Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

La storia di Frankie Valli e dei Four Seasons

San Benedetto del Tronto | Jersey Boys Colonna sonora originale

di

Jersey Boys

Colonna sonora originale

A molti non dirà niente il nome di Frankie Valli e del suo celebre gruppo vocale dei Four Seasons ma certamente gli stessi avranno nelle orecchie motivetti popolarissimi come "Quel che tu non sai" dei Pooh (1966) o "Io per lei" dei Camaleonti (1968), "Ti vedo dopo messa" di Vittorio Inzaina (1965) o "My eyes adored you", "Sherry", "Walk like a man", "Oh what a night". Beh in origine erano tutti successi dei Four Seasons, formazione di Newark capitanata proprio dalla celebre voce falsetto di Frankie Valli (nome d'arte di Francesco Castelluccio, figlio di un barbiere italiano fan di Frank Sinatra).

Alla storia di questi ragazzi che hanno lasciato il segno nel pop americano degli anni Sessanta l'industria dello spettacolo aveva già dedicato, nel 2006, un musical di successo a Broadway, vincitore del Tony Award per l'intero cast, scritto da Marshall Brickman e Rick Elice con la sceneggiatura di John Logan. Alla bella età di 84 anni Clint Eastwood vuole raccontare a modo suo la storia dei "brillantinati" giovincelli grazie anche alla produzione di Bob Gaudio, altra firma eccelsa del rock americano di quegli anni nonché tastierista dei Four Seasons e grazie alle famose canzoni che hanno accompagnato quella vicenda musicale del gruppo che, dopo 50 anni, si esibisce ancora in America. E sulle note di "Rag doll", (all'epoca c'era in Italia una bellissima versione dei Pooh, "Quel che tu non sai"), scivolano i titoli di "Jersey Boys" in una cartolina illustrata di quei giorni spensierati nei quali il boom economico ridava un forte slancio al mondo intero. Il regista racconta nel suo stile il riscatto di un gruppo di giovani che si salvano dalla delinquenza mafiosa attraverso la musica pop e si affermano con un successo planetario. La maggior parte delle canzoni sono cantate dagli stessi attori, molti dei quali esordienti, che sanno raccogliere l'energia della strada e metterla al servizio del palcoscenico nello stesso stile dei Four Seasons.

John Lloyd Young è il protagonista del film e lo stesso interprete del musical che resiste ancora oggi a Broadway dopo 8 anni di successi. E' sua la voce e il bel falsetto che imita Frankie Valli in 15 delle 25 tracce del disco. Accanto a lui Erich Bergen ("Cry for me") e Kimmy Gatewood ("My boyfriend's back") mentre, per il resto, vengono ripescate le vecchie incisioni originali degli anni Sessanta, da "Sherry" a "Dawn", da "My mother's eyes" a "Fallen angel". "Jersey boys" è una sorta di "Grease" in salsa biopic che mette ancora in luce il repertorio che ha segnato un'epoca intera e una delle più belle voci del pop americano.

Voto 8/10

26/06/2014





        
  



3+2=

Altri articoli di...

Cultura e Spettacolo

15/10/2019
Allena la tua mente! Generali dà il via ai corsi di scacchi per le famiglie (segue)
12/10/2019
Consegnati i riconoscimenti del Gran Pavese Rossoblu (segue)
12/10/2019
Il liberty nelle Marche: un vero e proprio stile di vita (segue)
11/10/2019
"Less Plastic More Future" Iniziativa organizzata dal Rotary Club di San Benedetto (segue)
30/09/2019
Una nuova pubblicazione per la Di Felice edizioni: “Epicrisi” di Ashraf Fayadh (segue)
30/09/2019
Assegnata la Palma d'Oro sambenedettese (segue)
29/09/2019
Riprende la stagione culturale di BlowUp (segue)
16/09/2019
Primo giorno di scuola all'Asilo Merlini (segue)

San Benedetto

17/10/2019
Samb-Virtus Verona: arbitrerà Mario Saia Di Palermo. (segue)
17/10/2019
Padova-Samb: al via la prevendita dei tagliandi. (segue)
15/10/2019
Lettera inviata questa mattina da UGL ai vertici aziendali AV5 e Regionale Marche (segue)
15/10/2019
Fermato un pregiudicato di 44 anni residente a Martinsicuro (segue)
14/10/2019
Samb:sbancato il Manuzzi! (segue)
13/10/2019
GROTTAMMARE - ATLETICO ALMA 0 - 0 (segue)
12/10/2019
Consegnati i riconoscimenti del Gran Pavese Rossoblu (segue)
12/10/2019
Orgoglio civico:"Prossime Regionali nelle Marche: sanità non come mucca da mungere" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji