Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Università: per i DS assicurerà il diritto allo studio e una risposta alle sfide dei mercati

San Benedetto del Tronto | La qualità della formazione per la qualità dell'economia locale. Il corso triennale permetterà ai giovani di entrare prima sul mercato del lavoro

di Giovanni Desideri

"Il corso di "Economia, mercati e gestione d'impresa" a San Benedetto realizzerà il vero diritto allo studio, consentendo anche ai ragazzi che non potrebbero permetterselo l'accesso ad una eccellente formazione universitaria. Fino agli '70 l'Università era un mezzo di elevazione sociale, oggi tornano a laurearsi ragazzi che hanno già in famiglia almeno un laureato". Parole del rettore dell'Università Politecnica delle Marche, prof. Marco Pacetti, intervenuto ieri, lunedì 15 dicembre, all'incontro organizzato dai DS su "Università, prospettiva di crescita per la Riviera delle Palme" presso l'aula consiliare del Comune di San Benedetto, ore 18.

Diritto allo studio. Concetti ribaditi dal sindaco di Spinetoli Emidio Mandozzi, il quale ha inquadrato in questa logica il corso di "Scienze Politiche" che può essere seguito nella sua città, in teleconferenza dall'Università di Macerata: "anziché andare a Firenze, Bologna, Roma, i nostri studenti possono e potranno studiare qui, nel nostro territorio. Chi non può permettersi una di quelle sedi avrà comunque garantito il diritto allo studio. Pertanto, l'ingresso di Offida nel Cup [il Consorzio Universitario Piceno, n.d.r.] merita che anche San Benedetto, oltre alla Provincia, ceda quote di partecipazione ".

Un "ambiente universitario". Ci sono quindi stati interventi che hanno sottolineato la necessità di creare a San Benedetto un vero e proprio "ambiente universitario", con tutti i servizi che si trovano normalmente nelle (buone) sedi universitarie: così Giovanni Gaspari (coordinatore dell'Ulivo di San Benedetto, capogruppo DS in Consiglio Comunale), il quale ha aggiunto che "noi non avremo corsi in teleconferenza ma professori in carne e ossa", promettendo infine tutta la collaborazione da parte dell'opposizione "su una questione di tale importanza che non ci si può dividere". Così il sindaco di San Benedetto Martinelli e il prof. Augusto Merlini dell'Università Politecnica delle Marche, il quale ha poi ricordato alcuni dati su disoccupazione, consumi e depositi bancari nella provincia di Ascoli Piceno, inferiori a quelli delle altre province marchigiane: l'Università aumenterebbe l'occupazione e il benessere.

Anche il prof. Renato Novelli, della stessa Università Politecnica, ha ammonito: "l'Università non deve trasformarsi in un liceo, ma deve rispondere alle aspettative universitarie degli studenti. In passato le Università sono state decentrate solo per fame di finanziamenti o per l'orgoglio campanilistico delle  città". Novelli ha quindi parlato dell'importanza dei nuovi corsi triennali, che permettono agli studenti un ingresso anticipato e più qualificato sul mercato del lavoro, per rispondere alle sfide di mercati sempre più globalizzati, anche da una prospettiva locale. Quanto all'attività del proprio dipartimento, quello di Scienze Sociali, ha ricordato le prossime attività pensate per valorizzare il territorio: un convegno sul pittore di Comunanza Antonio Amorosi, un altro sulle risorse enogastronomiche, un terzo sulla "Storia dei bachi da seta nel Piceno".

Il presidente della Provincia di Ascoli Piceno Pietro Colonnella ha ripreso il tema della "qualità dell'economia", stante che la provincia di Ascoli è al 90° posto sulle 103 province italiane per livello di pensioni, segno che i pensionati avevano svolto nella loro vita lavorativa attività poco retribuite e qualificate. "Si deve riprendere con una prospettiva di crescita della città, specie a San Benedetto, "darsi una mossa", accelerare con progetti per la Sentina, alberghi ed altro".

"Università diffusa". Per Martinelli "l'"Università diffusa" è nelle Marche una positiva peculiarità, unica in Italia". Motivo per cui, sempre secondo Martinelli, "Offida deve entrare nel Cup, contro la ristrettezza di vedute di chi vi si oppone [il Comune di Ascoli, n.d.r.] e che ha già dato frutti avvelenati come la recente istituzione della Provincia di Fermo".

Anche Gino Troli (responsabile culturale dell'Unione Regionale DS, già assessore alla cultura alla Regione Marche), ha insistito su questi punti: "noi dobbiamo pensare le Marche in termini di città-regione, in cui non si creino doppioni. Le Province di Ascoli e Fermo, piccole e deboli, saranno inadeguate ad affrontare il futuro. Dobbiamo invece fare sistema. Le Marche sono una regione difficile, in cui la pluralità è ed è stata in passato sia una debolezza, sia una risorsa, per esempio nel caso della Sanità, perché Ancona è riuscita a diventare un centro di eccellenza, utile per l'intera regione. Quanto a San Benedetto e alla Riviera delle Palme, c'è bisogno di risolvere proprio le grandi sfide economiche. E la cultura deve aiutare a riunire il territorio, non a dividerlo".

L'ex senatore DS Ferrante: "nelle Marche c'erano nel 2002/2003 26 facoltà universitarie, 194 corsi di laurea, 19 dei quali fuori sede rispetto ai quattro atenei regionali: bisogna accentuare ancor di più il sistema diffuso senza disperdere le iniziative". E lo spunto è stato raccolto dal sindaco di Offida D'Angelo, che ha parlato del bisogno impellente per la propria città e il proprio comprensorio, "per saper stare sui mercati", di specialisti vitivinicoltori, di formazione universitaria: per D'Angelo il prossimo corso universitario che si potrebbe istituire a San Benedetto "ma non come scambio perché abbiamo concesso palazzo Vannicola, di cui siamo proprietari".

16/12/2003





        
  



3+5=

Altri articoli di...

San Benedetto

04/10/2020
Maxi Lopez e Nocciolini regalano la prima vittoria stagionale alla Samb! (segue)
04/10/2020
Maxi Lopez e Nocciolini regalano la prima vittoria stagionale alla Samb! (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)

Politica

10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
Il Sindaco Piunti sulla qualità della vita nella Provincia di Ascoli (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
17/12/2019
"L'Ospedale di 1 livello esiste già ma non è stato considerato nei contenuti" (segue)
08/12/2019
VIA LIBERA AL PIANO PER LA DIFESA DELLA COSTA (segue)
04/12/2019
La Giunta vara misure a sostegno dei senza fissa dimora (segue)
04/12/2019
Riorganizzazione degli organici medici dei pronto soccorsi nelle Marche (segue)

Cronaca e Attualità

17/06/2020
“Cin Cin”: a tavola con i vini naturali (segue)
10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
21/12/2019
Autostrada, la situazione continua a degenerare (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
30/10/2019
Paese Alto, approvata la Ztl (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji