Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Il Treviso non avrà stimoli perciò dovremo approfittarne

Ascoli Piceno | Igor Budan, attaccante bianconero, è convinto che se l'Ascoli giocherà come sa non avrà problemi a vincere la partita

di Mauro Giorgi


Dopo la deludente prestazione offerta contro il Cagliari e le conseguenti contestazioni del dopo partita, l’Ascoli si appresta ad affrontare un Treviso oramai retrocesso e privo di stimoli. Nonostante sulla carta si tratti di un incontro scontato, i bianconeri non si fidano e predicano calma e concentrazione. “Affronteremo la partita con la giusta mentalità perché vogliamo vincere assolutamente – ha asserito l’attaccante Igor Budan – A Treviso intendiamo chiudere una volta per tutte il discorso salvezza”.

Cosa temete della compagine di mister Bortoluzzi? “Sinceramente niente perché se giochiamo da Ascoli non credo ci possano creare problemi. Affronteremo una squadra già retrocessa che non avrà stimoli perciò dovremo approfittarne. Lo scorso anno anche io mi trovai nella stessa situazione dei miei colleghi del Treviso. Con l’Atalanta già in serie B affrontai un Siena assetato di punti e perdemmo meritatamente”.

Come si sente? “Direi bene. Ho avuto un po’ di problemi alla caviglia ma per fortuna ora va meglio”.

Dopo un avvio brillante il suo rendimento è sceso. Come mai? “Ad agosto non ho svolto la preparazione mentre a gennaio e a febbraio mi sono allenato da solo per cui è normale che ci sia stato questo calo fisico. Ora, però, mi sento bene e sto recuperando pian piano la forma migliore”.

Mancano tre partite alla fine del campionato è la posizione contrattuale di Budan è ancora tutta da vedere. Dove giocherà il prossimo anno? “Questo non lo so. Dovrete dirlo al Palermo e all’Atalanta che detengono la metà del mio cartellino”.

Se potesse scegliere, rimarrebbe all’Ascoli? “Certamente. Se sono venuto qui a gennaio vuol dire che questa piazza mi piace”.


NOTIZIARIO


E’ finita 10-1 per l'Ascoli l'amichevole giocata oggi con la Colonnellese, formazione dilettanti Abruzzo. Sugli scudi Bjelanovic autore di una tripletta; doppietta per Quagliarella e un gol a testa l'hanno segnato Budan, Giampà, Paci, Ferrante e Cariello. Alla partitella non ha preso parte Parola che ha svolto solo giri di campo per un leggero affaticamento: il centrocampista è comunque recuperabile. Assenti anche Zotti e Bonetto che stanno smaltendo i rispettivi infortuni, oltre a Cordova, Della Morte e Adani che si allenano con il preparatore atletico Peresutti in un altro campo di gioco.

27/04/2006





        
  



1+3=

Altri articoli di...

Sport

19/05/2019
La Rappresentanza in Italia della Commissione europea partecipa al Giro, per valorizzare l’Europa (segue)
13/05/2019
Samb subito fuori dai playoff. Fedeli:"La mia avventura a San Benedetto è terminata". (segue)
09/05/2019
Playoff: sarà Südtirol-Samb. Caccia aperta al biglietto. (segue)
05/05/2019
GROTTAMMARE - ATLETICO GALLO 1 - 2 (segue)
29/04/2019
Grottammare, arriva la salvezza (segue)
25/04/2019
GROTTAMMARE - MONTICELLI 3 - 1 (segue)
25/04/2019
La gara che valeva una stagione è finita in parità (segue)
17/04/2019
FERMO - PESCARA 8 - 5 (segue)

Ascoli Piceno

19/05/2019
Il 20 e 21 maggio si aprono i festeggiamenti per l’ottantesimo anniversario del liceo "Orsini" (segue)
09/05/2019
Giuseppe Barboni bello, benestante, intelligente e di buona famiglia nel jet set di Montecarlo (segue)
08/05/2019
"IL MIO DIARIO" (segue)
06/05/2019
OPERAZIONE "SAFE JEWELERY": SEQUESTRATI 105.000 ARTICOLI DI BIGIOTTERIA. (segue)
29/04/2019
Rinviato il Cavallo di Fuoco (segue)
25/04/2019
La gara che valeva una stagione è finita in parità (segue)
25/04/2019
Celebrato il 25 aprile nei luoghi simbolo della resistenza picena (segue)
22/04/2019
Conferenza stampa per la conclusione de "I cento cammini" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji


Io e Caino