Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Dalla libertà alla cittadinanza, le sfide dell'immigrazione nella Nuova Italia

San Benedetto del Tronto | Il Ministro Cecil Kyenge ospite al Palariviera parla dei nuovi orizzonti dell'integrazione.

di Martina Oddi

Il Ministro dell'Integrazione Kyenge

Riflettere sul valore della cittadinanza, sul suo significato in termini di arricchimento culturale, personale, spirituale. Questo l'obbiettivo del convegno organizzato ieri al Palariviera alla presenza del Ministro per l 'integrazione Kyenge.

Il territorio Piceno non presenta, come ricorda il Prefetto Patrizi, particolari criticità in termini di integrazione: due centri di culto islamico, con 200 fedeli, due chiese evangeliche con 300 fedeli, 1400 testimoni di Geova, sette parrocchie della chiesa rumena con circa 3500 adepti. Una situazione piuttosto tranquilla, che non desta preoccupazioni. Ma il fenomeno dell'immigrazione investe il Piceno come tutta l'Italia: basti pensare alle comunità cinesi e africane che si moltiplicano sul territorio.

Il sindaco Gaspari ha sottolineato l'esigenza di implementare l'integrazione e la libertà: l'Italia ha bisogno di strappi anche culturali per un cambiamento che è inevitabile, ricordando che il nord Africa è il confine naturale della penisola. L'immigrato quale risorsa, non solo criticità, come valore aggiunto culturale e economico: anche il Presidente Celani sottolinea l'esigenza di una nuova dimensione comunitaria.

L'integrazione: motore dello sviluppo e collante sociale che si ottiene attraverso la valorizzazione del potenziale della cittadinanza tra i giovani. Ne è sicura il Ministro Kyenge, che sottolinea come l'inclusione dei ragazzi maggiorenni nati in Italia nel tessuto sociale sia sinonimo di giustizia e crescita della comunità.

Così oltre al censimento dei dati del territorio che sta perlustrando in lungo e in largo prediligendo i piccoli centri, il ministro si pone l'obiettivo di assicurare la cittadinanza a tutti i ragazzi nati sul suolo nazionale, agevolandone la richiesta attraverso la semplificazione della burocrazia: oltre al certificato di residenza, fanno fede oggi anche quello scolastico o l'iscrizione nel servizio sanitario.

E poi l'informazione come diritto: ogni maggiorenne deve ricevere una lettera che lo informi su cosa fare per ottenere la cittadinanza entro il diciottesimo anno, ma se non viene adeguatamente informato la finestra che lo limita nella richiesta perde valore e il giovane può riscuotere i suoi diritti anche in seguito. Proprio i giovani, e gli studenti stanno a cuore al ministro.

Per garantire un'adeguata formazione e una corrispondente crescita del sistema culturale del paese, il permesso di soggiorno non deve essere rinnovato ogni anno ma ha validità per tutta la durata del percorso formativo (altra nuova norma inserita nel decreto del Fare). Inoltre ben 20 proposte di legge sono all'esame della Camera e presto si arriverà alla sintesi e alla sospirata riforma. Determinata e voluta seguendo lo spirito di uguaglianza di un popolo, e dei diritti universali universalmente riconosciuti.

Senza mai dimenticare le tragedie della xenofobia di un passato non molto lontano, con gli occhi rivolti ai nostri ragazzi e un futuro di pace. Scandendo le parole d'ordine dell'integrazione: un messaggio di interazione e non violenza rivolto alle nuove generazioni che hanno smesso di sognare.

 

02/12/2013





        
  



2+5=

Altri articoli di...

Politica

10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
Il Sindaco Piunti sulla qualità della vita nella Provincia di Ascoli (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
17/12/2019
"L'Ospedale di 1 livello esiste già ma non è stato considerato nei contenuti" (segue)
08/12/2019
VIA LIBERA AL PIANO PER LA DIFESA DELLA COSTA (segue)
04/12/2019
La Giunta vara misure a sostegno dei senza fissa dimora (segue)
04/12/2019
Riorganizzazione degli organici medici dei pronto soccorsi nelle Marche (segue)

San Benedetto

19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)
10/01/2020
Simone Incicco nuovo tesoriere nazionale della Federazione Italiana Settimanali Cattolici. (segue)
08/01/2020
Conferenza pubblica 10 gennaio - progetto europeo “Lasciamo scegliere le donne!” (segue)
06/01/2020
Liceo Rosetti: lettura e apertura al mondo della cultura Un viaggio controcorrente (segue)
06/01/2020
ISTITUITO IL LICEO MUSICALE E TANTI INDIRIZZI STIMOLANO LA CRESCITA CULTURALE E UMANA DEI GIOVANI (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji