Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Un nuovo Statuto basato sui principi di condivisione e concertazione

Ascoli Piceno | Il Consiglio Provinciale odierno, seguito dalla conferenza provinciale delle autonomie locali, ha coinvolto le istituzioni e gli enti locali.

di Mauro Giorgi

Si è svolto oggi pomeriggio, martedì 1 luglio alle ore 18.30, il consiglio provinciale sul tema del nuovo Statuto della Regione Marche. L'incontro, ad oltre trent'anni dall'approvazione del primo Statuto regionale avvenuta nel 1971, è stato presentato dal presidente del Consiglio Provinciale Ubaldo Maroni, dal presidente della Provincia Pietro Colonnella, dal presidente del Consiglio Regionale Luigi Minardi, dalla presidente della commissione regionale Statuto Silvana Amati, dal vice presidente del Consiglio Regionale Sandro Donati, dal consigliere regionale di Alleanza Nazionale Guido Castelli ed infine dal consigliere regionale di Rifondazione Comunista signor Martoni.

"Le leggi costituzionali n. 1 del 1999 e n. 3 del 2001, innovando profondamente il Titolo V della Costituzione - dichiara Maroni - hanno modificato l'intero assetto istituzionale italiano. Se da una parte (riferimento decreto n. 1), oltre a rafforzare l'autonomia statuaria, è stata introdotta l'elezione diretta dei Presidenti delle Regioni, dall'altra (decreto n. 3) si sono avuti grandi cambiamenti come la definizione della Repubblica quale soggetto composto da Comuni, Città Metropolitane, Province, Regioni e Stato. A tal proposito, prosegue, la regione Marche, nelle ultime settimane, ha elaborato una bozza del nuovo statuto in sostituzione del regolamento deliberato negli anni '70".

Il presidente Colonnella ha dichiarato
"Questo nuovo documento - afferma Colonnella - rappresenta la carta costituzionale dell'ente regione e ne ridisegna l'impianto normativo fondamentale alla luce delle nuove competenze e delle deleghe conferite a comuni e Province. Attraverso questa novità, prosegue, i presidenti delle 4 Province (Ascoli Piceno, Macerata, Ancona, Pesaro/Urbino) hanno proposto una maggiore evidenza delle loro ruolo come autorità di programmazione e di area vasta chiamate a fornire sul territorio servizi sempre più ampi nel campo della viabilità, dei trasporti, dell'ambiente, dello sviluppo economico. Attraverso questo Consiglio Provinciale aperto ai cittadini, associazioni e sindacati, a cui farà seguito la Conferenza delle autonomie locali, intendiamo, tramite il coinvolgimento dei consiglieri, comuni, cittadini, enti, associazioni di categoria, raccogliere suggerimenti e proposte utili per fornire un contributo, "dal basso", alla costruzione del nuovo Statuto secondo quel principio di concertazione e condivisione che ha sempre contraddistinto l'operato dell'Amministrazione Provinciale".

02/07/2003





        
  



5+2=

Altri articoli di...

Ascoli Piceno

10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
25/11/2019
Carlo Crivelli e il suo polittico di Sant’Emidio (segue)
19/11/2019
Piano Pluriennale 2020 - 2022 della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno (segue)
12/11/2019
Santa Maria Intervineas: la bellezza dell’essenzialità (segue)
04/11/2019
Luca Orsini, il cantautore con il basso (segue)

Politica

10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
Il Sindaco Piunti sulla qualità della vita nella Provincia di Ascoli (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
17/12/2019
"L'Ospedale di 1 livello esiste già ma non è stato considerato nei contenuti" (segue)
08/12/2019
VIA LIBERA AL PIANO PER LA DIFESA DELLA COSTA (segue)
04/12/2019
La Giunta vara misure a sostegno dei senza fissa dimora (segue)
04/12/2019
Riorganizzazione degli organici medici dei pronto soccorsi nelle Marche (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji