Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

La Provincia avvia il Piano Energetico

| TERAMO - Ma il presidente D’Agostino ribadisce il suo “Niet!” alle centrali Turbogas. Il Piano dovrebbe essere redatto entro il 2006 da Agena in collaborazione con l’Università de L’Aquila.

di Nicola Facciolini


Sarà Agena, l’Agenzia per l’energia e l’ambiente, in collaborazione con l’Università de L’Aquila (Dipartimento ingegneria meccanica, energetica e gestionale) a redigere per conto della Provincia entro il 2006 il Piano Energetico Provinciale.

Sempre che l’impresa americana che dovrebbe realizzare la nuova centrale Turbogas nel territorio comunale teramano, potrà assecondare i tempi biblici della burocrazia italiana. Altrimenti, addio centrale! Linee programmatiche, modalità e tempi di realizzazione sono stati illustrati dal presidente Ernino D’Agostino e dal direttore di Agena, Mario Filippini.

D’Agostino ha ribadito il suo “Niet!” alle megacentrali “a ciclo combinato”, le turbogas, senza avere un quadro di riferimento certo. Dunque, nessuna ostilità nei confronti del Comune di Teramo che sta valutando l’ipotesi di realizzarne una nella frazione Zampitto, “ma come è scritto nelle linee programmatiche di questa amministrazione laddove si afferma in maniera netta che sulla questione turbogas c’è una moratoria fino alla realizzazione del Piano Energetico.

Dobbiamo avere un quadro programmatico prima di assumere decisioni che hanno un così grande impatto sull’ambiente e sulla salute dei cittadini”. Per D’Agostino l’impianto che il Comune di Teramo ha in animo di realizzare produrrebbe 3 volte di più dei consumi attuali della provincia teramana, con un fatturato di circa 900 milioni di euro l’anno.

La Provincia aveva espresso, in precedenza, la stessa posizione nei confronti del Comune di Montorio, bloccando l’opera. “Sui rischi delle turbogas c’è un dibattito scientifico molto aperto – ha concluso D’Agostino – e non è una decisione che possa essere assunta senza avere prima definito fabbisogni energetici e valutato le diverse opzioni sulle fonti e sugli strumenti di approvvigionamento.

Definizione che noi affidiamo al Piano Energetico e anche se la Provincia non ha un potere autorizzatorio rispetto agli impianti, crediamo che non si possa non tener conto del contributo tecnico-scientifico che questo può offrire”. Entro il 30 novembre 2005 sarà completata la fase di esame e diagnosi dello stato attuale. Il Piano sarà pronto a novembre 2006.

Nella fase di esame del territorio sono previste una serie di azioni di Ascolto: si comincia lunedì 19 settembre alle ore 16 in Sala Consiglio, con un confronto con tutte le rappresentanze degli enti locali, società di servizi, associazioni di categoria, l’Università, i Consorzi per lo smaltimento rifiuti, associazioni di consumatori. Da alcuni dati di fonte Agena, attualmente in  provincia di Teramo consumiamo la bellezza di un miliardo e mezzo di chilovattora l’anno (1.550 GWh). Si calcola che con un l’attuazione di una serie di interventi si possa risparmiare fino al 10% dei consumi, circa 150.000.000 chilovattora (150 gwh). Tenuto conto che il costo medio di un chilovattore è di 18 centesimi, si calcola un risparmio annuo di 25 milioni di euro.

18/09/2005





        
  



5+3=

Altri articoli di...

Teramo e provincia

17/06/2020
“Cin Cin”: a tavola con i vini naturali (segue)
14/01/2020
L’opera di Enrico Maria Marcelli edita dall’Arsenio Edizioni ha vinto il Premio Quasimodo (segue)
29/12/2019
A Martinsicuro “Natale con le tradizioni” (segue)
19/11/2019
Doppio appuntamento per “Sentimentál” di Roberto Michilli (segue)
13/11/2019
Roberto Michilli presenta il 16 novembre a Campli “Sentimentál” (segue)
24/10/2019
Parte sabato 26 ottobre a Giulianova la rassegna “La pintìca dei libri” (segue)
26/07/2019
Il 28 luglio la premiazione dei vincitori del Premio Letterario “Città di Martinsicuro” (segue)
22/07/2019
Il 25 luglio a Tortoreto Lido fiabe e racconti della Val Vibrata (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji