Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Inizia la stagione teatrale al Ventidio Basso

Ascoli Piceno | Il primo appuntamento è per mercoledì sei ottobre alle venti e trenta

di Federico Biondi

La scenografia dell'Avaro

La rappresentazione dell’Avaro di Moliere tradotto da Cesare Garboli, con la partecipazione e la regia di Gabriele Lavia e con gli attori  Gianni Delellis, Marco Cavicchioli, Giancarlo Condè, Lorenzo Lavia e Manuela Maletta andrà in scena al Teatro Ventidio Basso mercoledì sei ottobre alle venti e trenta.
 
Lo spettacolo sarà riproposto nei giorni di giovedì sette, venerdì otto e sabato nove ottobre alle venti e trenta.
 
Un appuntamento fortemente voluto dall’amministrazione comunale per iniziare nei migliori dei modi la “Stagione di Prosa”. Un’opera teatrale con una delle più significative e profonde rappresentazioni di Moliere, che al suo tempo non ebbe successo ma che condusse l’autore all’ultimo capolavoro “Il malato immaginario”.
 
Una riflessione sulla morte e la voglia di vivere, di rincorrere la vita.
 
Moliere quando ha scritto l’Avaro era malato di tisi e in questa rappresentazione ha fatto entrare dentro la finzione del personaggio la realtà della sua malattia. L’avarizia è un vizio capitale e Arpagone (protagonista) è avaro.
 
Vive come un pezzente e possedendo il potere del denaro vuole fare paura ai suoi cari ma anche alla morte...vuole prendersi gioco della morte comprando una giovane donna e diventare giovane. L’Arpagone di Lavia si immerge in una scena interiore, non in una scena di superficie, andando a carpire la profonda drammaturgia dell’opera di Moliere.
 
Il maestro Lavia è contento di andare in scena al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno, “il nostro spettacolo ha bisogno di teatri e il Ventidio Basso è un teatro all’Italiana – aggiunge – il teatro si occupa del pensiero. Il pensiero nato in occidente sotto forma di dialogo è declamato di fronte alla moltitudine: due persone in platea sono la  moltitudine”.

05/10/2004





        
  



1+4=

Altri articoli di...

Cultura e Spettacolo

27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
15/01/2020
Le Marche terra di teatri (segue)
14/01/2020
L’opera di Enrico Maria Marcelli edita dall’Arsenio Edizioni ha vinto il Premio Quasimodo (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)
10/01/2020
Simone Incicco nuovo tesoriere nazionale della Federazione Italiana Settimanali Cattolici. (segue)
06/01/2020
Liceo Rosetti: lettura e apertura al mondo della cultura Un viaggio controcorrente (segue)
06/01/2020
ISTITUITO IL LICEO MUSICALE E TANTI INDIRIZZI STIMOLANO LA CRESCITA CULTURALE E UMANA DEI GIOVANI (segue)

Ascoli Piceno

10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
25/11/2019
Carlo Crivelli e il suo polittico di Sant’Emidio (segue)
19/11/2019
Piano Pluriennale 2020 - 2022 della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno (segue)
12/11/2019
Santa Maria Intervineas: la bellezza dell’essenzialità (segue)
04/11/2019
Luca Orsini, il cantautore con il basso (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji