Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Si è concluso Piceno d'Autore 2013 e già si lavora per la prossima edizione

San Benedetto del Tronto | Durante la serata di gala è stato consegnato il premio all'Editor 2013 ad Antonio Sellerio mentre per la Storia di una Casa editrice il riconoscimento è stato consegnato al Professor Giovanni Reale per conto della Casa Editrice Bompiani

di Sabrina Cava

Foto di gruppo Piceno d'autore 2013

Si è conclusa presso la Galleria Calabresi, con la presentazione de "La mia tribù" di Raffaella Milandri e con la proiezione del film di Italo Moscati "Via Veneto Set" la quarta edizione del Festival letterario Piceno D'autore organizzato dall'Associazione culturale I luoghi della scrittura.

Partners importanti e prestigiosi hanno voluto contribuire all'evento con una collaborazione fattiva per la ricca edizione del 2013, dal Comune di San Benedetto, presente fin dalla prima edizione, alla Regione Marche che quest'anno ha voluto essere presente manifestando col suo contributo quanto la cultura sia passaggio obbligato e di grande interesse per il nostro territorio tutto, affiancando così la Provincia di Ascoli Piceno che per questa edizione è stata coinvolta come territorio nella sua interezza, con il contributo dei Comuni di Ascoli Piceno, Comunanza e Monteprandone.

Il Festival e, i tanti personaggi illustri che lo hanno animato infatti, non si sono limitati ad un pubblico e parterre esclusivamente sambenedettese ma è stato itinerante.
Oltre alla nostra città che ha fatto da capofila l'evento si è spostato, in un gioco di corse e rincorse, ad Ascoli Piceno, Monteprandone e Comunanza per una serie di convegni e tavole rotonde.

Sabato 8 Giugno, ad aprire la giornata sempre alla Galleria Calabresi un illuminante convegno su I misteri dell'editoria con un prosieguo nel pomeriggio ricco di incontri con l'autore, si è potuto ascoltare il brillante Andrea Molesini che ha presentato la sua nuova opera " La primavera del lupo" e a seguire una bella chiacchierata sul tema "Fare, rifiutare,editare il libro", con dei "mostri sacri" come Luca Leone, Gianni Sofri e Gian Carlo Ferretti.

A chiudere, una Serata di Gala presso la Sala Smeraldo dell'Hotel Calabresi, che ha visto la premiazione dei tanti convenuti, scrittori ed editori, con la consegna del prestigioso premio Nazionale all'Editor "Piceno d'Autore 2013" che quest'anno è stato assegnato ad Antonio Sellerio.

Per la sua storia ed il grande contributo all'editoria italiana, questa la motivazione.
A ritirare il premio il dott. Sellerio, figlio dei creatori della casa editrice che oggi ne ha assunto la direzione con grande passione, dedizione e successo.

Ora veniamo a noi, non posso far mancare la mia riflessione personale, né lo desidero, quella nota un pò frivola che giustifica la mia presenza al tavolo della Stampa, nel quale a dire il vero mi sono sentita come un pisello nel suo baccello, voluta proprio dal patron e amico Mimmo Minuto che ringrazio.

La serata è andata via veloce, tra delicatezze a base di pesce e signore eleganti, l'accostamento tra il pesce e le signore vuole essere naturalmente un complimento visto e considerato quanto io sia buongustaia in tal senso.
Molte le rappresentanze della PA, ai tavoli il consigliere regionale Paolo Perazzoli e la consigliera Emili, il presidente della Provincia Pietro Celani, l'assessore alla cultura del comune di San Benedetto Margherita Sorge, il consigliere Pasqualino Piunti oltre le rappresentanze dei vari enti patrocinatori.

A fare la differenza nella serata però è stata l'aria che vi si è respirata, una serata diversa dalle altre a cui ho avuto la fortuna di partecipare. Non autocelebrazioni o incensamenti come spesso capita a questi eventi, organizzati solo per lo sfoggio di se stessi, ho assistito al contrario ad attribuzioni di meriti veri, quelli meritocratici.
A parlare persone che avevano cose da dire e pure tante e belle e interessanti. Personalità che al solo sentirle ci si accorge della propria limitatezza e si trova quella spinta propulsiva a volersi migliorare, soprattutto attraverso la lettura e il suo incremento che appare sempre troppo poco.

Questo è Piceno d'Autore, qualcosa che serve, che ci vuole e che ci piace, ciò di cui andare fieri e orgogliosi, una fucina di belle teste pensanti e scriventi, provenienti da tutte le parti d'Italia e del mondo, perché no? Che trovano la loro ragion d'essere qui, nel nostro bel territorio piceno, per un viaggio che è iniziato 4 anni fa ma che non ha fine né confine.

 

10/06/2013





        
  



3+5=

Altri articoli di...

Cultura e Spettacolo

16/09/2019
Primo giorno di scuola all'Asilo Merlini (segue)
16/09/2019
Progetto Ecoriviera del Rotary Club di San Benedetto (segue)
16/09/2019
PROGETTO CREW, analizzati rischi e opportunità di un contratto di area umida per la Sentina (segue)
16/09/2019
Tutto pronto per la quarta edizione del Premio internazionale La Palma d'oro. (segue)
15/09/2019
Le due chiese di Santa Maria della Neve (segue)
10/09/2019
Convegno ADP-UNIVPM - 11/14 settembre 2019 (segue)
08/09/2019
Tanti sguardi, un unico orizzonte: San Benedetto del Tronto (segue)
31/08/2019
ANTONIO FUSCO presenterà il libro "Alla fine del viaggio" (segue)

San Benedetto

19/09/2019
Fermana-Samb: al via la prevendita dei 700 tagliandi messi a disposizione. (segue)
18/09/2019
Samb-Modena in programma mercoledì 25 Settembre alle ore 18.30: al via la prevendita dei tagliandi (segue)
18/09/2019
Fermana-Samb:arbitrerà Luigi Carella di Bari (segue)
17/09/2019
SASSOFERRRATO GENGA - GROTTAMMARE 0 - 0 (segue)
16/09/2019
Primo giorno di scuola all'Asilo Merlini (segue)
16/09/2019
Progetto Ecoriviera del Rotary Club di San Benedetto (segue)
16/09/2019
PROGETTO CREW, analizzati rischi e opportunità di un contratto di area umida per la Sentina (segue)
16/09/2019
Tutto pronto per la quarta edizione del Premio internazionale La Palma d'oro. (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji