Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Tra passato e futuro, un punto fermo da cui ripartire

San Benedetto del Tronto | Olivieri e Ballatore hanno parlato dei futuri progetti riguardo al porto di San Bendetto

di Kevin Gjergji

Vista del molo e del porto di San Benedetto

Abbiamo intervistato l'assessore comunale Olivieri ed il consigliere Ballatore per avere un'idea più chiara sui progetti che riguardano il porto di San Benedetto, elemento su cui la nuova amministrazione dimostra di voler puntare fortemente.

Il primo tema trattato è stato l'ormai imminente passaggio definitivo alle casse in polistirolo nelle operazioni che concernono il porto.
L'assessore ed il consigliere hanno spiegato come, a discapito delle polemiche e dei ripetuti botta e risposta creatisi sull'argomento, questa sia un'iniziativa che a loro parere non solo è utile ma anche estremamente necessaria per ridurre il forte inquinamento prodotto nelle operazioni portuali.

Per semplificare il passaggio si è optato per uno smaltimento graduale, incentivato da una struttura messa a disposizione degli operatori per poter comodamente
smaltire le casse in plastica.
L'obbiettivo più a lungo raggio di quest'azione è quello di creare al porto un centro adibito allo smaltimento della plastica disponibile per tutta la città.

Un altro progetto in rampa di lancio della nuova amministrazione riguarda il mercato ittico, oltre ad una sua ristrutturazione si prevede anche l'inserimento di una terza linea d'asta in modo da rendere le operazioni commerciali più rapide e quindi funzionali. 

Ma la più grande operazione non riguarderà il mercato ittico bensì
il fondale portuario.
Questo sarà oggetto di un corposo dragaggio che permetterà di risolvere vari problemi riscontrati negli anni che rischiano di intaccare non solo l'efficienza portuale, ma anche la sicurezza delle imbarcazioni e dei marinai.
L'abbassamento del fondale sarà quindi importante per la sicurezza e per l'impulso economico che potrà dare al settore armatoriale, che potrà permettersi di occuparsi di
imbarcazioni di portata maggiore con tranquillità.

Come visto nei progetti esposti, ci tiene a specificare Ballatore, è chiaro come si cerchi di non fossilizzarcisi su un solo settore economico del porto ma si cerchi
di dare una mano a tutte le economie che vi convinvono.

Proprio riguardo questa convivenza gli intervistati sentono di aver compiuto i più grandi passi avanti, riferendo non senza orgoglio, di aver lavorato fortemente
sulla comunicazione tra armatori e commercianti, arrivando a creare delle solide basi di dialogo e partecipazione per quel che riguarda ogni decisione.

Per finire l'attenzione si è spostata su un altro settore che si appoggia al porto, il turismo.
Alla domanda sui progetti che andavano a toccare l'argomento i funzionari comunali hanno prima elogiato il museo ittico ed il suo funzionamento e hanno poi svelato le carte riguardo il progetto inerente ad un tipo di turismo vicino alla pesca e che richiami quindi le tradizioni sambenedettesi, un'attività basata sulla pesca turistica che permetterebbe ai visitatori di immergersi nel mondo dei marinai e scoprire così le basi su cui si fonda San Benedetto.

Ad Olivieri e Ballatore vanno i più sentiti auguri, nella speranza che il porto possa dare uno slancio all'economia di tutta la città.

26/09/2017





        
  



5+1=

Altri articoli di...

San Benedetto

21/02/2018
Santarcangelo-Samb:arbitrerà Giovanni Ayroldi di Molfetta (segue)
21/02/2018
Santarcangelo-Samb: info biglietti. (segue)
20/02/2018
Illuminazione parco "Nuttate de lune" sul sito di grande azienda (segue)
20/02/2018
Marcello Veneziani presenterà il libro "Imperdonabili" (segue)
19/02/2018
La Diavoli Verde Rosa in prima linea nel sostegno alle famiglie per la pratica sportiva dei minori (segue)
19/02/2018
Grottammare viaggia con i regionali d'Italia (segue)
19/02/2018
Cittadinanzattiva:"Più Sanità meno politica" (segue)
19/02/2018
Polizia di Stato arresta 30enne tunisino autore di una rapina commessa nell'ottobre scorso (segue)

Politica

19/02/2018
Terrani sulla vetrina del PD imbrattata sparando con un'arma paintball. (segue)
13/02/2018
«AMMINISTRAZIONE CHE NAVIGA A VISTA E ININFLUENTE SULLE SCELTE DI AMBITO, INERZIA SUI RIFIUTI» (segue)
12/02/2018
Samb-Mestre:info biglietti. (segue)
12/02/2018
Anche Monteprandone tra i candidati per il nuovo ospedale del Piceno (segue)
12/02/2018
Prosegue il percorso "Cantiere programma" (segue)
04/02/2018
"Ospedale Mazzoni ed Ospedale Madonna del Soccorso: facciamoli funzionare aumentando i contenuti" (segue)
26/01/2018
Nuovo ospedale del Piceno (segue)
25/01/2018
Dop Oliva Ascolana, gli allevatori entrano nel Consorzio: decreto del Ministero (segue)

Economia e Lavoro

12/02/2018
Anche Monteprandone tra i candidati per il nuovo ospedale del Piceno (segue)
12/02/2018
Protezione civile Marche e Comune di Monteprandone firmano protocollo di intesa per le macerie (segue)
28/01/2018
START-UP E TURISMO: Bandi di finanziamento ed altre opportunità (segue)
15/01/2018
Giovedì Smart 18 gennaio 2018: opportunità di finanziamento attive a livello regionale e nazionale (segue)
29/12/2017
L'EX ARENA DI GROTTAMMARE SARÀ LA NUOVA "MULINI & PASTIFICI 1875" (segue)
21/12/2017
Indagine sulle imprese marchigiane in tema di innovazione, credito, internalizzazione, sisma (segue)
19/12/2017
Il Comune cerca un revisore contabile per lo SPRAR (segue)
15/12/2017
Comune di Colledara e Arci Teramo presentano Wake Up Camp (segue)

Le strade musicali dell'Ebraismo nel compendio cinematografico di David Krakauer

David Krakauer "The Big Picture"

Paolo De Bernardin

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji


Io e Caino