Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Nuove prospettive per un aeroporto del Piceno

Monteprandone | Presentato il progetto definitivo per l'ampliamento dell'aviosuperfice di Centobuchi. L'obiettivo della Società Aeroporto del Tronto è quello di mettere a disposizione del territorio una struttura in grado di accogliere aeromobili business jet.

(Foto d'archivio)

Questa mattina (Venerdì 16 Gennaio 2009) è stato presentato al Comune di Monteprandone il plico contenente il progetto per l'ampliamento dell'aviosuperficie e il potenziamento delle attività nell'area della S.A.T. Società Aeroporto del Tronto SpA di Centobuchi.

L'azienda ha, infatti, completato i lavori per la trasformazione della pista di volo da "manto erboso" a "manto compattato" nel pieno rispetto dei progetti e delle autorizzazioni ricevute proprio per questo tipo di intervento. La S.A.T. ha deciso pertanto di dare ulteriore attuazione al piano di interventi per il prolungamento della pista di volo e le ulteriori opere per l'asfaltatura e l'illuminazione.

«A tale scopo il 15 Novembre scorso - ha detto l'Ing. Corrado Monti, Amministratore Delegato della S.A.T. - abbiamo provveduto a inviare agli enti preposti, ovvero Piceno Consind, Comune di Monteprandone, Provincia di Ascoli ex Genio Civile, Anas Compartimento di Ancona, Dipartimento Sicurezza e Protezione Civile della Regione Marche e Autorità di Bacino del fiume Tronto, un progetto di massima con la proposta di ampliamento dell'aviosuperficie e del potenziamento dell'attività aerea».

Il progetto, redatto a valle di numerosi studi di carattere idrogeologico per la mitigazione del rischio esondativo dell'area, la movimentazione terra per messa in sicurezza della pista di atterraggio e creazione delle aree di manovra, prevede tra le altre cose: la trasformazione da pista con manto compattato lunga 1.275 metri (come quella già realizzata) in una pista da 1.499 metri con manto asfaltato idoneo a sopportare i carichi di decollo/atterraggio di velivoli con peso massimo al decollo fino a 20.000 kg.

Il Comune di Monteprandone con una lettera datata 3 Dicembre 2008 ha dato il proprio parere favorevole di massima rimanendo in attesa della consegna e della conseguente valutazione del progetto definitivo. «È per questo motivo - ha affermato l'Amministratore Delegato della S.A.T. Corrado Monti - che stamani abbiamo provveduto alla consegna del progetto definitivo appositamente realizzato da una società specializzata nella progettazione di strutture aeroportuali compiendo, di fatto, un ulteriore ed importante passo in avanti in quella che è la mission della S.A.T.».

L'obiettivo che la Società Aeroporto del Tronto si è prefissa è infatti quello di mettere a disposizione del territorio una struttura in grado di accogliere aeromobili del tipo business jet per supportare l'attività che sarà svolta dalla SEI per quanto riguarda le revisioni dei velivoli, per lavoro aereo ed aviazione generale, con eventuali ricadute anche sul turismo di fascia alta e sul miglioramento della logistica per le aziende locali.

«È escluso - continua l'Ing. Corrado Monti - l'utilizzo dell'aviosuperficie per voli di aviazione commerciale». La struttura che la S.A.T. realizza diventa di fatto anche una validissima piattaforma, così come ipotizzato dall'Ente Regionale, per l'insediamento di una base operativa idonea al soccorso, alla sicurezza e alla Protezione Civile per la zona sud delle Marche e per l'area nord dell'Abruzzo.

«Quando riceveremo tutte le necessarie autorizzazioni - ha concluso l'Amministratore Delegato della S.A.T. - inizieremo i lavori per il prolungamento e il completamento della pista che garantiranno lavoro, per il tempo necessario alla realizzazione dell'infrastruttura e che oggi i tecnici stimano in circa 36 mesi, a circa 70 addetti nelle varie aziende alle quali verranno affidate le opere idrauliche, opere impiantistiche, recinzioni ecc. per un impegno complessivo di spesa pari a quasi 11 milioni di euro».

16/01/2009





        
  



5+3=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

15/10/2019
Emesso un DASPO nei confronti di ultras ascolano in occasione dell'incontro Ascoli Calcio-Pescara. (segue)
15/10/2019
Fermato un pregiudicato di 44 anni residente a Martinsicuro (segue)
12/10/2019
Controlli a tappeto della Polizia Stradale su alcool, droga e irregolarità dei mezzi pesanti (segue)
24/09/2019
IL VESCOVO, MONS. GIOVANNI D'ERCOLE, OFFICIA LA SANTA MESSA IN ONORE DI SAN MATTEO (segue)
16/09/2019
Primo giorno di scuola all'Asilo Merlini (segue)
16/09/2019
Progetto Ecoriviera del Rotary Club di San Benedetto (segue)
16/09/2019
PROGETTO CREW, analizzati rischi e opportunità di un contratto di area umida per la Sentina (segue)
16/09/2019
Borse di studio "Avis San Benedetto del Tronto 2019" (segue)

San Benedetto

17/10/2019
Samb-Virtus Verona: arbitrerà Mario Saia Di Palermo. (segue)
17/10/2019
Padova-Samb: al via la prevendita dei tagliandi. (segue)
15/10/2019
Lettera inviata questa mattina da UGL ai vertici aziendali AV5 e Regionale Marche (segue)
15/10/2019
Fermato un pregiudicato di 44 anni residente a Martinsicuro (segue)
14/10/2019
Samb:sbancato il Manuzzi! (segue)
13/10/2019
GROTTAMMARE - ATLETICO ALMA 0 - 0 (segue)
12/10/2019
Consegnati i riconoscimenti del Gran Pavese Rossoblu (segue)
12/10/2019
Orgoglio civico:"Prossime Regionali nelle Marche: sanità non come mucca da mungere" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji