Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

L'approfondimatto. Il caldo inverno della politica italiana

Ascoli Piceno | Eppure a pensare alle elezioni di febbraio ci vengono i brividi.

di Gaetano Buompane

Primarie Pd 2012

Il balletto politico in vista delle elezioni di febbraio è già iniziato. Tra i vari schieramenti è tutto un aprire e sbattere porte, tentennare un po' sdegnati ad ogni offerta di alleanza, farsi l'occhiolino e nel frattempo lisciare la spalla di qualcun altro. Non hanno nemmeno aspettato l'arrivo della befana per vedere chi sia stato il più cattivo, tanto lo sanno già che nella calza un po' di carbone se lo ritroveranno tutti quanti. Anzi, per raccattare i voti dei soliti indecisi c'è chi ci si è messo d'impegno e ha lanciato un sondaggio per capire se la befana sia più di destra o di sinistra. Pare stia vincendo, come al solito, la scelta moderata in quanto gli italiani sostengono che la vecchina, la scopa, la cavalca essenzialmente al centro.


Fra i candidati del PD, intanto, è un continuo spintonarsi per accaparrarsi un posto in prima fila. Questa cosa delle primarie ha creato un vero e proprio scompiglio generale, con capovolgimenti di fronte improvvisi e leadership interne sempre in bilico. "La situazione sta diventando insostenibile" ci dice un dirigente in confidenza, "non eravamo più abituati a tutta questa democrazia". L'altro giorno Anna Casini e Margherita Sorge, le due "pasionarie" del PD nella provincia di Ascoli, si sono incontrate casualmente al supermercato e hanno costretto il direttore ad organizzare al volo le primarie tra i clienti per decidere chi delle due sarebbe stata servita per prima al banco dei salumi.


In questo clima di incertezza è molto facile che la situazione degeneri. L'altra sera ignoti vandali hanno danneggiato la bacheca della sede ascolana del movimento di estrema destra Casa Pound mettendo della colla e del silicone nella serratura. "È la terza volta in due anni" denuncia il responsabile provinciale Fabio Di Nicola. "Evidentemente la nostra voce fuori dal coro dà fastidio a molti". Addirittura pare che nei mesi scorsi qualcuno abbia suonato ripetutamente il campanello e poi sia scappato.


Da sinistra nessuna condanna, ma qualcuno vicino a Rifondazione Comunista ci dice che in sede ricevono quotidianamente telefonate anonime che si chiudono immancabilmente con una pernacchia e che qualche tempo fa hanno sorpreso alcuni individui vicini al movimento Casa Pound riempire dei palloncini alla fontana. "Se ci dovessero attaccare coi gavettoni" continua il compagno "ci difenderemo con le pistole ad acqua".

03/01/2013





        
  



3+2=

Altri articoli di...

Politica

10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
Il Sindaco Piunti sulla qualità della vita nella Provincia di Ascoli (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
17/12/2019
"L'Ospedale di 1 livello esiste già ma non è stato considerato nei contenuti" (segue)
08/12/2019
VIA LIBERA AL PIANO PER LA DIFESA DELLA COSTA (segue)
04/12/2019
La Giunta vara misure a sostegno dei senza fissa dimora (segue)
04/12/2019
Riorganizzazione degli organici medici dei pronto soccorsi nelle Marche (segue)

Ascoli Piceno

10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
25/11/2019
Carlo Crivelli e il suo polittico di Sant’Emidio (segue)
19/11/2019
Piano Pluriennale 2020 - 2022 della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno (segue)
12/11/2019
Santa Maria Intervineas: la bellezza dell’essenzialità (segue)
04/11/2019
Luca Orsini, il cantautore con il basso (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji