Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Cosvim rinnova il direttivo e si conferma solido partner per piccole e medie imprese

Ancona | Nel corso dell'anno non si è consolidata l'attività solo nella regione Marche: i volumi operativi hanno evidenziato trend di crescita anche nelle altre regioni in cui è presente Cosvim

Cosvim

La Cosvim dimostra di essere il partner finanziario ideale per le piccole e medie imprese. Seppur in un contesto generale caratterizzato da una negativa congiuntura economica l'anno 2011 si è chiuso con buoni risultati. Il dato è emerso nel corso dell'annuale assemblea dei soci.

Diverse le note positive del Bilancio 2011 emerse dalla relazione a partire dal risultato di esercizio che si è chiuso, come l'anno precedente, con un significativo utile che ha permesso, in linea con gli anni precedenti, ulteriori accantonamenti a fondo riserve.

"Mi preme evidenziare - ha detto l'amministratore delegato Marco Simoni - il dato relativo al grado di solvibilità registrato da Cosvim: rispetto alle garanzie prestate ai propri consorziati la combinazione tra patrimonio, riserve e depositi cauzioni permette di presentare un indice di solvibilità pari al 37,63%, aumentato rispetto al 35,07% del 2010: per effetto delle contro garanzie ricevute per mezzo del Fondo Centrale di Garanzie e dal Fondo Regionale di Garanzia Marche, l'indice sale al 48,37%".

"Questo risultato - ha detto il presidente di Massimo Valentini - esprime tutta la solidità del Cosvim a fronte degli impegni sottoscritti a favore dei soci ed è stato raggiunto grazie alla oculata gestione economica e al basso ricorso alla escussione delle garanzie consortili da parte del sistema bancario convenzionato: l'indice delle sofferenze accusate nel corso del 2011, al netto dei recuperi, si è infatti dimezzato rispetto al 2010 registrando un indice pari allo 0,6% rispetto alle garanzie in essere".

Dal punto di vista operativo il 2011 ha visto mantenere i volumi registrati nel 2010 e questo nonostante nel corso dell'anno si siano manifestati, anche a livello internazionale, tutti gli effetti della stretta creditizia: al 31.12 ammontavano a 83 milioni di euro i finanziamenti in corso a favore dei soci Cosvim Confidi, mentre 262 milioni di euro sono quelli complessivamente erogati nei 16 anni di attività.

Nel corso dell'anno non si è consolidata l'attività solo nella regione Marche: i volumi operativi hanno evidenziato trend di crescita anche nelle altre regioni in cui è presente Cosvim come Umbria, Emilia Romagna, Abruzzo, Molise e Puglia.

A partire dal secondo semestre dell'anno Cosvim Confidi ha iniziato una collaborazione significativa con alcune realtà imprenditoriali nel Lazio, una presenza che si conta di consolidare nel corso del 2012.

Complessivamente il numero dei soci al 31.12.11 è pari a 1930 imprese iscritte, numero che ha già superato le 2.000 unità nei primi mesi dell'anno in corso.

Un ulteriore elemento significativo emerso è l'importanza rivolta da Cosvim alla formazione e all'aggiornamento dei propri collaboratori: nel corso del 2011 il tempo dedicato alla formazione è stato pari a 675 ore, l'8% in più del 2010, mediamente 60 ore annuali a collaboratore dedicate alla formazione.

Dopo l'approvazione del bilancio l'assemblea è stata chiamata al rinnovo delle cariche sociali: con voto unanime sono stati confermati per il prossimo quinquennio gli amministratori uscenti il Presidente Massimo Valentini, il Vice Presidente Pio Mattioli e l'Amministratore Delegato Marco Simoni.

16/05/2012





        
  



4+3=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
15/11/2022
800.000 euro per le scuole (segue)
14/11/2022
Terremoto: subito prevenzione civile e transizione digitale (segue)
14/11/2022
Tre milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione (segue)
14/11/2022
Il presidente di Bros Manifatture riceve il premio alla carriera "Hall of Fame/Founders Award" (segue)
31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
27/10/2022
A Cartoceto, nelle ‘fosse dell’abbondanza’ per il rituale d’autunno della sfossatura (segue)
27/10/2022
Il Comune pulisce i fossi Rio Petronilla e via Galilei (segue)

Ascoli Piceno

16/11/2022
Project Work Gabrielli, i vincitori (segue)
15/11/2022
800.000 euro per le scuole (segue)
14/11/2022
Tre milioni di persone soffrono di disturbi dell’alimentazione e della nutrizione (segue)
31/10/2022
Il Belvedere dedicato a Don Giuseppe Caselli (segue)
28/10/2022
Zero Sprechi, al via un progetto per la lotta agli sprechi alimentari (segue)
26/10/2022
Il recupero della memoria collettiva (segue)
26/10/2022
Giostra della Quintana di Ascoli Piceno (segue)
26/10/2022
Tribuna presso lo Stadio “Cino e Lillo del Duca” (segue)

San Benedetto

12/10/2022
Studenti omaggiano il Milite Ignoto (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji