Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Finanziaria: Il Gruppo Consiliare “Offida, Solidarietà e Democrazia” è preoccupato

Offida | Luigi Massa: "La nostra preoccupazione si è aggravata alla luce del nuovo maxiemendamento alla legge finanziaria presentato dal governo"

Il capogruppo del Gruppo Consiliare “Offida, Solidarietà e Democrazia”, Luigi Massa, visto il comunicato, apparso sulla stampa Mercoledì 15 Dicembre, che riportava i commenti, espressi dai due Consiglieri di minoranza de “Il Circolo”, in merito all’ordine del giorno sulla finanziaria 2005 che il gruppo consiliare di maggioranza ha portato all’approvazione nell’ultima seduta del Consiglio Comunale di Offida ha affermato: "ritengo necessario riaffermare, con chiarezza e fermezza, tutti gli elementi di forte preoccupazione e dissenso, espressi nel documento, rispetto alle scelte fatte dal governo di centro destra nella finanziaria 2005.

La nostra preoccupazione si è anzi aggravata alla luce del nuovo maxiemendamento alla legge finanziaria presentato dal governo. Nell’ordine del giorno il gruppo consiliare “Offida, Solidarietà e Democrazia” stigmatizzava in maniera chiara la valenza negativa e vessatoria delle disposizioni della finanziaria nei confronti degli Enti locali, Comuni in primis.

Essi sono individuati, in maniera pretestuosa, tra i principali fautori del dissesto in cui attualmente versano i conti pubblici e, per questo motivo, pesantemente penalizzati con limiti diretti agli investimenti oltre che attraverso una netta riduzione delle risorse trasferite dallo Stato. Quest’impostazione non potrà che penalizzare i cittadini che, come è ovvio, hanno come primo riferimento per tutte le proprie istanze i Comuni.

A seguito di quest’assurda e superficiale impostazione del Governo, sono seri i rischi di arretramento delle possibilità da parte dei Comuni Italiani di fornire servizi ai propri cittadini, ciò proprio in coincidenza di una congiuntura economica generale che invece richiederebbe un’azione diametralmente opposta. Le difficoltà economiche che assillano la maggioranza delle famiglie italiane si toccano giornalmente con mano, esse sono confermate da tutti i sondaggi e gli indicatori.

La situazione di stagnazione della nostra economia è frutto dell’inesistenza di una seria politica economica da parte del Governo.
Di fronte a questo fallimento totale il centro – destra non sa far di meglio che incolpare qualcun altro, vuoi il fantomatico buco ereditato, vuoi l’oppressiva e burocratica Europa, vuoi l’Euro, innalzando inoltre una fitta cortina propagandistica multimediale su un’eccezionale, in realtà assolutamente inconsistente per i benefici che porterà alle famiglie, riduzione della pressione fiscale.

Proprio nella migliore tradizione dei loro riferimenti politici nazionali, i due consiglieri de “Il Circolo” meglio non sanno fare che lanciarsi in un’intemerata e propagandistica lode della straordinaria rivoluzione fiscale avviata, facendo passare il centro sinistra come il “partito delle tasse”.

Le cose non stanno cosi, il centro sinistra con senso di responsabilità verso i cittadini italiani, l’esatto contrario di un atteggiamento propagandistico, ha evidenziato che le misure proposte dal governo, oltre a non essere incisive in termini di sviluppo reale ed inique giacché avvantaggiano una minoranza di famiglie a reddito alto a discapito di tutte le altre, non hanno nemmeno la necessaria copertura finanziaria, fatto questo confermato dal maxiemendamento del Governo che, per raccattare una parte delle risorse necessarie, non si sa da dove usciranno le altre, ha messo in campo una vera e propria stangata su bolli, imposte di registro, tasse di concessioni governative, imposte ipotecarie e catastali.

Se questi fatti non fossero sufficienti a sconfessare il castello di carte costruito dal centro destra, i Consiglieri Vagnoni e Premici potrebbero anche leggersi i preoccupati commenti dei vertici di Confindustria che, mai come questa volta, hanno attaccato il governo per la sua incompetenza, altro che massime teorie sullo sviluppo del mondo occidentale!

Insomma cari Consiglieri de “Il Circolo” è proprio il caso di affermare che il vostro “Re” è nudo e nemmeno la propaganda multimediale è più in grado di coprirlo".

16/12/2004





        
  



3+5=

Altri articoli di...

Politica

10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
Il Sindaco Piunti sulla qualità della vita nella Provincia di Ascoli (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
17/12/2019
"L'Ospedale di 1 livello esiste già ma non è stato considerato nei contenuti" (segue)
08/12/2019
VIA LIBERA AL PIANO PER LA DIFESA DELLA COSTA (segue)
04/12/2019
La Giunta vara misure a sostegno dei senza fissa dimora (segue)
04/12/2019
Riorganizzazione degli organici medici dei pronto soccorsi nelle Marche (segue)

Ascoli Piceno

10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
25/11/2019
Carlo Crivelli e il suo polittico di Sant’Emidio (segue)
19/11/2019
Piano Pluriennale 2020 - 2022 della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno (segue)
12/11/2019
Santa Maria Intervineas: la bellezza dell’essenzialità (segue)
04/11/2019
Luca Orsini, il cantautore con il basso (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji