Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Marcos Torrente, ospite di “PICENO D’AUTORE”, ha vinto il Premio Strega Europeo

San Benedetto del Tronto | Lo scrittore spagnolo Marcos Giralt Torrente è risultato vincitore della prima edizione del Premio Strega Europeo.

Marcos Torrente con l'Avv. Silvio Venieri

L’opera di Giralt Torrente, “Il tempo della vita”, tradotta da Pierpaolo Marchetti (Elliot 2014), è stata la più votata dalla giuria composta dai vincitori dello Strega Alessandro Barbero, Paolo Giordano, Melania G. Mazzucco, Edoardo Nesi, Antonio Pennacchi, Walter Siti e Domenico Starnone, dal direttore della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea Lucio Battistotti, dal direttore della Casa delle Letterature Maria Ida Gaeta e dal direttore della Fondazione Bellonci Stefano Petrocchi.

Il Premio Strega Europeo, edizione speciale del più famoso dei premi letterari nazionali, è stato promosso dalla Fondazione Bellonci, in collaborazione con la Casa delle Letterature di Roma, il Festival Internazionale Letterature e con la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, in occasione del semestre di presidenza italiana del Consiglio dell’Unione Europea, ed ha visto la partecipazione di cinque scrittori di tradizioni letterarie e aree linguistiche diverse, recentemente tradotti e pubblicati in Italia, che hanno ottenuto nei paesi di provenienza un importante riconoscimento nazionale.

Oltre a Marcos Giralt Torrente, vincitore in Spagna del Premio Nazionale di Narrativa 2011, hanno partecipato: Jèrome  Ferrari (Francia), Premio Goncourt 2012, Georgi Gospodinov (Bulgaria), Premio Nazionale 2012, Rosa Liksom (Finlandia), Premio Finlandia 2011, Eugen Ruge (Germania), Deutscher Buchpreis 2011.

Il vincitore del Premio Strega Europeo ha partecipato alla V edizione di “Piceno d’autore”, il festival letterario organizzato all’Associazione culturale “I Luoghi della scrittura”  di San Benedetto, dedicato quest’anno al tema della traduzione, che ha registrato la presenza, oltre che di traduttori ed editori, di diversi autori nazionali e stranieri, tra cui il noto antropologo francese Marc Augè.

In particolare, il 23 maggio scorso Marcos Giralt Torrente si è incontrato con il pubblico proprio per parlare, unitamente a Silvio Venieri, del suo libro “Il tempo della vita”, opera di cui oggi festeggiamo il successo.

Un’ulteriore lusinghiera conferma circa il livello sempre più elevato che nel corso degli anni ha raggiunto la manifestazione ideata e promossa dall’Associazione “I Luoghi della Scrittura” presieduta da Mimmo Minuto.

 

04/07/2014





        
  



1+5=

Altri articoli di...

Cultura e Spettacolo

19/11/2019
Piano Pluriennale 2020 - 2022 della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno (segue)
19/11/2019
Doppio appuntamento per “Sentimentál” di Roberto Michilli (segue)
17/11/2019
L'eccellenza accademica italiana fa tappa a Grottammare Alta (segue)
16/11/2019
Se chi ben comincia è a metà dell'opera, sarà un anno di sorprese e conferme per il Liceo Rosetti (segue)
13/11/2019
Roberto Michilli presenta il 16 novembre a Campli “Sentimentál” (segue)
12/11/2019
Santa Maria Intervineas: la bellezza dell’essenzialità (segue)
10/11/2019
Ivano Dionigi apre gli "Incontri" della Partecipazione (segue)
09/11/2019
Renato Minore presenterà il libro "O Caro pensiero" (segue)

San Benedetto

19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
17/11/2019
CASTELFIDARDO - GROTTAMMARE 0 - 1 (segue)
17/11/2019
L'eccellenza accademica italiana fa tappa a Grottammare Alta (segue)
16/11/2019
Se chi ben comincia è a metà dell'opera, sarà un anno di sorprese e conferme per il Liceo Rosetti (segue)
16/11/2019
"Ospedali di qualità per il Piceno e non promesse elettorali" (segue)
10/11/2019
La Samb torna alla vittoria: Di Massimo e Frediani fanno tornare il sorriso. (segue)
10/11/2019
GROTTAMMARE - VALDICHIENTI 1 - 0 (segue)
10/11/2019
Interventi di Orgoglio Civico, di 63074, del Comitato Salviamo il Madonna del Soccorso sulla Santà (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji