Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Non per soldi, ma per amore (del mare)

San Benedetto del Tronto | Gino Troli: “Dal 25 giugno i giovedì del mare vogliono offrire al turista un’alternativa agli ombrelloni, e rendere omaggio alla cultura di una delle prime marinerie d’Italia”.

di Martina Oddi

Margherita Sorge con il team dei Giovedi del Mare

"Un'iniziativa che va nella direzione di proporre un turismo culturale a chi cerca un'alternativa dopo la spiaggia. Per onorare la bellezza dei nostri musei e legarli di più alla vita della comunità". Così l'Assessore al turismo Margherita Sorge introduce un'idea nata da Gino Troli, Benedetta Trevisani, Gabriele Cavezzi e Beppe Merlini.

Ognuno di loro sarà impegnato su un tema legato al mare e alla cultura marinaresca, dai funai, alle pagine dei poeti, dai documenti d'archivio all'epopea marinara, fino alla tecnica di costruire barche. Per ogni giovedì a partire dal prossimo 28 luglio, con gran finale di festa il 15 settembre in orari alternati alle 21 e alle 18 anche per sondare il gradimento dei visitatori.

Un'ora insieme, per coltivare il bisogno di evasione collettivo - come lo chiama il Prof Novelli - e per rendere sistema quello che è un valore aggiunto: la vivace rete museale di San Benedetto. Se il Museo Ittico e quello delle Anfore sono già inseriti in un circuito di visite turistiche e dedicate ai più piccoli, Il Museo della Civiltà Marinara, ultimo nato e piccola gemma del Polo Museale, sarà investito da visite di un ora in cui il testimone d'eccezione darà la sua lettura dell'allestimento, e poi terrà una breve conferenza su un tema specifico.

Si comincia con Cavezzi giovedi 28 alle 21.00, con La pesca a San Benedetto tra funai e marinai - "perché le cose di un museo non possono raccontare quella che è stata la vera storia, e allora servono i testimoni". Il 4 agosto alle 18.00, Gino Troli sfoglierà le Pagine salmastre, di scrittori e memorie del mare, passando in rassegna le pagine più belle mai scritte sul tema. L'11 agosto alle 21.00, le architette Tiziana Maffei e Antonella Nonnis spiegheranno cosa significa fare un Museo della pesca e della Civiltà Marinara, e chi meglio di loro - che hanno curato l'allestimento- può svelarne i segreti.

Il 18 agosto alle 18.00, Novelli incanterà gli astanti con l'Epopea Marinara, invitando Moby Dick come sua testimone. Il 25 agosto alle 21.00 Benedetta Trevisani racconterà la dimensione della donna nel borgo marinaro, "da testimone indiretta che ha profondamente interiorizzato i culti delle donne del mare". Il 1° settembre alle 21.00, Merlini svelerà le tracce di mare e vita marinara rimaste nei documenti d'archivio, mentre l'8 settembre alle 21.00 Maria Ciotti racconterà le tecniche e gli uomini che servono per costruire le grandi barche.

Il tutto senza scopo di lucro alcuno, ma nel nome dell'amore del mare. E di un Museo che si prepara alle sfide del futuro guardando ai turisti e alla sua comunità.

22/07/2011





        
  



4+3=

Altri articoli di...

Cultura e Spettacolo

31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
27/10/2022
TEDxFermo sorprende a FermHamente (segue)
27/10/2022
53 anni di Macerata Jazz (segue)
26/10/2022
Il recupero della memoria collettiva (segue)
26/10/2022
Giostra della Quintana di Ascoli Piceno (segue)
23/10/2022
A RisorgiMarche il Premio "Cultura in Verde" (segue)
22/10/2022
Porto San Giorgio torna a gareggiare al Palio dei Comuni (segue)
20/10/2022
La Nuova Barberia Carloni apre un tris di spettacoli (segue)

San Benedetto

12/10/2022
Studenti omaggiano il Milite Ignoto (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji