Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Piceno d’autore, il Festival per chi ama sognare

San Benedetto del Tronto | La kermesse letteraria che da lustro al territorio giunge alla quinta edizione organizzata dall'associazione culturale "I luoghi della scrittura".

di Martina Oddi

Conferenza Piceno d'Autore 2014

Non solo parole. La lettura alimenta la fantasia ed è il campo preferito su cui amano cimentarsi i sognatori. E sono un pugno di sognatori, gli operatori culturali dell'Associazione I luoghi della scrittura linfa vitale anche nel 2014 all'appuntamento che chi ama leggere non può mancare. Presentazioni con tutti gli autori che scalano le classifiche, approfondimenti dedicati ai grandi maestri della traduzione - vero tema ispirante della V edizione - premi e anniversari.

Così, tra tavole rotonde e lectio magistralis, parte Piceno d'Autore inaugurato sabato 10 alle 10.30 presso l'Auditorium Tebaldini, la manifestazione che vuole portare i grandi scrittori, le case editrici più rinomate e gli editor più in gamba sul territorio, dando impulso alla cultura e aprendo nuove possibilità per gli scrittori che animano il panorama letterario di Riviera e entroterra. Immancabile il sostegno del comune per un'iniziativa costata 18.000 € finanziati anche grazie agli sponsor privati, anche se il budget è stato devoluto quasi interamente agli spostamenti degli autori invitati.

Si parlerà di Octavio Paz e letteratura sudamericana, di traduzione possibile e impossibile, laddove si rileva fondamentale per far travalicare alle opere i confini nazionali, rendendo giustizia, generazione dopo generazione, alla trascrizione fedele del contesto storico e sociale dei grandi classici che non invecchiano mai, a differenza delle loro traduzioni. Un lavoro nascosto ma essenziale, che porta i nostri alla scoperta di autori di novelle come Peter Pan, ispiratore tra l'altro di Piceno d'autore Junior, che seguirà l'evento e si chiuderà il 28 settembre.

Incontri nelle scuole, autori di fama internazionale come vuole la vocazione alla traduzione che anima il Festival, da Sloan a Augé, da omaggiare con un piccolo dono ricco delle delizie del territorio, come da consuetudine inaugurata dalla Regina Elisabetta. In città si respirerà la magia dell'arte del racconto e della poesia, e della loro interpretazione nella fase determinante della traduzione.

Da maggio a settembre le parole dei sognatori aleggeranno per le vie della Riviera e i paesi della vallata, per ispirare la città, sotto gli occhi puntati di turisti, estimatori e curiosi. Una sfida ambiziosa. Ma quale sogno non lo è?

05/05/2014





        
  



4+2=

Altri articoli di...

Cultura e Spettacolo

16/11/2019
Se chi ben comincia è a metà dell'opera, sarà un anno di sorprese e conferme per il Liceo Rosetti (segue)
13/11/2019
Roberto Michilli presenta il 16 novembre a Campli “Sentimentál” (segue)
12/11/2019
Santa Maria Intervineas: la bellezza dell’essenzialità (segue)
10/11/2019
Ivano Dionigi apre gli "Incontri" della Partecipazione (segue)
09/11/2019
Renato Minore presenterà il libro "O Caro pensiero" (segue)
09/11/2019
Remo Bodei: Un Grande Maestro Della Scuola Italiana (segue)
09/11/2019
Raffaella Milano presenta il libro "I Figli dei nemici" (segue)
04/11/2019
Luca Orsini, il cantautore con il basso (segue)

San Benedetto

16/11/2019
Se chi ben comincia è a metà dell'opera, sarà un anno di sorprese e conferme per il Liceo Rosetti (segue)
16/11/2019
"Ospedali di qualità per il Piceno e non promesse elettorali" (segue)
10/11/2019
La Samb torna alla vittoria: Di Massimo e Frediani fanno tornare il sorriso. (segue)
10/11/2019
GROTTAMMARE - VALDICHIENTI 1 - 0 (segue)
10/11/2019
Interventi di Orgoglio Civico, di 63074, del Comitato Salviamo il Madonna del Soccorso sulla Santà (segue)
10/11/2019
Ivano Dionigi apre gli "Incontri" della Partecipazione (segue)
09/11/2019
Un buon Centobuchi si arrende alla forza in avanti dell'Atl Ascoli (segue)
09/11/2019
Renato Minore presenterà il libro "O Caro pensiero" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji