Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Franco Ambrosetti nel mondo di Roberto Livraghi

San Benedetto del Tronto | Franco Ambrosetti & Dado Moroni "Quando m'innamoro...in duo"

di

Franco Ambrosetti Dado Moroni

"Quando m'innamoro...in duo"

E' un peccato che bisogna sempre invecchiare per capire una canzone. Anche, a volte, la più banale che poi banale non lo è mai. E ci ritrova come il grande Franco Ambrosetti, eccelso e raffinato trombettista del nostro jazz (in realtà è svizzero), a prendere in considerazione il repertorio di Roberto Livraghi un autore chiuso nel cassetto ed etichettato come leggero o banale, che poi banale non lo è. E così escono nuovamente dai silenzi le note di "Quando m'innamoro" che a Sanremo fu presentata nel 1968 da Anna Identici. All'estero se ne accorsero subito e quel brano ottenne fuori dai confini italiani un bel successo mentre da noi fu relegata tra le pareti del mondo di canzonette.

A Roberto Livraghi e ad un prezioso repertorio che spesso il jazz soltanto è in grado di leggere a fondo e di rivalutare, Franco Ambrosetti, con l'aiuto della delicata, puntuale e sapiente tastiera di Dado Moroni, rende omaggio con un songbook di 11 brani che diventano veri e propri standard nell'elegantissima rilettura dei due musicisti. C'è un calore intenso in queste composizioni che mancano del sostegno della parola, come nel caso di "Mae ben" di Giorgio Clabrese o "Mea culpa" il cui testo arriva dalle liriche di Paul Geraldy o l'apporto svanito di un grande Leo Chiosso ("Coriandoli" e "Verrai, verrai, verrai"). Laddove Livraghi pensa senza parole volano nell'aria le note di una melodia fantastica come "Waltz for B" (bella citazione ma solo di pensiero di Bill Evans e della sua straordinaria capacità di innovazione) nella quale il duo si esalta davvero lasciando spazi importanti per ciascuno strumento e determinando un flusso continuo di emozione che Ambrosetti gestisce in maniera notevole e con una carica davvero efficace.

Dai vari cassetti del tempo Franco Ambrosetti sceglie anche una canzone di Livraghi che avrebbe da sempre voluto far cantare a Mina, "Se questo fosse un grande amore", ma quello stesso amore non è mai stato corrisposto dalla Tigre di Cremona sempre in cerca di ringiovanimenti fasulli e non di cardini eterni fissati su un motivo senza tempo. C'è molto brio negli anni Sessanta di Leo Chiosso riletti dalla tastera scattante e nervosa di Moroni sul "pizzicato" di fiato di un talentuosissimo e sempre giovane Ambrosetti ma c'è anche la magistrale rilettura di "Maria" (l'originale era del 1958) bella canzone di Livraghi -e suo primo successo di carriera- per la voce fumosa e roca di Don Marino Barreto Jr. che fa il paio con un'altra meno nota e bellissima come "Riproviamoci" (con il colore di "Stringimi forte i polsi") cui Lina Sotis aveva aggiunto un bel testo.

Un disco davvero bello, importante e originale per la banalità delle canzoni, che poi banali non lo sono mai.

Voto 8/10

28/06/2014





        
  



2+3=

Altri articoli di...

Cultura e Spettacolo

17/07/2019
Pablo Trincia presenta il libro "Veleno" (segue)
16/07/2019
Oltre 250 persone per Ferruccio De Bortoli (segue)
16/07/2019
Il 19 luglio Shai Maestro al Cinquecento Jazz per il premio “Alfredo Impullitti 2019” (segue)
14/07/2019
Cabaret amoremio! sta per entrare nel vivo (segue)
13/07/2019
Lo Sceneggiatore e Autore Andrea Purgatori presenterà" Quattro piccole ostriche" (segue)
12/07/2019
Piceno d'Autore, dopo Sergio Rizzo arriva Ferruccio De Bortoli (segue)
12/07/2019
Paolo Colagrande presenterà il libro "La vita dispari" (segue)
08/07/2019
Piceno d'Autore ospita Sergio Rizzo (segue)

San Benedetto

17/07/2019
Pablo Trincia presenta il libro "Veleno" (segue)
17/07/2019
San Benedetto Tennis Cup: subito fuori Mager! (segue)
16/07/2019
Oltre 250 persone per Ferruccio De Bortoli (segue)
16/07/2019
San Benedetto Tennis Cup: eliminato Musetti (segue)
15/07/2019
Al via la San Benedetto Tennis Cup (segue)
14/07/2019
Cabaret amoremio! sta per entrare nel vivo (segue)
13/07/2019
Grottammare Calcio riparte per l'Eccellenza (segue)
13/07/2019
Lo Sceneggiatore e Autore Andrea Purgatori presenterà" Quattro piccole ostriche" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji


Io e Caino