Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Interrogazione del Circolo al Sindaco D'Angelo su rischi geologici e viabilità

Offida | "Compito precipuo dell’Amministrazione è proprio quello di prevedere e prevenire, trattando anche della questione del rischio ambientale ed operando in modo serio per evitare il pericolo di un evento di compromissione di una risorsa".

di Gruppo Consiliare - “Il Circolo”

Gli abitanti di Borgo Cappuccini hanno segnalato lo stato di degrado e di pericolosità del versante, aggravato dalla evidente frana verificatasi in prossimità delle condutture presenti a ridosso del tracciato della nuova SP Mezzina.

Inoltre numerosi cittadini di San Lazzaro hanno a loro volta segnalato lo stato di assoluto disagio e di pericolo in cui versa la SP Collecchio, in prossimità di Offida.

Si chiede quali iniziative nei confronti della Provincia, ente proprietario della Strada Collecchio, abbia assunto l’amministrazione Comunale di Offida per sollecitare il ripristino della viabilità in tale tratto e quali iniziative intenda assumere o abbia assunto per prevenire un ulteriore disastro sul versante dei Cappuccini.

Ci corre l’obbligo ricordare che in campo ambientale il concetto di prevedibilità-prevenibilità, deve  essere inteso in senso inequivoco ed oggettivo.

Lo stravolgimento dei versanti, con opere non controllate ed il mutamento della vegetazione, costituiscono ormai delle gravi realtà di compromissione ambientale della zona Cappuccini, grazie alla nota vicenda delle palazzine “Simonetti”, culturalmente diffuse nella coscienza della popolazione.

Dunque, ciò che era prevedibile qualche anno fa per l'inclemenza del tempo e lo smottamento di un dato suolo è oggi ancor più prevedibile vista la rarefazione e l'aggressione alle risorse ed ai versanti non tutelata.

La mancanza di interventi seri sulla SP “Collecchio”, rischia di isolare definitivamente la comunità di San Lazzaro, che già grazie a inconcepibili “scelte” urbanistiche e realizzazioni di una viabilità con pendenze ai limiti della percorribilità, in caso di forti nevicate rischia, per raggiungere il centro urbano di Offida, di dover prima scendere a Castel di Lama per poi risalire la “Mezzina”.
 
La presenza di opere presumibilmente di depurazione mal realizzate e progettate ed i mancati controlli, non possono escludere una colpevolezza dell’Amministrazione anche in casi di inclemenza del tempo.

Compito precipuo dell’Amministrazione è proprio quello di prevedere e prevenire,  trattando anche della questione del rischio ambientale ed operando in modo serio per evitare il  pericolo di un evento di compromissione di una risorsa.

Per concetto di pericolo si intende la probabilità del verificarsi di un evento e,  in campo ambientale, significa se una data condotta manutentiva di un versante o la realizzazione e la manutenzione di un impianto, così come attuata, può essere o meno produttiva di un guasto ovvero di un'aggressione all’ambiente.

Rendere efficiente un dato impianto significa anche destinare finanze per il suo corretto funzionamento atteso che l’ambiente costituisce un patrimonio di risorse ed ecosistemi non negativamente condizionabile dalla efficienza dell’amministrazione ma è anzi subordinato al  rispetto della salubrità ambientale da parte delle Amministrazioni.

Si chiede dunque che il Comune, per quanto di sua competenza solleciti la Provincia ad  avviare a soluzione, una volta per tutte, i problemi della viabilità della C.da San Lazzaro e, da parte sua che superi gli ostacoli che si oppongono alla protezione del B.go Cappuccini affrontando finalmente una politica ambientale che costituisca parte integrante di una strategia globale, evitando interventi episodici e frammentari.

03/06/2005





        
  



3+1=

Altri articoli di...

Politica

02/11/2022
Sisma 2016: approvati 15 mila contributi per 4.8 miliardi (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
27/10/2022
Il Comune pulisce i fossi Rio Petronilla e via Galilei (segue)
22/10/2022
Via libera alla variante al Piano Particolareggiato di Recupero del Centro Storico (segue)
22/10/2022
Porto San Giorgio torna a gareggiare al Palio dei Comuni (segue)
21/10/2022
Grandi e medi investimenti, chiesto il triplo delle agevolazioni disponibili (segue)
19/10/2022
Al via il progetto sulla sicurezza urbana e sulla legalità (segue)
13/10/2022
Festival dello sviluppo sostenibile (segue)

Ascoli Piceno

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
15/11/2022
800.000 euro per le scuole (segue)
14/11/2022
Tre milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione (segue)
31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
26/10/2022
Il recupero della memoria collettiva (segue)
26/10/2022
Giostra della Quintana di Ascoli Piceno (segue)
26/10/2022
Tribuna presso lo Stadio “Cino e Lillo del Duca” (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji