Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Save the Children: guerrilla di palloncini contro la mortalità infantile

San Benedetto del Tronto | Partita la campagna “Every One” con l’obiettivo di salvare 2,5 milioni di bambini entro il 2015. Invia un sms al numero 45503 per aiutarci.

di Piesilvio De Santis

Gaspari e uno dei palloncini dell'iniziativa

I volontari dell' Organizzazione Internazionale, nella conferenza stampa tenutasi nella sala Giunta del Palazzo di città, in presenza del Sindaco Giovanni Gaspari, ci hanno resi consapevoli del fatto che quasi ogni quattro secondi un bambino muore per malattie banali, facilmente curabili.

Polmonite,diarrea, morbillo insieme alla malnutrizione uccidono ogni anno 8.100.000 bambini al di sotto dei cinque anni, soprattutto nelle zone più povere dell'Africa sub sahariana e dell'Asia Meridionale.

La campagna è stata inaugurata con una azione di guerrilla in dieci città italiane ( Milano, Roma, Verona, San Benedetto del Tronto, Sassari, Cagliari, Napoli, Modena, Torino, Caserta) diffondendo palloncini rossi con su scritto "Save me".

Il palloncino rappresenta la condizione di fragilità e precaria sopravvivenza che deve sopportare un bambino nelle zone del terzo mondo. L'appello è " non lasciarli andare". Anche i volontari sambenedettesi si sono mobilitati, distribuendo palloncini in tutti gli asili nido della cittadina ( La Mongolfiera, via Mattei, l'Accademia dei piccoli, il Piccolo Principe, Barbarlbero e Babyworld), in collaborazione con l'Assessorato alle politiche sociali.

Ad ogni bambino è stato affidato un palloncino rosso. Il 6 ottobre è partita una campagna importante che tiene conto anche della salute delle madri. Per questo sono stati scelti gli asili nido che rappresentano per eccellenza il rapporto madre-figlio, vista la tenera età dei bambini. Inoltre, piazza Matteotti e il Comune sono stati letteralmente inondati dal colore rosso dei palloncini che in tanti hanno portato via con sé.

Tra le soluzioni che Save the Children indica per porre fine alla malnutrizione ci sono l'allattamento esclusivo al seno, la distribuzione di micronutrienti, il supporto economico a donne e famiglie, sistemi agricoli e coltivazioni in grado di produrre cibo in quantità e costi adeguati alle esigenze delle madri e delle comunità più povere, centri di cura per bambini gravemente malnutriti.

La canzone Don't let me go degli Hana B è la colonna sonora della Campagna. Il brano è stato appositamente composto dalla band italiana, che ormai vive a Londra da diversi anni. A Save the Children hanno ceduto tutti i diritti.

A fianco di Save the Children ed Every One c'è anche un nutrito gruppo di personaggi famosi, i testimonial: Fabrizio Frizzi, Christiane Filangieri, Giobbe Covatta, Caterina Balivo, Carlotta Natoli, Nicolas Vaporidis, Jimmy Ghione, Fiona May, Rossella Brescia, Pietro Sermonti, Andrea Sartoretti, Hana B, la squadra ACF Fiorentina. Alcuni di loro hanno vissuto un'esperienza diretta visitando i progetti di Save the Children.

Anche OVS industry per Every One. OVS ha deciso di sostenere fortemente Every One mettendo a disposizione di Save the Children l'intera rete dei 430 punti vendita presenti in Italia dove fino al 6 novembre tutti potranno donare 5€ in favore della campagna ricevendo in cambio un palloncino rosso "Save Me" .

Fra i partner della Comunicazione troviamo La Gazzetta dello Sport, Gruppo Editoriale L'Espresso, INC- Istituto Nazionale per la Comunicazione, JimJam TV, LA7, Mediafriends Onlus, Metro, Moby Moving TV, Paofilm, , Radio Deejay, Radio Globo, Radio Kiss Kiss.L'idea del palloncino rosso prende spunto dal film premio Oscar " Ballon Rouge" di Lamorisse(1957).

Per ulteriori spiegazioni e lasciare un messaggio di solidarietà si può visitare il sito www.palloncinorosso.it

Ora tocca a noi sostenere concretamente la Campagna Every One! Fino al 7 novembre sarà possibile inviare un sms al numero 45503, donando così 2 Euro da cellulare personale Tim, Vodafone, Wind, 3 e Coop Voce o da rete fissa Fastweb e Infostrada, oppure donando 2 o 5 Euro da rete fissa Telecom.
NON LASCIAMOLI SOLI.

L' Amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto e quella provinciale di Ascoli Piceno lo hanno già fatto!

 

08/10/2010





        
  



4+5=
Albero addobbato con i palloncini
Palloncino

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

14/02/2019
Attività di prevenzione antidroga al "Giardino Colucci" : intervento della Guardia di Finanza (segue)
11/02/2019
Unificati i servizi di prevenzione delle dipendenze (segue)
11/02/2019
Borse di studio per studenti delle superiori (segue)
11/02/2019
Auguri a Dea Cappella per i suoi 100 anni (segue)
10/02/2019
Inaugurata la mostra fotografica Frammenti di Storia il 9 febbraio presso la Prefettura di Ascoli (segue)
07/02/2019
Al Palasport "La Pace è servita!": il Meeting della Pace 2019 dell'ACR (segue)
07/02/2019
Senza tregua l'attività di repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti della Polizia di Stato (segue)
04/02/2019
Partono dal "neo" gruppo le attività dei reparti territoriali nell'intera provincia (segue)

San Benedetto

17/02/2019
Samb-Fano: solo noia! (segue)
16/02/2019
Un Centobuchi rinato, ma nulla può ad un Atl. Ascoli superiore. (segue)
15/02/2019
Martedì 19 febbraio si parte per un “Viaggio alla Terra di Mezzo” (segue)
15/02/2019
Un punto importante per il Grottammare a Chiaravalle (segue)
14/02/2019
Paola Barbato presenta il libro “Io so chi sei". Conversa con la Scrittrice Eliana Enne. (segue)
14/02/2019
Simone Tempia e Gianluca Marinangeli domenica 17 febbraio per il quarto appuntamento di In Art (segue)
14/02/2019
Marco Candidi per il ciclo I Venerdi dell'Asilo Merlini presenterà il libro "Dal Dio Luna all'Islam" (segue)
13/02/2019
Grande coinvolgimento al terzo incontro di In Art con Fabio Stassi e Javier Girotto in trio (segue)

Le strade musicali dell'Ebraismo nel compendio cinematografico di David Krakauer

David Krakauer "The Big Picture"

Paolo De Bernardin

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji


Io e Caino