Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Giana Erminio in rimonta: Samb sconfitta 2-1!

San Benedetto del Tronto | In terra lombarda i rossoblu passano in vantaggio con Signori ma vengono rimontati dalle reti di Perna e Chiarello. Sabato al Riviera arriva il Monza acquistato in settimana da Berlusconi.

di Guido Favelli

GIANA ERMINIO-SAMBENEDETTESE: 2-1

GIANA ERMINIO (4-3-3): Leoni, Perico, Rocchi, Montesano, Lanini, Chiarello, Dalla Bona, Pinto, Iovine, Perna, Lunetta
A disposizione: Taliento, Seck, Marzeglia, Rocco, Ababio, Pirola, Mandelli, Capano, Sosio, Bonalumi, Piccoli, Mutton
Allenatore:Bertarelli
SAMBENEDETTESE (3-5-2): Sala, Biondi, Zaffagnini, Miceli, Rapisarda, Gelonese, Ilari, Signori, Gemignani, Di Massimo, Calderini
A disposizione: Pegorin. Rinaldi, Di Pasquale, Bove, Kernezo, Demofonti, Rocchi, Islamay, De Paoli, Minnozzi, Cecchini, Russotto.
Allenatore: Giuseppe Magi

La Samb cerca la sua prima vittoria in campionato in terra lombarda per recare di scacciare i dubbi e le preoccupazioni di questo inizio campionato. Mister Magi, butta nella mischia Di Massimo al posto del non convocato Stanco e sulla mediana Bove lascia il posto a Ilari. Russotto ancora una volta parte dalla panchina.
A Gorgonzola, il match tra i padroni di casa della Giana Erminio ed i rossoblu comincia subito col botto, tanto che nei primi 20 minuti si contano almeno due occasioni per i padroni di casa più una rete annullata al minuto 14. Infatti: pronti, via e al 3' i lombardi sono pericolosi con un cross di Perna, che si ripete al 7' con un bel colpo di testa su una imbeccata di Iovine ma l'azione viene fermata per offside. Stessa decisione dell'arbitro al 14' quando Lunetta colpisce ancora di testa su un centro di Dalla Bona e insacca alle spalle di Sala: il direttore di gara annulla e strozza l'urlo in gola dei presenti allo stadio Comunale. Quello dei bianchi si trasforma poi in un vero e proprio assalto quando, nell'arco di 60 secondi, tra il 20' e il 21', prima Lunetta conclude male una buona azione in contropiede e subito dopo Pinto viene murato dal numero uno ospite Sala. Ma lo shock risveglia i rossoblu che con Signori, al minuto 23, vanno vicini al vantaggio: il centrocampista di casa nostra colpisce male sul cross di Rapisarda e consente al portiere lombardo Leoni di fare un figurone, oltre che si salvare lo 0-0
L'occasione avuta da Signori al 23' è in realtà un campanello d'allarme per i padroni di casa. E' lo stesso centrocampista, 13 minuti dopo, a siglare la prima rete dell'incontro portando in vantaggio irossoblu. Signori al 31' fa tutto da solo e dopo aver bruciato il suo marcatore batte pure Leoni: 0-1 e Giana Erminio raggelata! Il vantaggio di Rapisarda e compagni resiste poco più di dieci minuti dato che gli uomini di Raul Bertarelli dopo una lunga sequela di occasioni sbagliate riescono a giungere al pareggio poco prima dell'intervallo: al minuto 42, dopo una buona chance avuta dal difensore Rocchi al 36', è il numero 10 Perna il più lesto ad avventarsi su un cross che attraversa tutta l'area rossoblu e che lui ha il tempo di stoppare e poi freddare Sala: 1-1 e match nuovamente in parità. Ed è con questo punteggio che le due formazioni tornano negli spogliatoi, al termine di 45' piacevoli e conditi da due reti.
Ad inizio ripresa le due squadre tornano in campo con gli stessi effettivi, dunque né Bertarelli né Magi hanno ritenuto necessario effettuare dei cambi. A partire meglio è la compagine di casa sempre molto pericolosa quando a giocare la palla sono Lunetta e Perna, mentre sul versante rossoblu è da segnalare al 50' un cross di Ilari per Biondi che però manda la sfera a lato della porta difesa da Leoni. Passano solo 60 secondi e i bianchi vanno vicini al 2-1 quando Lunetta mette in area della Samb un pallone velenosissimo sul quale però non si avventa nessuno. Ma è il preludio al gol: al minuto 54 la formazione di Bertarelli ribalta il punteggio con Chiarello: il centrocampista lombardo si inserisce bene in area dettando il passaggio a Iovine e poi battendo per la seconda volta Sala. 2-1 per la Giana Erminio e Samb che ora è costretta a rincorrere.
Gli uomini di Magi provano a rialzare la testa costruendo nei successivi venti minuti almeno quattro nitide palle-gol, ma non sfruttandone in modo adeguato nemmeno una. Comincia al 59' con una pericolosa carambola in area dei padroni di casa, poi è la volta di una incursione di Rapisarda sulla quale però nessun rossoblu è attento e infine di Minnozzi al 63' sul quale però è bravo a parare Leoni. Ma la chance più ghiotta capita sui piedi di Russotto, subentrato al minuto 61 al posto di Gelonese e subito ammonito, che al 76' si esibisce in una gran rovesciata sul cross di Calderini e ha anche di che protestare dato che sul suo tentativo ci sarebbe stato un tocco di mani da parte di un avversario. Dopo cinque minuti di recupero cala il sipario al Comunale, è 2-1 per Giana Erminio. La Samb purtroppo è ancora alla ricerca del primo risultato degno di nota nella stagione!!!

30/09/2018





        
  



3+2=

Altri articoli di...

San Benedetto

19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
17/11/2019
CASTELFIDARDO - GROTTAMMARE 0 - 1 (segue)
17/11/2019
L'eccellenza accademica italiana fa tappa a Grottammare Alta (segue)
16/11/2019
Se chi ben comincia è a metà dell'opera, sarà un anno di sorprese e conferme per il Liceo Rosetti (segue)
16/11/2019
"Ospedali di qualità per il Piceno e non promesse elettorali" (segue)
10/11/2019
La Samb torna alla vittoria: Di Massimo e Frediani fanno tornare il sorriso. (segue)
10/11/2019
GROTTAMMARE - VALDICHIENTI 1 - 0 (segue)
10/11/2019
Interventi di Orgoglio Civico, di 63074, del Comitato Salviamo il Madonna del Soccorso sulla Santà (segue)

Sport

17/11/2019
CASTELFIDARDO - GROTTAMMARE 0 - 1 (segue)
10/11/2019
La Samb torna alla vittoria: Di Massimo e Frediani fanno tornare il sorriso. (segue)
10/11/2019
GROTTAMMARE - VALDICHIENTI 1 - 0 (segue)
09/11/2019
Un buon Centobuchi si arrende alla forza in avanti dell'Atl Ascoli (segue)
03/11/2019
La Samb cade immeritatamente con la Reggiana. (segue)
27/10/2019
Troppo Vicenza per la Samb! (segue)
27/10/2019
Il Colli perde la gara con molti rimpianti. (segue)
26/10/2019
Risultato ad occhiali, ma bella gara. Il Centobuchi meritava di più, ma la sorte non è stata favorev (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji