Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Giornata delle Marche

San Benedetto del Tronto | Spacca:"un'occasione questa per prendere una boccata di energia ed affrontare con determinazione un 2014 che sarà durissimo". Gaspari:" Felice per i rappresentanti dei marchigiani all'estero che, dopo 14 anni tornano per la prima volta nel nostro Paese".

di Sabrina Cava

Giovanni Gaspari

Ieri è andata in scena la nona edizione della "Giornata delle Marche", una festa per la nostra Regione che in questa occasione, voluta ormai nove anni fa dal Governatore Spacca, ogni 10 Dicembre si ripropone, non per autocelebrarsi, come ci tengono a precisare tutti ma, per fare un bilancio di se stessa.

Questa giornata in teoria, dovrebbe significare il rinnovato impegno dei marchigiani residenti nella regione, in Italia e all'estero nel favorire la crescita della nostra comunità per costruire un futuro di generosità responsabilità e fiducia. Il tema dell'edizione 2013 è "Capitale umano per il futuro delle Marche".

Parla di una situazione difficilissima, il Presidente della Regione, Spacca "Il vero impoverimento in questo momento, nella nostra regione e nel resto del Paese, non è solo in termini finanziari, economici o tecnologici. Una povertà grande è quella culturale, di conoscenze generali, tecniche e specialistiche che ci impedisce di interpretare concretamente il cambiamento e conquistarci il futuro" e me lo ribadisce pure quando intercettato gli chiedo una battuta al volo e per la seconda volta lo ascolto dire " un'occasione questa per prendere una boccata di energia ed affrontare con determinazione un 2014 che sarà durissimo".

Questo concetto, più volte ribadito mi ha davvero messo tanta inquietudine addosso.
Sono già almeno quattro anni che la situazione è durissima, cosa mai ci aspetta di peggio e più drammatico nell'anno ormai alle porte da dover essere oggetto di tanta attenzione fino al punto di incentrarci il discorso di apertura e di una battuta alla sottoscritta!!!

Di diverso tenore l'intervento del sindaco Giovanni  Gaspari, "un'occasione unica e onorevole per San Benedetto, in coincidenza con la ricorrenza della morte del Dott. Claudio Urbani, un piacere poter consegnare alla famiglia un premio alla memoria come il Picchio d'oro, un orgoglio il Premio del Presidente a Tommaso Palestini, uno della nostra marineria, simbolo di continua ricerca e di forza", poi, da me sollecitato anche il primo cittadino mi rilascia una piccola dichiarazione e mi parla di volano per il turismo, " qui questa sera sono presenti le associazioni rappresentanti dei marchigiani all'estero che, dopo 14 anni tornano per la prima volta nel nostro Paese e vengono a visitare la nostra città".

Poi tanta musica eseguita dall'Orchestra Filarmonica delle Marche con i suoi 35 elementi, l'Inno della Regione musicato da Giovanni Allevi e completato dalle parole di Giacomo Greganti, vincitore del bando predisposto ad hoc per trovare il miglior testo che a detta di Giulio Rapetti, in arte Mogol è risultato essere il suo, ed eseguito prima dalla Corale Bellini e poi, dai gemelli "monozigoti", non so perché sia stata fatta questa precisazione, forse è importante sapere che i fratelli hanno l' identico DNA, a dispetto di noi semplici germani che lo abbiamo solo uguale, Eraldo e Giuseppe Di Stefano, in arte i B-Twins.

In un Palariviera strapieno, di divise stellettate, di politici di ieri, di oggi e molto probabilmente di pure domani, di giornalisti e fotografi, di tanti studenti delle scuole cittadine, comprese quelle di ballo e ginnastica io mi sono guardata intorno.
Ben sapendo che la spesa per l'organizzazione è stata dichiarata in circa 40 mila euro, di cui 31mila solo di allestimento sala mi aspettavo di trovare quegli addobbi pacchiani e pecorecci, tipici di certi matrimoni di gente o molto ricca che vuol farlo vedere o molto povera che non vuole si sappia.

Invece, tutto sommato la sobrietà l'ha fatta da padrone. Pochi fiori e poche piante ad adornare il palco, chiaramente presi in affitto se non addirittura in comodato d'uso, qualche hostess che credo se la sia portata dietro la Regione e i ragazzi dell'Istituto Alberghiero a fare ricevimento e distribuzione materiale, ad una fisionomista come me non sono sfuggiti i visi di alcuni studenti già visti in altre occasioni.

Insomma, per allestire la sala, a dirla grossa si potrebbe essere spesa la somma di 1.000 euro, voglio tenermi larga 3.000, larghissima 5.000, ma di certo non 31mila.
Il dubbio, e sono aperta a ricevere smentite, è quello che questo budget potrebbe essere servito in qualche modo a pagare l'affitto della sala, quella sala di quel Palariviera costruito da una nota Ditta, e "dato" a Calabresi con l'accordo che, ci tornassero indietro gratuitamente, in occasioni istituzionali alcuni spazi.

I restanti 9 mila euro circa qualcuno, certo un luminare, ha pensato bene di girarli ad una ditta locale acquistando quanto di più squallido e brutto si potesse trovare sul mercato.
Bandierine di carta con lo stemma della regione messe in mano ai ragazzi per consolarli della noia mortale e del compito di italiano che domani (oggi) sicuramente gli originalissimi insegnanti assegneranno "racconta la Giornata delle Marche, impressioni".

Il top del top lo si è raggiunto però con quella che io considero la più grande presa per il, scrivo c..., ma voi leggeteci sedere: la pallina antistress.
Bianca, anemica, inutile con un miserabile logo della regione stampato anche approssimativamente su di essa.
Ma chi è il genio che avrà pensato a questo gadget ricordo? Sarebbe da conoscerlo/a per capire se è un personaggio dotato di un grandissimo humor oppure solo persona priva del benché minimo senso del gusto e buongusto, per di più, non sono manco state distribuite all'inizio di serata per paura che fossero oggetto di lancio da parte dei ragazzi per cui, l'organizzazione si è riservata la distribuzione alla fine della serata e in quel fuggi fuggi mi sa che molte palle ci sono rimaste sul groppone. Ho visto con i miei occhi, alcuni scatoloni della Publisport contenenti le sfere portati indietro e pronti per essere messi a dimora nei magazzini del Comune.

Io sono Italiana, e nonostante tutto fiera di esserlo, sono marchigiana e non avrei voluto nascere in nessun'altra regione, sono sambenedettese da 46 anni (domani) e quindi, non nego che ieri in alcuni passaggi mi sono sentita orgogliosa, fiera, soprattutto nell'ascoltare Palestini e il suo racconto di quel lungo viaggio da San benedetto alla Sierra Leone con quell'unico rudimentale strumento che era la bussola, ma tutto questo per essermi gradito doveva essere a costo ZERO.

L'impressione che si ha in città, a sentire la gente, è quella di un'Amministrazione che non voglia rinunciare a nulla, che non capisca il senso del sacrificio e del pudore che questo deve comportare nello sperperare soldi della comunità.

Ho aspettato tanto e con ansia il momento in cui finalmente avrei visto donare un "tomo", uno di quegli otto manufatti di Nunzio Golino che il Comune ha acquistato a 1.250 euro cadauno per la spesa complessiva di 10 mila euro..mi son detta, lo daranno a Mogol e invece no, lo daranno a Spacca e invece no, il calciatore famoso nel mondo che era predestinato al "tomo d'oro" non s'è visto, allora vedrai Sabrina, lo daranno alla moglie di Urbani e invece no, a Palestini non c'ho pensato manco per un secondo...Dove sono questi tomi...ce lo volete dire? E soprattutto, fateceli vedere!!!!

11/12/2013





        
  



2+1=
La platea
Spacca
Palestini
L'orchestra

Altri articoli di...

Cultura e Spettacolo

16/09/2019
Primo giorno di scuola all'Asilo Merlini (segue)
16/09/2019
Progetto Ecoriviera del Rotary Club di San Benedetto (segue)
16/09/2019
PROGETTO CREW, analizzati rischi e opportunità di un contratto di area umida per la Sentina (segue)
16/09/2019
Tutto pronto per la quarta edizione del Premio internazionale La Palma d'oro. (segue)
15/09/2019
Le due chiese di Santa Maria della Neve (segue)
10/09/2019
Convegno ADP-UNIVPM - 11/14 settembre 2019 (segue)
08/09/2019
Tanti sguardi, un unico orizzonte: San Benedetto del Tronto (segue)
31/08/2019
ANTONIO FUSCO presenterà il libro "Alla fine del viaggio" (segue)

Politica

13/08/2019
"Concorso regionale per medici di pronto soccorso eseguito ma tardano le chiamate di assunzione" (segue)
09/08/2019
Pellei sull'Affido Familiare "Pretestuoso, strumentale e vergognoso". (segue)
31/07/2019
Orgoglio civico"Sanità alle prossime elezioni regionali del 2020-fermatevi se potete!!" (segue)
08/07/2019
Il Comune era presente, con il suo Ufficio Politiche Comunitarie, a Zara (segue)
30/06/2019
Orgoglio civico:"Quale futuro per la Pediatria del Madonna del Soccorso?" (segue)
26/06/2019
Firmato un protocollo con la città polacca di Nysa (segue)
14/06/2019
Lettera del Sindaco Pasqualino Piunti a Trenitalia (segue)
11/06/2019
Il Consiglio comunale si riunisce il 15 giugno (segue)

San Benedetto

19/09/2019
Fermana-Samb: al via la prevendita dei 700 tagliandi messi a disposizione. (segue)
18/09/2019
Samb-Modena in programma mercoledì 25 Settembre alle ore 18.30: al via la prevendita dei tagliandi (segue)
18/09/2019
Fermana-Samb:arbitrerà Luigi Carella di Bari (segue)
17/09/2019
SASSOFERRRATO GENGA - GROTTAMMARE 0 - 0 (segue)
16/09/2019
Primo giorno di scuola all'Asilo Merlini (segue)
16/09/2019
Progetto Ecoriviera del Rotary Club di San Benedetto (segue)
16/09/2019
PROGETTO CREW, analizzati rischi e opportunità di un contratto di area umida per la Sentina (segue)
16/09/2019
Tutto pronto per la quarta edizione del Premio internazionale La Palma d'oro. (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji