Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Samb, scopriamo il San Marino.

San Benedetto del Tronto | Squadra giovane ma ben organizzata grazie al grande lavoro del tecnico Buglio.

di Stefano Bruni

Domenica la Samb sfiderà il San Marino


In teoria è una Repubblica indipendente, in pratica San Marino pertecipa al campionato italiano di calcio e sarà il prossimo avversario della Sambenedettese.  Entrambe le  squadre sono a 6 punti in classifica con due vittorie e due sconfitte ma l'umore in casa biancazzurra è completamente diverso da quello che si respira qui in riviera. Per la prima volta nella loro storia hanno espugnato il campo del Ravenna con un secco 2-0 grazie ad una doppietta del giovane attaccante Roberto Piovaccari in prestito dall'Inter e Domenica arriveranno a San Benedetto cercando di piazzare il secondo colpaccio esterno.

Se vogliamo essere sinceri dopo gli squadroni che i rossoblu hanno incontrato in queste prime giornate di campionato , come Novara, Spezia e Monza , il San Marino sembra alquanto abbordabile ma non bisogna commettere l'errore di sottovalutare l'avversario anche perchè il mister Buglio è riuscito ha creare un gruppo compatto capace di esprimere un gioco ordinato che in queste prime giornate ha messo in difficoltà squadre che puntano alla vittoria del girone.

Ma diamo uno sguardo all'organico biancazzuro proprio partendo da questo Roberto Piovaccari, attaccante nato a Gallarate l' 01/09/1984 e cresciuto calcisticamente nell'inter, società che ne possiede ancora il cartellino. Lo scorso anno ha lasciato la Primavera del club neroazzurro per approdare all'Igea Virtus in C1 e qui ha sorpreso tutti gli addetti ai lavori realizzando ben 10 gol in 25  presenze. Le sue condizioni fisiche non sono perfette,in settimana Piovaccari ha avuto un risentimento muscolare che lo ha costretto a lavorare a parte e quindi Domenica al Riviera non dovrebbe presentarsi al top della forma.

In attacco con lui c'è Alberto Villa, nato in provincia di Cremona nel '79 e acquistato in estate dalla Pistoiese. Nella prima giornata ha realizzato una doppietta poi si è un pò spento ma sicuramente bisognerà tenerlo d'occhio. Altro uomo fondamentale per i biancoazzurri è l'esperto MIrko Taccola. Il difensore 35 enne ha un curriculum importante avendo giocato in serie A con : Inter, Cagliari, Pisa e Napoli. Per lui oltre a tanti anni di B anche un esperienza in Grecia con il Paok Salonicco. Ha già incontrato la Samb due volte, nel 2003 quando militava nel Lanciano assieme a Soncin e nel 2004 duranet la sua esperienza a Sora.

Tutto sommato il San Marino rimane una squadra abbordabile per i rossoblu che devono assolutamente tornare alla vittoria per placare le tante critiche ricevute in settimana da tifosi ed addetti ai lavori. 

23/09/2005





        
  



3+5=

Altri articoli di...

Sport

27/10/2022
Completamente rinnovato il crossodromo comunale di “San Pacifico” (segue)
26/10/2022
Tribuna presso lo Stadio “Cino e Lillo del Duca” (segue)
26/10/2022
Correre in sicurezza tra Acquasanta Terme ed Ascoli Piceno (segue)
10/10/2022
8 e 9 ottobre si assegna lo scudetto (segue)
07/10/2022
Il Codacons chiede l’estradizione in Italia di Robinho condannato per violenza sessuale (segue)
07/10/2022
Settore giovanile, Serie A2 girone B (segue)
07/10/2022
Il 15° Rally delle Marche si terrà il 12 e 13 novembre a Cingoli (Macerata), la sua “sede” storica (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)

San Benedetto

12/10/2022
Studenti omaggiano il Milite Ignoto (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji