Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Risultato ad occhiali, ma bella gara. Il Centobuchi meritava di più, ma la sorte non è stata favorev

Monteprandone | Un risultato di 0 a 0 dopo una bella gara dove il Centobuchi avrebbe meritato di più. Un punto importante per la classifica conto la prima della classe.

di Nicola Lucidi

La squadra di mister Grillo dopo due risultati positivi ha affrontato al comunale di Centobuchi la capolista Monturano Campiglionedel girone B di promozione. Il Centobuchi ha molto da recriminare sulle passate direzioni arbitrali dove sono stati defraudati di almeno quattro punti e si trova nella zona playout, mentre la capolista, regina del torneo senza mai perdere.

E' finita in parità, zero a zero, ma il risultato rispecchia poco delle occasioni perdute.

Le due squadre si sono affrontate con un gioco aperto e ricco di spunti, ma chi è venuto a vedere la capolista ha visto un buon Centobuchi che mister Grillo stà trasformando con bel gioco. I calzaturieri partono subito in avanti, ma la difesa ben ordinata dei locali chiude ogni affondo. I ritmi sono lenti, Andrea Liberati prima e Picciola poi impegnano Isidori a parate.

Contropiede pericoloso al 20' degli ospiti con Zira, ma ancora una volta la difesa chiude e riparte con Carminucci che dal limite area manda il pallone alto sopra la porta. Il primo vero pericolo della gara arriva con Schiavi sulla sinistra che entrato in area calcia la sfera a porta, la diagonale è buona, ma Isidori ci mette la mano e devia sul fondo facendo barba al secondo palo della porta.

Nella ripresa i calzaturieri ripartono con più piglio, ma Lattanzi è attento. I locali vogliono la vittoria e spingono di più. Al 25'st. Felicioni dalla destra crossa in area dove Picciola devia di testa il cuoio, ma sorvola la traversa e finisce fuori. Al 40 Simone Liberati portatosi in avanti con caparbietà si libera dell'avversario calcia in diagonale il cuoio che colpisce l'interno del secondo palo della porta di Isidori e rimane in campo dove un difensore allontana.

 

Atl. Centobuchi: Lattanzi, Caioni (16'st. Felicioni), Piunti, Carminucci, Piemontese, Gibbs, Giuliani, Calvaresi, Andrea Liberati, Picciola (34'st. Simone Liberati), Schiavi. A disp.: Livko, Mascitti, Gjoci, Amabili, Petrescu, Del Gatto, Diop. All.: Grillo.

Monturano Campiglione: Isidori, Adami, Viti, Armellini, Moretti, Cerquozzi, Yattara (16'st. Marziali), Pertuzzelli, Monserrat (36'st. Mastrillo), Bracalente, Zira. A Disp.: Grifi, Polini, Recanati, Santoni, Scoccia, Santarelli. All.: Viti.

Arbitro: Dal Zillo di TV

Note: Ammoniti: Caioni, Calvaresi, Adami, Moretti, Zira. Recuperati 5'+4 calci d'angolo 3 a 3 . Spettatori circa 250.

26/10/2019





        
  



1+3=

Altri articoli di...

San Benedetto

19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
17/11/2019
CASTELFIDARDO - GROTTAMMARE 0 - 1 (segue)
17/11/2019
L'eccellenza accademica italiana fa tappa a Grottammare Alta (segue)
16/11/2019
Se chi ben comincia è a metà dell'opera, sarà un anno di sorprese e conferme per il Liceo Rosetti (segue)
16/11/2019
"Ospedali di qualità per il Piceno e non promesse elettorali" (segue)
10/11/2019
La Samb torna alla vittoria: Di Massimo e Frediani fanno tornare il sorriso. (segue)
10/11/2019
GROTTAMMARE - VALDICHIENTI 1 - 0 (segue)
10/11/2019
Interventi di Orgoglio Civico, di 63074, del Comitato Salviamo il Madonna del Soccorso sulla Santà (segue)

Sport

17/11/2019
CASTELFIDARDO - GROTTAMMARE 0 - 1 (segue)
10/11/2019
La Samb torna alla vittoria: Di Massimo e Frediani fanno tornare il sorriso. (segue)
10/11/2019
GROTTAMMARE - VALDICHIENTI 1 - 0 (segue)
09/11/2019
Un buon Centobuchi si arrende alla forza in avanti dell'Atl Ascoli (segue)
03/11/2019
La Samb cade immeritatamente con la Reggiana. (segue)
27/10/2019
Troppo Vicenza per la Samb! (segue)
27/10/2019
Il Colli perde la gara con molti rimpianti. (segue)
26/10/2019
Risultato ad occhiali, ma bella gara. Il Centobuchi meritava di più, ma la sorte non è stata favorev (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji