepe, doppietta per lui quest’oggi, che ribadisce in rete un precedente tiro di Tozzi Borsoi, sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto, manco a dirlo, dal fantasista Napolano, dunque Samb 3, Celano 0.

57’: Esce Carteri per far posto a Menicozzo.

57’: Esce Djedje per far posto a Ippoliti.

66’: Annullato un goal a Lobosco per un un fuorigioco segnalato a Tozzi Borsoi.

Nonostante i tre goal segnati ed il terreno sempre più pesante, i rossoblu continuano ad attaccare, anche se con meno veemenza, mentre il Celano agisce di rimessa, con i suoi attacchi che si infrangono al limite dell’area rossoblu.

73’ : Esce Calabrese per far posto a Massaro.

78’ : Esce Paulis per far posto a Franco.

82’ : Esce Baldinini per far posto ad Oddi.

La gara non ha più nulla da dire, con le due squadre ormai stanche, causa anche il terreno pesante, che hanno tirato i remi in barca e giocano al piccolo trotto.

86’: Gran tiro di Franco che dal limite dell’area che colpisce in pieno la traversa, la sfera torna in campo ma è facile preda dei difensori marsicani.

90’: sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Retico, Ippoliti in semirovesciata manda la sfera appena alta sopra la traversa.

Gara che non ha più nulla da dire, quando mancano pochi minuti alla conclusione, con la Samb che la chiude in attacco e il Celano a difendersi.

Dopo tre minuti di recupero, finisce il calvario dei molisani, che comunque si sono battuti con orgoglio, nonostante l’inferiorità tecnica, che si avviano mestamente negli spogliatoi, con i rossoblu che festeggiano il ritorno alla vittoria.  Con i tre punti odierni, i rivieraschi recuperano due punti sul Fano, fermato a Giulianova sull’1 -1 e lo agganciano al secondo posto in classifica, distanza immutata invece dalla capolista Maceratese, sempre a più sei, che ha superato per 3 – 2 in casa una coriacea Civitanovese.

25/01/2015





        
  



5+4=

Altri articoli di...

Sport

17/11/2019
CASTELFIDARDO - GROTTAMMARE 0 - 1 (segue)
10/11/2019
La Samb torna alla vittoria: Di Massimo e Frediani fanno tornare il sorriso. (segue)
10/11/2019
GROTTAMMARE - VALDICHIENTI 1 - 0 (segue)
09/11/2019
Un buon Centobuchi si arrende alla forza in avanti dell'Atl Ascoli (segue)
03/11/2019
La Samb cade immeritatamente con la Reggiana. (segue)
27/10/2019
Troppo Vicenza per la Samb! (segue)
27/10/2019
Il Colli perde la gara con molti rimpianti. (segue)
26/10/2019
Risultato ad occhiali, ma bella gara. Il Centobuchi meritava di più, ma la sorte non è stata favorev (segue)

San Benedetto

19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
17/11/2019
CASTELFIDARDO - GROTTAMMARE 0 - 1 (segue)
17/11/2019
L'eccellenza accademica italiana fa tappa a Grottammare Alta (segue)
16/11/2019
Se chi ben comincia è a metà dell'opera, sarà un anno di sorprese e conferme per il Liceo Rosetti (segue)
16/11/2019
"Ospedali di qualità per il Piceno e non promesse elettorali" (segue)
10/11/2019
La Samb torna alla vittoria: Di Massimo e Frediani fanno tornare il sorriso. (segue)
10/11/2019
GROTTAMMARE - VALDICHIENTI 1 - 0 (segue)
10/11/2019
Interventi di Orgoglio Civico, di 63074, del Comitato Salviamo il Madonna del Soccorso sulla Santà (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji