Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

On The Road, il sindacato chiede la stabilizzazione dei precari

Martinsicuro | La Filcams-Cgil ha incontrato nei giorni scorsi il Cda dell’associazione che si occupa di vittime della tratta. Dieci i contratti di lavoro già interrotti.

Dieci contratti già interrotti, precarietà assoluta per le decine di collaboratori e una crisi economico-finanziaria esplosa negli ultimi due anni alla quale si intende far fronte esclusivamente attraverso il contributo dei lavoratori. E' una situazione di crisi quella che sta vivendo On the Road, l'associazione di Martinsicuro che dal 1994 si occupa di vittime della tratta e di grave sfruttamento.

Nei giorni scorsi si sono tenuti infatti una serie di incontri tra Rsa, Filcams-Cgil e rappresentanti del Cda dell'associazione.

Per anni i collaboratori dell'associazione, hanno accettato di rinunciare ai propri diritti pur di spendere competenze, lavoro e passione per un obiettivo alto come l'inclusione sociale di persone vittime di tratta a scopo di grave sfruttamento sessuale e lavorativo. Hanno lavorato e tuttora lavorano con contratti a progetto debolissimi, anche se le loro mansioni erano e sono equiparabili al lavoro subordinato, senza tutele, senza il diritto alla pensione, alle ferie o all'indennità di disoccupazione.

Una situazione ormai giunta all'esasperazione, tanto che molti lavoratori hanno fatto sapere di non poter più andare avanti. Il Cda, sta procedendo su tre fronti: un taglio del personale, la riduzione dei compensi per la maggior parte dei lavoratori che rimangono (in alcuni casi si arriva alla metà dello stipendio) e l'obbligo di versare un contributo in denaro per coprire i debiti accumulati nei due anni passati.

L'onere di una gestione che non ha saputo contenere in tempo le spese né dare solidità all'associazione - prosegue la nota - andrà dunque a ricadere solo sulle spalle di lavoratori che, date le condizioni di debolezza contrattuale in cui si trovano, non hanno accesso ad ammortizzatori sociali né ad alcuna forma di tutela. Paradossalmente, a lavoratori impegnati per la tutela e la promozione dei diritti altrui viene chiesto di pagare per lavorare, senza tutele e senza diritti. Dopo una prima ipotesi di stabilizzazione dei lavoratori valutata nell'autunno scorso, viene esclusa dai dirigenti ogni ipotesi di regolarizzazione dei contratti perché troppo costoso per l'associazione.

La Filcams-Cgil, a seguito dell'assemblea dei lavoratori tenutasi martedì 31 maggio, chiede quindi che l'associazione On the Road rimetta all'ordine del giorno il piano di stabilizzazione dei collaboratori.

03/06/2011





        
  



2+3=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

23/06/2018
Presentata la ricerca sui 66 caduti della 1° G.M (segue)
23/06/2018
Nel Paese del Gusto dal 22 al 24 giugno Festa della Lonza e della sframicata di salsiccia (segue)
23/06/2018
"Un Castello DiVino e Sapori" dal 21 al 24 giugno nel centro storico (segue)
19/06/2018
Stagione estiva in sicurezza nella Provincia di Ascoli Piceno (segue)
16/06/2018
Rossi:"Emergenza-urgenza medici al pronto soccorso, nel vero senso della parola. Codice rosso" (segue)
15/06/2018
Con "Sport al Parco" tutti in forma a Centobuchi (segue)
15/06/2018
Controlli straordinari con Stazione Mobile e arresti dei Carabinieri (segue)
12/06/2018
Tutela degli ambienti marini e costieri: sabato 16 mattinata di eventi in Sentina (segue)

Teramo e provincia

23/06/2018
Presentata la ricerca sui 66 caduti della 1° G.M (segue)
23/06/2018
Nel Paese del Gusto dal 22 al 24 giugno Festa della Lonza e della sframicata di salsiccia (segue)
23/06/2018
Ecco i vincitori del 13° Premio Sgattoni (segue)
23/06/2018
"Un Castello DiVino e Sapori" dal 21 al 24 giugno nel centro storico (segue)
20/06/2018
Sardegna L'Isola del Vino all'Enoteca Comunale (segue)
18/06/2018
Happy Car Samb beach soccer supera anche Nettuno (segue)
04/06/2018
La poesia dell’amore di Valeria Di Felice (segue)
23/05/2018
Dal 22 al 27 maggio3^ edizione di Un Castello di Birra (segue)

Le strade musicali dell'Ebraismo nel compendio cinematografico di David Krakauer

David Krakauer "The Big Picture"

Paolo De Bernardin

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji


Io e Caino