Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Sabato 25 gennaio si celebra la “Giornata della Memoria”

San Benedetto del Tronto | La cerimonia in auditorium per ricordare la “Shoah” e in particolare le deportazioni dall’Italia verso Auschwitz.

Com'è ormai tradizione da diversi anni, il Comune di San Benedetto celebrerà il 27 gennaio - Giorno della Memoria come prevede la legge n. 211 del 20 luglio 2000 "in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti".

Quest'anno l'Amministrazione comunale commemorerà la ricorrenza sabato 25 gennaio presso l'Auditorium comunale "G. Tebaldini", dove dalle 10 si terrà l'iniziativa "Auschwitz e le deportazioni dall'Italia" organizzata in collaborazione con l'Istituto Provinciale per la Storia del Movimento di Liberazione nelle Marche e dell'Età Contemporanea (ISML) di Ascoli Piceno e la sezione provinciale dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia.

Dopo i saluti delle autorità, interverranno due studiosi: Costantino Di Sante, direttore dell'Istituto di Storia Contemporanea della Provincia di Pesaro - Urbino e autore del volume "Auschwitz prima di Auschwitz. Massimo Adolfo Vitale e le prime ricerche sugli ebrei deportati dall'Italia" (ed. Ombre corte Verona), e Carlo Saletti dell'Università di Mantova, coautore del volume "Visitare Auschwitz. Guida all'ex campo di concentramento e al sito memoriale", ed. Marsilio Venezia.

Agli studenti i relatori spiegheranno, attraverso la presentazione dei due volumi, cosa si sapeva in Italia di Auschwitz nei primi anni dopo la Liberazione, chi conosceva il funzionamento dei campi di sterminio e che fine avevano fatto gli ebrei deportati dai nazifascisti. Punto di partenza della riflessione, il documento di Massimo Adolfo Vitale che, dopo aver assistito a Varsavia al processo al comandante del campo Rudolf Höss, di quel viaggio in Polonia, avvenuto tra il marzo e l'aprile del 1947, stilò un dettagliato resoconto.

La cerimonia, coordinata da Rita Forlini, responsabile Didattica e Formazione dell'ISML, sarà allietata da intermezzi musicali, lettura di poesie e testi sul tema della "Shoah" curati dagli alunni degli istituti scolastici cittadini.

21/01/2014





        
  



2+4=

Altri articoli di...

San Benedetto

30/06/2016
"Piceno d'Autore incontra LXX Premio Strega" a San Benedetto del Tronto (segue)
29/06/2016
Al via la '6 ore sotto le stelle - Trofeo Alberto Capecci' (segue)
28/06/2016
I finalisti del 70° Premio Strega mercoledì 29 giugno alla Palazzina Azzurra (segue)
28/06/2016
Ecco la nuova carta d’identità elettronica, arriverà a casa in 6 giorni (segue)
28/06/2016
Guardia di Finanza sequestra un complesso immobiliare a Cupra Marittima (segue)
28/06/2016
Apre i battenti "Cinema in Giardino" 2016 (segue)
28/06/2016
Lo Sbarco di Alessandro III a Grottammare, dove la leggenda diventa storia ... (segue)
28/06/2016
Daniela Spada e Cesare Bocci aprono la XXXV Edizione di "Incontri con l'Autore" (segue)

Cultura e Spettacolo

30/06/2016
"Piceno d'Autore incontra LXX Premio Strega" a San Benedetto del Tronto (segue)
28/06/2016
I finalisti del 70° Premio Strega mercoledì 29 giugno alla Palazzina Azzurra (segue)
28/06/2016
Apre i battenti "Cinema in Giardino" 2016 (segue)
28/06/2016
Lo Sbarco di Alessandro III a Grottammare, dove la leggenda diventa storia ... (segue)
28/06/2016
Daniela Spada e Cesare Bocci aprono la XXXV Edizione di "Incontri con l'Autore" (segue)
26/06/2016
Cesare Bocci, il Mimì del “Commissario Montalbano” apre la XXXV Edizione di “Incontri con l’Autore” (segue)
26/06/2016
La XVI Edizione di "Scrittori sotto le Stelle" apre con Nada Malanima (segue)
25/06/2016
Le pajarole di Acquaviva Picena: prodotto artigianale e patrimonio culturale (segue)

Castelbellino night jazz

Una serata con il grande jazz

Andrea Carnevali

IL VALORE DELLA FIABA POPOLARE

I bambini son più convinti degli adulti dell'importanza delle fiabe popolari. Essere adulti,infatti,significa spesso,essere adulterati da spiegazioni razionali e sottovalutare gli aspetti infantili che si ritrovano nelle fiabe.

Antonio De Signoribus