Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Sofferta ma meritata vittoria dei rossoblù che si impongono per 2-1 sull'Isernia e passano il turno

San Benedetto del Tronto | Ad un primo tempo equilibrato, ha fatto riscontro una ripresa giocata all'attacco, che ha portato i rossoblù prima in vantaggio e, dopo il momentaneo pari dei molisani, al goal della vittoria del fantasista Di Vicino.

di Marco De Berardinis

SAMBENEDETTESE – ISERNIA :  2 - 1
SAMB (4-3-3): Di Vincenzo, Bordi, Nicolosi, Marini, Oretti, Mengo (85’ Ianni), Napolano (83’ Voinea), Carteri, Pazzi, Di Vicino (89’ Zazzetta), Carpani. A Disposizione : Zenga, Ianni, Mazzuoli, Puglia, Voinea, Cuccù, Zazzetta. All. Ottavio Palladini
ISERNIA (4-4-2): Marconato, Ricci, Tracchia, Cordisco, Maglione, Digno, Parisi (55’ Rubino), Manzillo, Covelli, Panico (75’ Rodia), Mingione (75’ Vano). A Disposizione : Gaudino, Antonelli, Rubino, Rodia, Di Pastena Villani, Vano. All. Pasquale Logarzo
ARBITRO : Armando Gentile di Lodi. 1° Assistente: Francesco Semperboni di Bergamo. 2° Assistente: Marco Bresmes di Bergamo.
MARCATORI : 57’ Napolano (S.), 61’. Carteri, aut. (S.), 73’ Di Vicino (S.)
AMMONITI : 65’ Napolano e Carteri (S.), 68’ Mingione (I.), 77’ Ricci, (I.),
NOTE : Giornata grigia, terreno di gioco in buone condizioni, temperatura 20°C. Buon numero di spettatori sugli spalti, quantificabili in circa 1500 unità, in curva sud presente uno sparuto gruppo di tifosi molisani. Minuti recuperati: 1’ nel 1° T., 6’ nel 2° T. Angoli: 7 a 1 per la Sambenedettese
 
S. Benedetto del Tronto – Dopo l’omologazione del risultato Samb-A. Trivento (2-1 per i rossoblù dell’8 gennaio scorso) e respinto il ricorso dei molisani da parte del Giudice Sportivo e dalla Lega, i ragazzi di mister Palladini, affronteranno tra poco l’Isernia, in gara unica, per la prima partita dei play off. Non sarà una gara facile, quella contro gli ex Covelli e Marconato, infatti i molisani, già in campionato, hanno battuto i rossoblù all’andata per 2-0, mentre al ritorno, al “Riviera”, furono bloccati sullo 0-0 e sono reduci dalla vittoria di domenica scorsa per 3-2 sul Riccione, che ha consentito loro di accedere ai play off a scapito dell’Atletico Trivento, mentre i rossoblù hanno battuto per 3-2 la Recanatese. Ricordiamo che in caso di parità nei tempi regolamentari,  si disputeranno i tempi supplementari ed in caso di ulteriore parità, passerà il turno la squadra meglio classificata, al termine della regular season, dunque i rossoblù quest’oggi hanno due risultati su tre e cioè la vittoria e il pareggio, per poter superare il turno. Venendo alla gara, Palladini presenta la formazione tipo con i rientranti Di Vicino, Carpani e Carteri, mentre sono assenti per infortunio Rulli e Tidiane.
 
Ore 15:00, Si parte. Calcio d’inizio battuto dall’Isernia. Samb che indossa casacca e pantaloncini completamente bianchi, mentre l’Isernia, con casacca  e pantaloncini completamente blù, Samb che attacca da sinistra verso destra in questo primo tempo.
Come da copione, Samb subito in avanti e Isernia a difendersi, ma pronta a ripartire in contropiede, molisani costretti a vincere per superare il turno.
5’: punizione “telefonata” di Di Vicino, non ha problemi l’ex Marconato a bloccare la sfera.
7’: Covelli, in piena area, si libera di Nicolosi e Marini lascia partire una sberla che mette in difficoltà Di Vincenzo che con i piedi devia la sfera in angolo.
13’: ci prova Napolano dal limite, devia in angolo con qualche difficoltà Marconato, sugli sviluppi dell’angolo, Di Vicino prova il tiro, smanaccia di nuovo Marconato.
Incitati dai propri sostenitori, i rossoblù tengono maggiormente il possesso palla, guadagnano metri sul terreno di gioco, costringendo sulla propria trequarti molisani.
18’: tiro di alleggerimento, dal limite dell’area di Mingione, para senza difficoltà Di Vincenzo.
21’: pennellata di Di Vicino in area per Carpani, il numero 11 rossoblù anticipa Marconato, nonostante l’ostruzione di Tracchia, ma il suo tiro termina di poco alto sulla traversa.
27’: punizione “telefonata” di Manzillo, para senza difficoltà Di Vincenzo.
Siamo intorno alla mezz’ora e la gara si fa più equilibrata, con i rossoblù che negli ultimi minuti hanno rallentato il ritmo delle proprie azioni, mentre l’Isernia ne approfitta facendosi vedere maggiormente sulla trequarti marchigiana, senza però graffiare, gara dunque equilibrata.
30’: tiro a girare di Napolano dal vertice sinistro dell’area, la sfera si spegne sul fondo sfiorando il palo sinistro della porta difesa da Marconato.
43’: gran tiro dai 25 metri di Mingione, respinge con difficoltà, con i pugni Di Vincenzo, poi spazza la propria area Bordi.
44’: tiro dalla distanza di Napolano, la sfera sfiora la traversa.
Dopo un minuto di recupero, il signor Gentile manda tutti negli spogliatoi, per la fine del primo tempo, un primo tempo tutto sommato equilibrato, con i rossoblù che hanno spinto di più nella prima parte e i molisani nella seconda, dunque uno 0-0 giusto fino a questo momento.
Si riparte per il secondo tempo, senza cambi.
Parte subito forte la Samb, cercando il goal del vantaggio, chiudendo nella propria area l’Isernia.
2’: tiro dal limite, in corsa, di Di Vicino e sfera che sfiora il palo alla sinistra di Marconato proteso in tuffo.
7’: tiro di Pazzi, ribatte alla meglio Marconato, tap-in di Carpani, di nuovo Marconato si supera deviando il tiro del numero 11 rossoblù.
9’: gran tiro dal limite di Pazzi e sfera che sfiora il palo alla sinistra di Marconato.
Attacchi tambureggianti della Samb che cerca con insistenza la via della rete e Isernia in difficoltà.
10’: entra Rubino in luogo di Parisi
12’: la Samb passa meritatamente in vantaggio, punizione battuta da Di Vicino, Napolano con un colpo di testa su assit di Marini, mette la sfera alle spalle di Marconato per l’1-0 a favore dei rossoblù, raggiungendo così quota 12 nella classifica marcatori.
17°: l’Isernia pareggia, calcio di punizione battuto da Manzillo, tocca la sfera con le mani Panico, colpisce la stessa con un colpo di testa Digno, la sfera tocca il braccio di Carteri e si insacca in rete, alle spalle dell’incolpevole Di Vincenzo per l’1-1, tra le proteste dei rossoblù per un presunto fallo di mano di Panico, in occasione dell’autogoal di Carteri.
La gara si infiamma, sale il tono agonistico, la Samb non ci sta a pareggiare.
20’ ammoniti Carteri per fallo su Manzillo e Napolano per proteste.
21’ espulso Pazzi per un fallo su Manzillo, dunque rossoblù in dieci per il resto della gara.
23’: gran tiro dal limite di Napolano, Marconato si deve superare per deviare la sfera in angolo.
24’: ammonito Mingione.
28’: la Samb raddoppia, discesa di Napolano sulla sinistra, palla filtrante in area per Carpani, cross basso di quest’ultimo, ben appostato in area, Di Vicino di prima intenzione, con un sinistro millimetrico spedisce la sfera sul secondo palo, alle spalle di Marconato proteso vanamente in tuffo, per il goal del 2-1.
30’: entra Rodia in luogo di Panico.
30’: entra Vano in luogo di Mengione.
32’: ammonito Ricci, per fallo su Napolano.
33’: punizione a girare di Napolano, grande intervento di Marconato che respinge in tuffo.
Napolano sulla sinistra diventa incontenibile, vengono commessi falli a ripetizione su di lui, non si nota l’uomo in meno per i rossoblù, Isernia in difficoltà.
38’: esce Napolano per infortunio, al suo posto entra Voinea.
39’: entra Ianni in luogo di Mengo, dolorante ad una spalla.
La Samb controlla senza grossi affanni il ritorno dei molisani che, dopo aver subito la rete del 2-1, sembrano incapaci di creare grattacapi alla porta difesa da Di Vincenzo, anzi è il vivace Voinea che in contropiede tiene in ambasce la retroguardia dell’Isernia.
44’: entra Zazzetta in luogo di Di Vicino.
50’: esce per infortunio Cordisco, avendo effettuato tutti e tre i cambi, Logarzo, non può più mandare in campo altri giocatori, dunque anche l’Isernia chiude la gara in 10.
Dopo 6 minuti di recupero, il signor Gentile manda le due squadre negli spogliatoi, decretando così la meritata vittoria dei rossoblù per 2-1, grazie ad un magistrale secondo tempo, condotto sempre in avanti, con i ragazzi di Palladini che vanno a raccogliere i meritati applausi sotto la curva nord, dai propri sostenitori. L’Ancona vincendo per 4-3 contro la Civitanovese, affronterà mercoledì prossimo al “Riviera” i rossoblù, per il secondo turno dei play off.

13/05/2012





        
  



4+2=

Altri articoli di...

San Benedetto

28/07/2014
Michela Monferrini presenta "Chiamami anche se è notte". Conversa con la Scrittrice Ettore Picardi (segue)
28/07/2014
In Consiglio comunale le agevolazioni per TASI e TARI (segue)
28/07/2014
E’ sempre il più debole a pagare di più (segue)
28/07/2014
Il varo del catamarano “Gulliver” (segue)
28/07/2014
21° edizione Premio "Libero Bizzarri" (segue)
27/07/2014
Parlare di Adelphi a San Benedetto del Tronto (segue)
26/07/2014
Le Piante e le erbe esculente d'Abruzzo: pomeriggio nel parco sociale La Pineta di Martinsicuro (segue)
25/07/2014
Tullio Pericoli, Antonio Gnoli, Matteo Codignola e Silvia Ballestra chiudono Piceno d'Autore (segue)

Sport

21/07/2014
Monteprandone: 1° Slalom automobilistico ludico-sportivo. Vincitore assoluto il pilota Peroni (segue)
21/07/2014
Viareggio-Happy Car Sambenedettese 3-4 (1-1, 1-1, 1-2) (segue)
20/07/2014
Zero Cinque Dimarno Urbino vince la 16^ Coppa Italia Rilastil. (segue)
20/07/2014
Lega Volley Summer Tour Rilastil Cup (segue)
19/07/2014
GLI ATLETI DELLA RIVIERA DELLE PALME SKATING IN LINE (segue)
17/07/2014
Serie A Enel, a Viareggio per i verdetti del girone A (segue)
15/07/2014
A Teramo arriva XED (Extreme Energy Days): il Motocross Freestyle diventa protagonista (segue)
15/07/2014
l’associazione Noi Samb guarda alle parole di Gianni Moneti (segue)

Castelbellino night jazz

Una serata con il grande jazz

Andrea Carnevali

Parlare di Adelphi a San Benedetto del Tronto

Matteo Codignola
L'Associazione Culturale "I luoghi della Scrittura" ha attribuito a Matteo Codignola, direttore Editoriale della Casa Editrice Adelphi il riconoscimento per i 50 anni della sua storia. Premio consegnato dal Sindaco Giovanni Gaspari.

Giovanni Desideri