Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Ventidio Basso, una firma per il teatro

Ascoli Piceno | I cittadini ascolani sono chiamati a far sentire la propria voce attraverso la loro firma. E dalla Regione arrivano le dichiarazioni di Sollazzi.

Il teatro Ventidio Basso ad Ascoli Piceno

Una firma per il teatro. E' quella che viene chiesta a tutti gli ascolani per salvare il Massimo cittadino.
Da domani sera, giovedì 5 febbraio, in occasione del concerto di Biagio Antonacci, all'ingresso del teatro sarà possibile apporre la propria firma in un registro.

"Credo che gli ascolani debbano far sentire la loro voce - afferma il vice sindaco e assessore alla Cultura, Andrea Maria Antonini - ed evitare questo ennesimo colpo di mano della Regione nei confronti della cultura ascolana.
Non possiamo restare inermi rispetto alla sciagurata decisione che la Commissione cultura della Regione Marche vorrebbe prendere escludendo il nostro Ventidio Basso dai benefici della legge regionale proprio per i teatri. Trovo assurda e illogica l'esclusione del Ventidio Basso dal novero dei teatri di primario interesse regionale. Evidentemente ad Ancona hanno un'idea assolutamente distorta dell'operato del nostro teatro che pure ha raggiunto una dimensione internazionale".
E così rispetto a questa decisione che disconosce la qualità di una programmazione premiata a livello europeo ed internazionale, ecco che gli ascolani sono invitati a far sentire la loro voce.

"Dobbiamo dire no - prosegue il vice sindaco ed assessore alla Cultura, Andrea Maria Antonini - a questa ennesima prevaricazione. Come Amministrazione non lasceremo nulla di intentato perchè la Commissione torni sui propri passi riconoscendo l'errore ma accanto a noi, tutti gli ascolani, le associazioni culturali cittadine e gli esponenti politici devono far sentire, forte, la loro voce, come ha fatto il consigliere regionale Guido Castelli che ha già annunciato la sua volontà di ricorrere all'ostruzionismo consiliare se il Ventidio non verrà reinserito nell'elenco dei teatri di primario interesse regionale".

Gli sforzi che, anche in termini di produzione, sono stati prodotti dal Ventidio Basso e dall'assessorato alla Cultura negli ultimi anni non poossono essere vanificati.
"Lo scippo non passerà - afferma il consigliere regionale Guido Castelli - Questa è una pessima legge per la cultura teatrale. L'operazione perpetrata, ai danni del Ventidio Basso, dai consiglieri PD della prima commissione consiliare della Regione è frutto di un preciso disegno politico ma non sarà facile per i nemici di Ascoli consumare l'ennesimo furto ai nostri danni".

La parola ora passa agli ascolani.
Basterà apporre una firma per dire no a questo tentativo di penalizzare la cultura ascolana ed una storia centenaria, perché il Ventidio Basso è patrimonio regionale.

E intanto dalla Regione arrivano le dichiarazioni dell'assessore Sollazzi.
"L'obiettivo delle proposta di legge sulla nuova programmazione culturale marchigiana è quello di rilanciare le strutture d'eccellenza della Regione, non di penalizzare realtà importanti come il Ventidio Basso. Il testo all'esame dell'Assemblea legislativa è, peraltro, suscettibile di ogni modifica che il Consiglio intende adottare. L'esclusione dai Progetti di interesse regionale, inoltre, non comporta alcuna penalizzazione, in termini finanziari, per una realtà come quella del Ventidio Basso". Lo ribadisce l'assessore regionale alla Cultura, Vittoriano Solazzi, che interviene nel dibattito apertosi nell'Ascolano.

"Il testo licenziato dalla prima commissione - spiega Solazzi - ha adottato precisi criteri per individuare quelli che vengono proposti come progetti di interesse regionale. L'Assemblea è ora chiamata a valutare il lavoro svolto e legiferare in materia. Il dibattito non potrà ignorare le indicazioni che vengono dal territorio e dal confronto delle varie posizioni emergeranno le scelte migliori e più equilibrate. La Regione non sottovaluta l'importanza del Ventidio Basso, come non ignora il grande contributo che altre realtà forniscono alla crescita culturale delle Marche. Guardiamo con grande attenzione al Piceno e non faremo certo mancare il nostro contributo, di idee e di risorse, per rilanciare questa importante realtà territoriale".

04/02/2009





        
  



2+2=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

14/02/2019
Attività di prevenzione antidroga al "Giardino Colucci" : intervento della Guardia di Finanza (segue)
11/02/2019
Unificati i servizi di prevenzione delle dipendenze (segue)
11/02/2019
Borse di studio per studenti delle superiori (segue)
11/02/2019
Auguri a Dea Cappella per i suoi 100 anni (segue)
10/02/2019
Inaugurata la mostra fotografica Frammenti di Storia il 9 febbraio presso la Prefettura di Ascoli (segue)
07/02/2019
Al Palasport "La Pace è servita!": il Meeting della Pace 2019 dell'ACR (segue)
07/02/2019
Senza tregua l'attività di repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti della Polizia di Stato (segue)
04/02/2019
Partono dal "neo" gruppo le attività dei reparti territoriali nell'intera provincia (segue)

Politica

08/02/2019
La replica della Presidente di PicenAmbiente Catia Talamonti (segue)
08/02/2019
L'Associazione Albergatori Riviera delle Palme prepara la stagione con fiere, workshop promozionali (segue)
07/02/2019
Assistenti familiari e badanti, ecco il corso di formazione gratuito a Centobuchi (segue)
03/02/2019
Rossi"Pronto soccorso: un progetto ambizioso con problemi legati a radici di regia lontani" (segue)
30/01/2019
La metamorfosi incompleta della politica "logica" di Ceriscioli sulla questione dell'Ospedale unico (segue)
28/01/2019
In ricordo di Giulio Andreotti per il centenario della nascita. (segue)
24/01/2019
Festa della Polizia Locale, San Benedetto premiata per la lotta ai rumori (segue)
18/01/2019
Incontro a Roma nella sede dell'ANCI del Sindaco Piunti e dell'Assessore Tassotti (segue)

Ascoli Piceno

16/02/2019
Il Colli supera la Sangiorgese per 3 reti, ma non è stato così facile. (segue)
14/02/2019
Attività di prevenzione antidroga al "Giardino Colucci" : intervento della Guardia di Finanza (segue)
10/02/2019
Inaugurata la mostra fotografica Frammenti di Storia il 9 febbraio presso la Prefettura di Ascoli (segue)
08/02/2019
Aspettando Fermento Marchigiano ...con amore il suino (segue)
04/02/2019
Partono dal "neo" gruppo le attività dei reparti territoriali nell'intera provincia (segue)
03/02/2019
"FRAMMENTI di STORIA L'Italia attraverso le impronte, le immagini della Polizia Scientifica" (segue)
02/02/2019
Con una rete di Nardini il Colli batte la Futura 96 dopo una gara giocata male. (segue)
18/01/2019
"Tullio Pericoli. Forme del Paesaggio. 1970-2018" (segue)

Le strade musicali dell'Ebraismo nel compendio cinematografico di David Krakauer

David Krakauer "The Big Picture"

Paolo De Bernardin

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji


Io e Caino