Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

A Vinitaly le Marche del vino sono anche letterarie

Ancona | Al Vinitaly i vitigni e i vini delle Marche si celebrano anche sulla carta.

Vinitaly- Gian Marco Spacca

Oggi 23 marzo, sulla Terrazza live della Regione Marche, sono stati infatti presentati tre libri a tema enoico, due già pubblicati e uno di prossima uscita, ma tutti accomunati dalla volontà di promuovere le Marche come terra del vino.

"Le Marche al Sapor diVino" è l'opera di Chiara Giacobelli, giornalista e scrittrice (www.chiaragiacobelli.it), un viaggio tra le 16 denominazioni d'origine che l'Istituto Marchigiano di Tutela Vini raccoglie sotto la propria egida. Ed è un percorso che racconta la storia dei vini, le città, le curiosità, ma anche le ricette e gli eventi dei territori marchigiani. Un libro di cui l'autrice ringrazia per la collaborazione le "Guide delle Marche, che hanno contribuito a individuare materiale inedito e non scontato". Qualcosa di "diverso rispetto a tutto quanto potrete trovare sull'argomento e di cui c'era bisogno", ha scritto nella prefazione Carlo Cambi.

"I Piceni popolo d'Europa. Con la vite e il vino nel cuore", è il volume realizzato dal Consorzio di tutela dei Vini Piceni che prende spunto da una mostra realizzata fra il 1999 e il 2901 tra le Marche e Francoforte, in cui si celebrava l'antico popolo dei Piceni. Il libro, ricco di fotografie, racconta il territorio, le cantine, i paesaggi e le opere d'arte prodotte fin dal IX secolo a.C., quando l'area del sud delle Marche era abitata dai Piceni, per arrivare al XV secolo dei fratelli Crivelli. "È un racconto per immagini - ha spiegato Armando Falcioni, direttore del Consorzio Vini Piceni - al quale sono anche abbinate le schede descrittive e di analisi sensoriale dei vini del territorio".

In fase di completamento il libro che il Consorzio Vini Piceni e Slow Food pubblicheranno entro il prossimo agosto, dedicato a "Il Piceno e il Pecorino, un legame indissolubile". Vitigno autoctono del Piceno, il Pecorino Offida Docg e il Falerio Pecorino Doc ha una produzione di 4 milioni di bottiglie, equamente distribuite fra le due tipologie.

La Regione Marche si trova al PAD. 7 - STAND C 6/7/8/9

Hashtag ufficiale della Regione Marche al Vinitaly: #winemarche

 

Le Doc Marche: Bianchello del Metauro, Colli Maceratesi, Colli Pesaresi, Esino, Falerio, I Terreni di Sanseverino, Lacrima di Morro d'Alba, Pergola, Rosso Conero, Rosso Piceno, San Ginesio, Serrapetrona, Terre di Offida, Verdicchio dei Castelli di Jesi, Verdicchio di Matelica

Le Docg Marche: Conero, Offida, Vernaccia di Serrapetrona, Castelli di Jesi Verdicchio Riserva, Verdicchio di Matelica Riserva.

Per contatto: U.S. Regione Marche al Vinitaly

Ilaria Koeppen 334.3486392 koeppen@agenziaintercom.it

Matteo Bernardelli 338.5071198 matteobernardelli1975@gmail.com

23/03/2015





        
  



1+3=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

17/06/2020
“Cin Cin”: a tavola con i vini naturali (segue)
10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
21/12/2019
Autostrada, la situazione continua a degenerare (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
30/10/2019
Paese Alto, approvata la Ztl (segue)

Fuori provincia

15/01/2020
Le Marche terra di teatri (segue)
28/12/2019
Le Marche terra di presepi (segue)
08/12/2019
VIA LIBERA AL PIANO PER LA DIFESA DELLA COSTA (segue)
23/08/2019
La fine per gli Amici del Teatro Fermano (segue)
17/08/2019
Il 20 agosto a Roccaraso Valeria Di Felice presenta “Il battente della felicità” (segue)
14/07/2019
Cabaret amoremio! sta per entrare nel vivo (segue)
29/06/2019
OPERAZIONE "RAIL ACTION DAY-ACTIVE SHIELD" NELLE MARCHE, L'UMBRIA E L'ABRUZZO (segue)
13/06/2019
Indagine della Guardia di Finanza sulle macerie Post-Sisma 2016 (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji