Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Conferenza Programmatica Nuovo Psi e la Dc

San Benedetto del Tronto | Alla Conferenza Nazionale era presente una delegazione del Nuovo Psi che, insieme al Segretario Regionale Sandro Zaffiri, una volta chiusi i lavori, si è lungamente trattenuta con il Segretario Nazionale De Michelis


Mercoledì 22 febbraio, presso il Grand Hotel Minerva di Roma, si è tenuta la Conferenza Programmatica con la quale il Nuovo Psi e la Dc hanno presentato il nuovo simbolo ed aperto ufficialmente la campagna elettorale.

Si è discusso del rapporto tra politica ed economia, del necessario rilancio della competitività internazionale e del favorevole incontro politico-elettorale tra il Nuovo Psi e la Democrazia Cristiana quale futuro motore propulsore per la Casa delle Libertà per l’attuazione della “buona politica”, fatta di antichi valori ed idee innovative.

Alla Conferenza Nazionale era presente una delegazione del Nuovo Psi di San Benedetto del Tronto che, assieme al Segretario Regionale Sandro Zaffiri, una volta chiusi i lavori, si è lungamente trattenuta con il Segretario Nazionale del partito Gianni De Michelis.

Riguardo alle prossime amministrative, De Michelis ha rilanciato sulla inevitabilità di proporre il nostro progetto politico ed il nostro candidato sindaco dott. Paolo Forlì ai partners della CdL; secondo il Segretario Nazionale del Nuovo Psi, che ha mostrato di conoscere a fondo la situazione politica di San Benedetto, il contributo della proposta socialista e democratica aiuterebbe i partiti della CdL a risolvere quelle questioni interne che non trovano ancora soluzioni ed offrono all’elettorato un’immagine disorganica.

Nel caso la proposta non dovesse essere accolta e l’unitarietà non recuperarsi, la lista che fa riferimento alla Democrazia Cristiana ed al Partito Socialista dovrà farsi carico di scendere in campo in maniera autonoma, col dott. Paolo Forlì candidato sindaco, per non tradire quegli elettori che credono ancora nella buona politica di un centro-destra responsabile.

Successivamente, la delegazione di San Benedetto del Tronto ha incontrato l’On. Chiara Moroni, l’europarlamentare Alessandro Battilocchio (più volte ospite a San Benedetto del Tronto grazie all’amicizia personale col dott. Paolo Forlì) ed il Ministro Stefano Caldoro. I 4 esponenti politici, De Michelis compreso, hanno rivolto i migliori auguri alla sezione di San Benedetto del Tronto garantendo la propria presenza per la campagna elettorale delle prossime elezioni amministrative.

23/02/2006





        
  



4+2=

Altri articoli di...

Politica

10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
Il Sindaco Piunti sulla qualità della vita nella Provincia di Ascoli (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
17/12/2019
"L'Ospedale di 1 livello esiste già ma non è stato considerato nei contenuti" (segue)
08/12/2019
VIA LIBERA AL PIANO PER LA DIFESA DELLA COSTA (segue)
04/12/2019
La Giunta vara misure a sostegno dei senza fissa dimora (segue)
04/12/2019
Riorganizzazione degli organici medici dei pronto soccorsi nelle Marche (segue)

San Benedetto

27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)
10/01/2020
Simone Incicco nuovo tesoriere nazionale della Federazione Italiana Settimanali Cattolici. (segue)
08/01/2020
Conferenza pubblica 10 gennaio - progetto europeo “Lasciamo scegliere le donne!” (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji