Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Ricorso accolto: si riapre la questione della vendita delle scuole

San Benedetto del Tronto | I contenuti della lettera dell’“Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici”. Si bloccherà la costruzione della nuova Curzi?

di Giovanni Desideri

Clamoroso colpo di scena nella vicenda della vendita delle scuole Borgo Trevisani e Castello (rispettivamente al Ponterotto e al Paese Alto di San Benedetto): il servizio ispettivo dell’“Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici” ha accolto il ricorso presentato dai presidenti dei due comitati di quartiere coinvolti (Patrizia Logiacco del Paese Alto e Sergio Pezzuoli del Ponterotto) contro il bando che ha sancito la permuta tra cinque immobili comunali, tra i quali le due scuole, e la costruzione della nuova scuola Curzi in viale Togliatti e pagamento della differenza.
 
Al Comune di San Benedetto vengono dati 20 giorni di tempo per rimediare: “poiché nelle gare d’appalto pubblico vige il principio dell’autotutela – si legge nella lettera – ben può codesta Amministrazione [il Comune, ndr] riesaminare e controllare la legittimità del procedimento espletato eventualmente modificando, annullando e rettificando gli atti non validi.”
 
Segue invito “a fornire opportuni chiarimenti e notizie e a far conoscere gli eventuali provvedimenti adottati, (…) Si assegna per l’adempimento, ai sensi delle disposizioni contenute negli articoli 4, commi 6 e 7, della L. 109/94 e 4, co. 1, del Regolamento 554/99 il termine di 20 giorni dalla data di ricevimento della presente, quale attestata dall’avviso di ricevimento postale.” (per la legge 109 e il regolamento 554 v. “link utili”.)
 
La lettera del dirigente del servizio ispettivo, ing. Attilio Fralleone, è datata 10 settembre ed è stata recapitata questa mattina, per conoscenza, ai due presidenti dei comitati di quartiere. L’ing. Germano Polidori (dirigente del settore lavori pubblici del Comune di San Benedetto), cui la lettera è indirizzata, la riceverà verosimilmente lunedì, dal momento che gli uffici comunali sono chiusi il sabato.
 
Il dirigente del servizio ispettivo contesta una irregolarità giuridica del bando: il fatto che esso permettesse di fare solo “offerte congiunte” (acquisizione degli immobili in dismissione e contestuale esecuzione dei lavori per la Curzi), anziché consentire anche le altre ipotesi previste dalla legge, ovvero offerte per la sola acquisizione degli immobili o soltanto per i lavori alla Curzi (art. 19, comma 5-ter della legge 109/94; art. 83, comma 2 del DPR 554/99 (v. “link utili”).
 
“Pertanto – si legge nella lettera – ad una prima evidenza, il bando di gara in oggetto risulterebbe non conforme alle disposizioni vigenti in materia.”
 
La busta con l’unica offerta pervenuta era stata aperta giovedì 26 agosto e la ditta “Lita Costruzioni Srl” di Fano si era aggiudicata il pacchetto, offrendo il pagamento di circa 810 mila euro a conguaglio della differenza tra il valore complessivo dei cinque immobili ottenuti (stimato in circa 3 milioni e 82 mila euro) e il valore dei lavori che eseguirà per la nuova Curzi (2 milioni e 405 mila, ribassato di appena 23 mila e 512 euro). I cinque immobili, oltre alle due scuole dette, sono la vecchia sede della Curzi in via Golgi, la ex sede della Capitaneria di Porto in via Paolini e l’ex macello di via Cairoli.
 
Sulla vicenda l’Associazione degli Industriali aveva inviato, il 18 agosto scorso, alcune “osservazioni” al Comune di San Benedetto, riservandosi di offrire consulenze ad alcuni propri associati per fare ricorso contro lo stesso bando (v. “articolo correlato”).

18/09/2004





        
  



5+5=

Altri articoli di...

San Benedetto

12/10/2022
Studenti omaggiano il Milite Ignoto (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)

Politica

02/11/2022
Sisma 2016: approvati 15 mila contributi per 4.8 miliardi (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
27/10/2022
Il Comune pulisce i fossi Rio Petronilla e via Galilei (segue)
22/10/2022
Via libera alla variante al Piano Particolareggiato di Recupero del Centro Storico (segue)
22/10/2022
Porto San Giorgio torna a gareggiare al Palio dei Comuni (segue)
21/10/2022
Grandi e medi investimenti, chiesto il triplo delle agevolazioni disponibili (segue)
19/10/2022
Al via il progetto sulla sicurezza urbana e sulla legalità (segue)
13/10/2022
Festival dello sviluppo sostenibile (segue)

Cronaca e Attualità

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
15/11/2022
800.000 euro per le scuole (segue)
14/11/2022
Terremoto: subito prevenzione civile e transizione digitale (segue)
14/11/2022
Tre milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione (segue)
14/11/2022
Il presidente di Bros Manifatture riceve il premio alla carriera "Hall of Fame/Founders Award" (segue)
31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
27/10/2022
A Cartoceto, nelle ‘fosse dell’abbondanza’ per il rituale d’autunno della sfossatura (segue)
27/10/2022
Il Comune pulisce i fossi Rio Petronilla e via Galilei (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji