Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

L'Ascoli gioca solo tre minuti poi il nulla.

Ascoli Piceno | L'Ascoli scivola all'ultimo posto in classifica dopo l'ennesima sconfitta ad opera del Torino. Il 2-1 conferma le gravi carenze tecniche della compagine bianconera ed ora la panchina di Mr Gustinetti è a rischio esonero.

di Pietro Mazzocchi

L'Ascoli subisce l'ennesima sconfitta stagionale ad opera di un discreto Torino. Il 2-1 finale permette al tecnico Lerda di salvare la panchina e rende bollente la panchina di mr Gustinetti. La compagine bianconera è ormai ultima in classifica e in attesa della penalità , che dovrebbe arrivare già domani dalla Commissione Disciplinare. Mr Gustinetti prova a cambiare e arretra il raggio d'azione di Sommese e Giorgi piazzando Moretti alle spalle dell'unica punta di Djuric, disegnando così un più ragionevole 4-4-1-1.

Mr Lerda si trova a gestire un clima di contestazione e ripropone il solito 4-3-2-1 ma invertendo Iunco, stavolta impiegato sull'out sinistro e Sgrigna che agisce da rifinitore e con Pelliccori unica punta. Pronti via e l'Ascoli si porta in vantaggio con Moretti, bravo a trafiggere Bassi. La Gara scorre senza apparenti problemi e l'Ascoli riesce a gestire il gioco il torino appare in crisi, ma al 27 ci pensa Guarna a riportare il Torino in gara con una uscita errata permettendo a Sgrigna di pareggiare di esterno destro.

Il Torino rinfrancato dal gol riesce a creare diverse palle gol, ma senza esito e la prima frazione si chiude sul'1-1. La seconda frazione si apre con un Torino rigenerato e un Ascoli inconsistente, al 6' Sgrigna prova il destro a rientrare, il suo colpo migliore, fuori di poco. Al 9' Ogbonna di testa sfiora il gol. Tre minuti dopo la velenosa punizione di Sgrigna attraversa tutta l'area e fa correre un brivido a Guarna.

Al 17' Iunco calcia di punta, l'estremo bianconero ci mette una mano e la palla danza davanti alla linea di porta senza che nessun torinista riesca a intervenire. La formazione granata è incontenibile e motivatissima nonostante l'aria di contestazione dei tifosi trova il vantaggio con Iunco al 21'. L'Ascoli non reagisce e la gara scorre senza altre emozioni tranne il ritorno in campo di Romeo. Il triplice fischio sancisce l'ennesima sconfitta della compagine bianconera e l'utimo posto.

TORINO-ASCOLI 2-1 (1-1) 1' Moretti, 27' Sgrigna, 21' st Iunco
TORINO (4-2-3-1): Bassi; D'Ambrosio (45' Rivalta), Pratali, Ogbonna, Zavagno; De Feudis, De Vezze; Lazarevic, Sgrigna (40' st Scaglia), Iunco (24' st Obodo); Pellicori. A disp.:Morello, Garofalo, Gasbarroni, Stavanovic. All.: Lerda.
ASCOLI (4-4-1-1): Guarna; Gazzola, Marino, Faisca, Ciofani; Sommese (24' st Cristiano), Di Donato, Uliano, Giorgi; Moretti (8' st Bonvissuto); Djuric (29' st Romeo). A disp.: Coser, Micolucci, Esposito, Masini. All.: Gustinetti.
ARBITRO: Ciampi di Roma
AMMONITI: De Vezze, De Feudis, Pelliccori
NOTE: Recupero 1'+4', angoli 4-0

02/11/2010





        
  



3+3=

Altri articoli di...

Sport

10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
05/01/2020
GROTTAMMARE - SASSOFERRATO G. 1 - 0 (segue)
05/01/2020
Un Porto D'Ascoli super vince e convince contro il Marina con 4 reti (segue)
04/01/2020
Un buon Centobuchi cede ai colpi precisi della Civitanovese. (segue)
28/12/2019
Grottammare Calcio chiude l'andata (segue)
22/12/2019
GROTTAMMARE - AZZURRA COLLI 0 - 0 (segue)

Ascoli Piceno

10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
25/11/2019
Carlo Crivelli e il suo polittico di Sant’Emidio (segue)
19/11/2019
Piano Pluriennale 2020 - 2022 della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno (segue)
12/11/2019
Santa Maria Intervineas: la bellezza dell’essenzialità (segue)
04/11/2019
Luca Orsini, il cantautore con il basso (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji