Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Il profumo tra le spine di Oliviero Malaspina

San Benedetto del Tronto | Oliviero Malaspina "Malaspina"

di Paolo De Bernardin

Oliviero Malaspina

"Malaspina"

Il profumo di una rosa è un odore antico di maggio che oggi troppo poche qualità botaniche selezionate riescono ancora ad avere. Le altre hanno colore, forme sinuose, maestosità e artifici che abbagliano qualche passante distratto ma non possiedono quel profumo che le rose avevano in passato. Avvicini il naso e annusi l'inutilità. Sulla copertina del nuovo lavoro di Oliviero Malaspina, autore, cantante e poeta pavese, c'è il fiore che rende omaggio al suo nome di famiglia. Un fiore con la sua spina. La spina non punge ma dà la scossa come un plugin elettrico assetato di umidità e che ha spesso il linguaggio musicale del rock e del ritmo. "Quasi tutti hanno pregato almeno un giorno nella vita, per la vita degli altri, per la loro stessa vita...perché bastassaro le ore a lavarsi le colpe con un atto di dolore".


"Malaspina" è un album di resurrezione, dopo anni di sofferenza e dolore, in cui non si consacra nulla che non sia la vita o la strada, la bestemmia o la preghiera. Una dozzina di canzoni di amore malato nel quale il tempo ha il senso dell'inganno e la luce si confonde tra la cenere e le nuvole, come canta nel bel duetto con Roberta Di Lorenzo ("La strada"). Il linguaggio musicale di Oliviero Malaspina non ha il dono della grande originalità e dell'invenzione fuorviante. E' un bagaglio di parole, una valigia colma di rime, una pioggia per fiori assetati, un dolore senza rancore. Le canzoni vanno e hai la sensazione che Fabrizio De André sia ancora con te a scrivere nuove pagine. Era successo a Oliviero Malaspina che lavorasse a quattro mani con Faber ma la morte del "padre" ha impedito che quella storia prendesse forme condensate di suono. C'è Faber in "Vengo a portarti il mio nuovo amore" ("Come una luna bianca e piena, è schiuma e sangue che brucia nelle vene. Vengo a portarti il mio nuovo amore che forse un giorno avrà il tuo nome"). Ci sono le sue ombre leggere e il fumo pesante di un sospiro di preghiera ("Signore dei naufragi e degli incendi dacci un minimo di dignità e allunga la tua mano piu bella a cambiare il nostro destino.....non stanchiamoci di domandare alle onde di piegarci in due per colpa del cuore"), come canta in "E dell'infinito fine". E' illuminante quello che scrive Giuseppe Cristaldi nella presentazione di "Malaspina": "E' vita che evapora, si condensa nella poesia e piove di nuovo, in gocce d'oro e disperazione". "Oh amori miei, andati! Oh amori miei, andate! Perché io non tornerò mai più", canta Malaspina in "Volevo essere la luna sui campi".

E' un ritorno atteso da anni, ben otto, dopo "Marinai di terra" il suo disco precedente. Nel passato di Oliviero Malaspina ci sono premi e collaborazioni importanti mescolati a vino e dolore, inquietudine e silenzio ma oggi il ricordo è un "abbaglio di futuro" come recita il finale di "In viaggio, fermi" e il merito di Oliviero è di essere ancora vivo e pensante, al margine della stessa vita. Dello stesso mondo che continua a offrire palcoscenici di falsità a divi di cartapesta. "Quando la merda avrà un valore noi nasceremo senza culo".

Voto 9/10

 

28/05/2014





        
  



4+5=

Altri articoli di...

Cultura e Spettacolo

22/01/2019
Un progetto di alternanza scuola-lavoro presso la Fabbrica dei Fiori (segue)
18/01/2019
Trentennale Germogli - Relatore Angelo Dettori (segue)
18/01/2019
Dopo Asia Ghergo, ecco i Costiera (segue)
18/01/2019
"Tullio Pericoli. Forme del Paesaggio. 1970-2018" (segue)
16/01/2019
Domenica 20 gennaio il terzo open day all’istituto alberghiero (segue)
15/01/2019
Massimiliano Ossini presenta il libro " Kalipè-lo spirito della montagna" (segue)
15/01/2019
Carmine Abate all'Istituto Capriotti con il libro " Le rughe del sorriso" (segue)
13/01/2019
Notte Nazionale dei Licei Classici: boom di presenze! (segue)

San Benedetto

22/01/2019
Operazione boxer - spaccio di eroina a San Benedetto del Tronto (segue)
22/01/2019
Un progetto di alternanza scuola-lavoro presso la Fabbrica dei Fiori (segue)
20/01/2019
GROTTAMMARE - MARINA 1 - 0 (segue)
18/01/2019
Incontro a Roma nella sede dell'ANCI del Sindaco Piunti e dell'Assessore Tassotti (segue)
18/01/2019
Trentennale Germogli - Relatore Angelo Dettori (segue)
18/01/2019
Dopo Asia Ghergo, ecco i Costiera (segue)
16/01/2019
Domenica 20 gennaio il terzo open day all’istituto alberghiero (segue)
15/01/2019
Massimiliano Ossini presenta il libro " Kalipè-lo spirito della montagna" (segue)

Le strade musicali dell'Ebraismo nel compendio cinematografico di David Krakauer

David Krakauer "The Big Picture"

Paolo De Bernardin

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji


Io e Caino