Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Nicola Gratteri e Antonio Nicaso all'IPSIA di S.Benedetto del Tronto

San Benedetto del Tronto | Aula Magna dell'Istituto piena di alunni e insegnanti per ascoltare una lezione sul malaffare che attanaglia l'Italia, mafia, camorra, ndragheta tenuta dal magistrato Nicola Gratteri e dal Professore Antonio Nicaso. Ha moderato l'avv.Roberta Alessandrini.

di Sabrina Cava

Antonio Nicaso

Parto dando la risposta alla domanda che Mimmo Minuto mi ha inviato per sms, ringraziandolo anche per avermi riservato il posto in prima fila:"Ne è valsa la pena?". Si ne è valsa decisamente la pena...E' sempre un tempo impiegato bene quello dedicato all'ascolto di persone competenti, intelligenti, che si spendono sul campo e che di quel campo sanno raccontarti perchè vissuto in prima persona.

Il tema oggi era impegnativo...Ndrangheta, mafia, associazione a delinquere così come impegnativa era la platea composta da giovani studenti, numerosi e molto attenti li ho guardati, così come si guarda la speranza...la speranza perchè qualcosa possa cambiare. Per un attimo alla vista del grande spiegamento di forze di sicurezza ho avuto paura...cavolo mi son detta, sono un obbiettivo sensibile anche io come il dott. Gratteri, poi me ne sono sentita orgogliosa, felice di esserci, di spendermi per un ideale di giustizia che sempre ha rappresentato un filo conduttore del mio esistere, ho capito immediatamente perchè un uomo si sacrifichi vivendo da 23 anni sotto scorta, perchè non lo vive come sacrificio, risponde ad un ideale...è un rivoluzionario come egli stesso ama definirsi.

Il libro, che leggerò con molta attenzione si intitola DIRE E NON DIRE....è tutto qui il messaggio che gli autori hanno voluto trasmettere. Il dott. Gratteri ha colpito molto la mia attenzione parlando della antieconomicità e anticonvenienza dell'affiliazione ad associazioni malavitose..è antieconomico gettar via gli anni migliori in carcere in cambio di un effimero guadagno facile, di una vita solo apparentemente brillante ma che in realtà è la più triste che si possa immaginare.
Rivolgendosi ad una platea così giovane ho trovato che affrontare il tema della droga poi sia stato oltremodo opportuno.

Il professor Nicaso di contro ha tenuto una brevissima e lucidissima lezione sulla nascita della mafia come associazione a delinquere, dal momento in cui essa ha iniziato ad essere percepita come qualcosa contra legem, e cioè dal momento in cui l'Italia muoveva i primi passi per la sua unificazione...con lo sbarco di Garibaldi a Marsala..una lezione che certo rimarrà impressa molto di più di quella che i ragazzi potranno leggere sul loro testo di storia.....il tempo è volato così sono rimasta col rammarico di non aver assistito ad un dibattito..mi sarebbe piaciuto sentire i ragazzi, capire le loro perplessità o curiosità, soprattutto avrei voluto io porre una domanda...il rapporto mafia Stato, Mafia politica....è la mafia che si è infiltrata nello Stato o è lo Stato che si è infiltrato nella mafia?...come se ne esce?...è una battaglia che si può vincere? se si con quali strumenti....non ho potuto chiedere e dunque non ho avuto la mia risposta che provvedo a darmi da sola..se ne può uscire puntando sulla nuova generazione, quella che si sta formando, i nostri ragazzi, il nostro futuro..poi però si son fatte le 13:00, è suonata la campanella e mi sarei aspettata che nessuno si alzasse, che quel futuro che avevo davanti agli occhi supplicasse di poter rimanere per discutere ancora un pò e invece ho visto la bolgia per andare a casa.....e da cinica quale sono ho pensato...non sarà stata per loro una bella occasione per perdere 2 ore di scuola e magari un'interrogazione?....ma tu guarda che vado a pensare...

 

22/11/2012





        
  



4+1=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
21/12/2019
Autostrada, la situazione continua a degenerare (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
30/10/2019
Paese Alto, approvata la Ztl (segue)
30/10/2019
I ponti dell'A14 rimangono sequestrati, Piunti scrive alla procura di Avellino (segue)

Cultura e Spettacolo

27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
15/01/2020
Le Marche terra di teatri (segue)
14/01/2020
L’opera di Enrico Maria Marcelli edita dall’Arsenio Edizioni ha vinto il Premio Quasimodo (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)
10/01/2020
Simone Incicco nuovo tesoriere nazionale della Federazione Italiana Settimanali Cattolici. (segue)
06/01/2020
Liceo Rosetti: lettura e apertura al mondo della cultura Un viaggio controcorrente (segue)
06/01/2020
ISTITUITO IL LICEO MUSICALE E TANTI INDIRIZZI STIMOLANO LA CRESCITA CULTURALE E UMANA DEI GIOVANI (segue)

San Benedetto

27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)
10/01/2020
Simone Incicco nuovo tesoriere nazionale della Federazione Italiana Settimanali Cattolici. (segue)
08/01/2020
Conferenza pubblica 10 gennaio - progetto europeo “Lasciamo scegliere le donne!” (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji