Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Discarica abusiva sequestrata a Montappone.

Montappone | Operazione di alcuni giorni fa della Guardia di Finanza di Fermo.

Una discarica abusiva è stata scoperta a Montappone (Ap) dalla Guardia di Finanza di Fermo; l'area sottoposta a sequestro era ben nascosta da una fitta vegetazione e da una serie di alberi che circondava il cortile di un'azienda. L'intervento dei militari della Guardia di Finanza ha permesso di porre fine ad una situazione di estremo pericolo per la salute dell'ambiente ma, soprattutto, dei cittadini.

L'operazione risale ad alcuni giorni fa, allorquando le Fiamme Gialle – nel corso di un'ordinaria operazione di servizio connessa all'avvio di una verifica fiscale nei confronti di un'azienda insistente nel comprensorio della "capitale dei cappelli" – hanno rilevato uno smisurato ammasso di rifiuti abbandonati ed incustoditi che la legge definisce speciali per la loro elevata pericolosità.

Oltre a svariate carcasse di automobili ricoperte dalla ruggine ed a numerose batterie lasciate a diretto contatto con il terreno, è stato rinvenuto materiale di scarto della lavorazione effettuata dalla ditta controllata; tra i materiali abbandonati, i finanzieri hanno rinvenuto anche notevoli quantità di amianto, nella caratteristica ed inconfondibile forma del notorio eternit.

Si tratta di un materiale la cui elevata fibrosità – che gli conferisce doti di indistruttibilità, resistenza al calore ed al fuoco, resistenza all'azione degli acidi, di flessibilità, filabilità e dalle proprietà fono-assorbenti e fono-isolanti – ed il basso costo di lavorazione ne hanno agevolato, in particolare nel periodo dal 1960 al 1980, l'impiego in diversi  campi, dall'edilizia (realizzazione dei cassoni per l'acqua, tetti in cemento/amianto, linoleum, tubazioni ecc), all'industria (quale materia prima, isolante termico negli impianti ad alta e bassa temperatura tipo centrali termiche, fonderie et similia) ed anche ai mezzi di trasporto (materiale composto nei freni e nelle frizioni, schermi parafiamma e guarnizioni).

Da tempo, ormai, tale materiale – che era e rimane classificato quale gruppo di minerali naturali a struttura fibrosa separabile – è accertato essere altamente cancerogeno e, per tale motivo, messo al bando.

17/07/2003





        
  



1+4=

Altri articoli di...

Fermo

06/04/2007
An: "Vinceremo al primo turno" (segue)
06/04/2007
Fermana: festa insieme al Comune per la Promozione (segue)
06/04/2007
Concerto di Pasqua con il Trio Sabin (segue)
06/04/2007
Blitz del Corpo forestale: sequestrato anche il canile di Capodarco (segue)
06/04/2007
Parte il dizionario della cucina marchigiana (segue)
06/04/2007
Basket: l'Elsamec si rovina la festa (segue)
06/04/2007
Acquista la casa all'asta e la proprietaria si vendica avvelenandole le piante (segue)
05/04/2007
Due arresti per le rapine alle tabaccherie: ma i due sono già in carcere (segue)

Cronaca e Attualità

24/05/2011
Risparmi oltre il 40% per la pubblica illuminazione (segue)
21/05/2011
Conto alla rovescia per la “FESTA DEGLI INCONTRI” Si terrà il 28 maggio a Piane di Montegiorgio (segue)
11/05/2011
In marcia per la solidarità ’ SMERILLO – MONTEFALCONE 8° edizione (segue)
11/05/2011
Nuovo sportello di Equitalia Marche nella neonata provincia di Fermo (segue)
11/05/2011
Emergenza anziani e pensionati (segue)
01/05/2011
GMG 2011 A Madrid: a breve la scadenza delle iscrizioni (segue)
01/05/2011
“Le Province d’Europa si incontrano”: il 2 maggio un incontro sulla “Resistenza civile” (segue)
28/04/2011
25 APRILE in memoria di due giovani (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji