Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Via l’addizionale sulla benzina per l’alluvione del 2011

Ancona | La Giunta regionale, su proposta del presidente Gian Mario Spacca, ha trasmesso all’Assemblea legislativa la proposta di legge che toglie l’addizionale sulla benzina per l’alluvione del 2011.

Un aumento di 5 centesimi al litro che la Regione aveva dovuto imporre per poter accedere ai fondi nazionali della protezione civile e che ora, una volta divenuta legge la proposta presentata, verrà eliminato. "Un ringraziamento - dice il presidente Spacca - va ai cittadini delle Marche che in questi tre mesi, attraverso l'accisa, hanno permesso di acquisire i 5 milioni necessari per far fronte alla fase emergenziale, consentendo di evitare il dissesto finanziario dei Comuni e delle imprese che sono intervenuti in quella fase di difficoltà. Una prova di grande solidarietà che fa onore alla nostra comunità".

La Corte costituzionale ha accolto il ricorso delle Marche e quello di altre Regioni (Liguria, Basilicata, Puglia, Abruzzo e Toscana), dichiarando l'illegittimità costituzionale dell'articolo del decreto Milleproroghe del 2010 che ha introdotto la cosiddetta "Tassa sulle disgrazie". Successivamente la presidenza del Consiglio dei ministri ha stanziato 25 milioni di euro per l'emergenza alluvione delle Marche, dopo l'intesa raggiunta, venerdì scorso, tra ministero dell'Economia e dipartimento nazionale della Protezione civile.

Come anticipato (sabato scorso) dal presidente Spacca, la Giunta regionale ha subito adottato una proposta di legge che modifica l'impostazione del bilancio regionale, eliminando i 5 centesi aggiuntivi imposti dal Milleproroghe. Ora l'Assemblea legislativa dovrà convertire in legge la proposta della Giunta regionale per rendere operativa l'eliminazione dell'accisa regionale, a seguito della quale il prezzo alla pompa in vigore calerà di 5 centesimi al litro.

19/03/2012





        
  



1+3=

Altri articoli di...

Politica

27/07/2016
Capriotti: “Cosa vuole fare l'Amministrazione per eliminare o attenuare il degrado della Città?" (segue)
26/07/2016
Olivieri e Ballatore: "Politiche del Mare e per il Porto, efficaci e concertate" (segue)
22/07/2016
Direttiva Bolkestein, Urbinati: "È arrivata l’ora di dare un futuro certo ai concessionari" (segue)
22/07/2016
Di Francesco: "Ricorso al Tar, atto dovuto per riportare giusta rappresentatività in Consiglio" (segue)
21/07/2016
Tirata a lustro la spiaggia nord di Alba Adriatica (segue)
21/07/2016
Agricoltura: lettera aperta dell'assessore regionale Pepe sull'utilizzo dei prodotti agroalimentari (segue)
21/07/2016
Orgoglio Civico: "Subito Consiglio Comunale aperto per sostenere le ragioni di un Ospedale Costiero" (segue)
19/07/2016
“A cosa possiamo attribuire la sconfitta del Pd al secondo turno rispetto al voto delle Primarie?" (segue)

Fuori provincia

29/07/2016
Anastacia infiamma l'estate di Monte Urano (segue)
23/07/2016
Regione Marche, Frutta nelle scuole: aperte le adesioni per il 2016/2017 (segue)
21/07/2016
Agricoltura: lettera aperta dell'assessore regionale Pepe sull'utilizzo dei prodotti agroalimentari (segue)
21/07/2016
Gioco online in Italia: i dati della ricerca del Politecnico di Milano (segue)
17/07/2016
Domenica 17 luglio taglio del nastro della 36^ edizione della Sagra del Baccalà (segue)
14/07/2016
Direttiva Bolkestein, Moreno Pieroni a commento della Sentenza della Corte di Giustizia Europea (segue)
14/07/2016
A che cosa serve Bloomberg? La regione risponde ai Cinque stelle (segue)
12/07/2016
Un nuovo grande successo per Nura danza (segue)

Castelbellino night jazz

Una serata con il grande jazz

Andrea Carnevali

IL VALORE DELLA FIABA POPOLARE

I bambini son più convinti degli adulti dell'importanza delle fiabe popolari. Essere adulti,infatti,significa spesso,essere adulterati da spiegazioni razionali e sottovalutare gli aspetti infantili che si ritrovano nelle fiabe.

Antonio De Signoribus


Io e Caino